Mercoledì 01 Aprile 2020 ore 23:58
TERRORISTI IMPROVVISATI
Olanda, urla "Allahu Akbar" brandendo un’ascia: abbattuto dalla polizia
Non era ben chiaro quali fossero le sue intenzioni, ma il suo atteggiamento troppo minaccioso gli è costato la vita

Si è affacciato ieri al balcone di casa sua e, brandendo un’ascia con fare minaccioso, ha iniziato a strillare come un ossesso “Allahu Akbar”. È accaduto a Schiedam, vicino Rotterdam, in Olanda. I vicini, piuttosto preoccupati, hanno subito allertato le forze dell’ordine che sono tempestivamente intervenute.

Gli agenti hanno quindi cercato di parlare con l'individuo e di ricondurlo alla ragione, ma egli si è rifiutato categoricamente di collaborare. I poliziotti hanno così provato a introdursi nell’abitazione, ma l'esagitato, in preda al suo delirio mistico, ha prontamente reagito ferendo un povero cane poliziotto e minacciando gli agenti con la sua ascia, mentre loro tentavano di stordirlo e magari di immobilizzarlo grazie a un taser.

Nulla da fare: sentendosi minacciati, alla fine gli agenti sono stati costretti a sparare ferendo gravemente l’uomo e mettendolo così nelle condizioni di non nuocere. Nonostante la tempestività dei soccorsi, il terrorista improvvisato è deceduto appena arrivato in ospedale.

Solo poche ore prima c’era stato un nuovo attacco al cuore dell’Europa (a Liegi, in Belgio): un killer armato di coltello, al grido di “Allahu Akbar”, ha prima colpito due poliziotti per poi impadronirsi delle loro armi d'ordinanza, ucciderli e fare fuori anche un ignaro passante. Prima di essere abbattuto.

LEGGI ANCHE:

Terrorismo, Arrestati 14 integralisti islamici in tutta Italia VIDEO

Sicurezza - Ugl Polizia, Terrorismo islamico in Terra Pontina


ARTICOLI CORRELATI
Come convivere con la paura del terrorismo? Che cosa bisogna fare? Chiudersi in casa o reagire? E come?
Attimi di vero e prorio panico si sono verificati il 28 settembre in tarda serata alla stazione Termini
1-2 per i giallorossi, gara sospesa 15 minuti per lancio di oggetti dagli spalti
I PIU' LETTI IN CRONACA
GIORNO SETTIMANA MESE
1
La signora Genoveffa D’Auria Augello, da tutti conosciuta come Gina, è arrivata a Ladispoli nel 1952 con la famiglia da Campobello di Licata (Agrigento)
Data di pubblicazione: 2020-04-01 20:26:49
2
"Da alcuni giorni nel Lazio registriamo un trend in frenata, ma non dobbiamo mollare la guardia, obiettivo è raggiungere il coefficiente di sviluppo R0"
Data di pubblicazione: 2020-04-01 16:44:06
3
Il sindaco di Roma ha spiegato come compilare la domanda su Teleradiostereo, con aiuti anche per anziani e chi non ha Internet
Data di pubblicazione: 2020-04-01 14:06:42
1
"Denuncia inviata da Usb sul mancato rispetto delle norme emanate dai decreti e dal protocollo sindacati in merito alla salvaguardia della salute dei lavoratori"
Data di pubblicazione: 2020-03-30 12:08:21
2
"A nome di tutta la comunità porgo le mie condoglianze alle famiglie colpite da questo grave lutto"
Data di pubblicazione: 2020-03-29 15:17:19
3
"L’ordinanza è in vigore dal 30 marzo al 3 aprile e rimarrà in vigore qualora un nuovo DPCM proroghi le attuali regole". Sanzioni per chi viola il provvedimento
Data di pubblicazione: 2020-03-29 17:32:11
4
I militari intervenuti, hanno interrotto il banchetto e invitato i presenti a tornare ognuno nella propria abitazione
Data di pubblicazione: 2020-03-30 11:09:08
5
La denuncia della scomparsa. Dopo una breve ricerca, è stato trovato il corpo esanime dell’uomo
Data di pubblicazione: 2020-03-29 11:21:41
1
Il Covid-19 sta facendo vittime in tantissimi comuni anche nella regione Lazio
Data di pubblicazione: 2020-04-01 16:16:50
2
La donna abitava in via della Palmarola
Data di pubblicazione: 2020-04-01 09:59:56
3
Il sindaco di Roma ha spiegato come compilare la domanda su Teleradiostereo, con aiuti anche per anziani e chi non ha Internet
Data di pubblicazione: 2020-04-01 14:06:42
4
"Da alcuni giorni nel Lazio registriamo un trend in frenata, ma non dobbiamo mollare la guardia, obiettivo è raggiungere il coefficiente di sviluppo R0"
Data di pubblicazione: 2020-04-01 16:44:06
5
La signora Genoveffa D’Auria Augello, da tutti conosciuta come Gina, è arrivata a Ladispoli nel 1952 con la famiglia da Campobello di Licata (Agrigento)
Data di pubblicazione: 2020-04-01 20:26:49
Il Quotidiano del Lazio.it è un marchio di Associazione Culturale "Un Giorno Speciale".
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°8/13 del 17/05/2013

Direttore: Francesco Vergovich
P.IVA e C.F. 09678001000
info@ilquotidianodellazio.it

[ versione mobile ]