Giovedì 18 Aprile 2019 ore 13:03
DRAMMA INCREDIBILE
India, a un serpente basta un solo morso per uccidere madre e figlia
La donna è stata morsa nel sonno, poi si è svegliata e ha allattato la sua bambina di tre anni. Per le due non c'è stato scampo

Una tragedia che ha dell’incredibile quella avvenuta in India, raccontata da alcuni quotidiani locali e rilanciata dai media britannici: con un solo morso, un serpente avrebbe ucciso due donne, madre e figlia. La genitrice, 35enne, sarebbe stata morsa dal rettile nel sonno; senza essere svegliata dall’attacco.

Ignara di tutto, una volta sveglia avrebbe poi allattato la sua figlioletta di tre anni. Era la mattina dello scorso giovedì e le due hanno iniziato presto a stare male. Portate di corsa all’ospedale, come riportato dall’ispettore di polizia Vijay Singh, sarebbero decedute prima dell’arrivo all’agenzia AFP.

I congiunti delle vittime hanno poi trovato il serpente, nascosto in una delle stanze dell’abitazione, ma prima di riuscire a catturarlo il rettile sarebbe riuscito a dileguarsi. Secondo uno studio della American Society of Tropical Medicine and Hygiene risalente al 2011, in India i morsi di serpente (come il cobra indiano, la vipera e la vipera di Russell) uccidono ogni anno 46.000 persone a fronte dei 100.000 decessi che avvengono in tutto il mondo.

Il caso è stato registrato ufficialmente come morte accidentale e ora sarà l’autopsia a dare conferma sulla reale dinamica del dramma.

LEGGI ANCHE:

Bimbi scomparsi, il Lazio è la regione d’Italia più a rischio

Tivoli, A24, si lanciano dal cavalcavia 2 fratelli gemelli


ARTICOLI CORRELATI
Una signora anziana di 81 anni, residente a Labico in provincia di Roma, si spaventa e chiede aiuto ai Carabinieri
Le statistiche più recenti parlano di circa 250 casi di morso di vipera in Italia negli ultimi 6 anni
Ieri uno dei condomini del palazzo ha visto il pitone infilarsi al’interno di una vecchia guardiola dello stabile
I PIU' LETTI IN CRONACA I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA I PIU' LETTI
1
In questi giorni si sta diffondendo su Whatsapp un comunicato, divenuto virale, con un lungo elenco di nuovi autovelox
2
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
3
Il giovane falciato nelle prime ore del mattino da un'auto, il cui conducente si è fermato a prestare soccorso. Un'intera comunità è sotto shock
4
Tre casi registrati tra Montesacro e il quartiere africano. Fatti che passano in secondo piano rispetto alle altre storie di cronaca nera
5
Lo ha detto l'avvocato del marinaio accusato dello stupro a Radio Cusano Campus: "Ha cambiato versione troppe volte"
1
Scontro mortale nella galleria di Sant’Antonio al Monte nella canna verso Ascoli
2
Ceccariglia, poliziotto in pensione, era molto conosciuto in paese per la sua passione per le auto e le corse
3
I Carabinieri della Compagnia di Tivoli stanno dando esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari
4
Il sisma rilevato dall'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia
5
L’operazione "Gramigna", la scorsa estate, ha già interessato 37 appartenenti al clan Casamonica
1
In questi giorni si sta diffondendo su Whatsapp un comunicato, divenuto virale, con un lungo elenco di nuovi autovelox
2
La cultura, se patrimonio condiviso, è elemento di identità e coesione sociale, oltre a costituire il vero valore aggiunto
3
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
4
Il giovane falciato nelle prime ore del mattino da un'auto, il cui conducente si è fermato a prestare soccorso. Un'intera comunità è sotto shock
5
"Restituiamo finalmente un futuro a 6 milioni e mezzo di persone che fino ad oggi hanno vissuto in condizione di povertà"
Il Quotidiano del Lazio è un marchio di Vergovich Comunicazione Srls.
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°8/13 del 17/05/2013

Direttore: Francesco Vergovich
P.iva n° 12555091003
info@ilquotidianodellazio.it

[ versione mobile ]