Mercoledì 24 Luglio 2019 ore 01:04
TERRORISTI IMPROVVISATI
Olanda, urla "Allahu Akbar" brandendo un’ascia: abbattuto dalla polizia
Non era ben chiaro quali fossero le sue intenzioni, ma il suo atteggiamento troppo minaccioso gli è costato la vita

Si è affacciato ieri al balcone di casa sua e, brandendo un’ascia con fare minaccioso, ha iniziato a strillare come un ossesso “Allahu Akbar”. È accaduto a Schiedam, vicino Rotterdam, in Olanda. I vicini, piuttosto preoccupati, hanno subito allertato le forze dell’ordine che sono tempestivamente intervenute.

Gli agenti hanno quindi cercato di parlare con l'individuo e di ricondurlo alla ragione, ma egli si è rifiutato categoricamente di collaborare. I poliziotti hanno così provato a introdursi nell’abitazione, ma l'esagitato, in preda al suo delirio mistico, ha prontamente reagito ferendo un povero cane poliziotto e minacciando gli agenti con la sua ascia, mentre loro tentavano di stordirlo e magari di immobilizzarlo grazie a un taser.

Nulla da fare: sentendosi minacciati, alla fine gli agenti sono stati costretti a sparare ferendo gravemente l’uomo e mettendolo così nelle condizioni di non nuocere. Nonostante la tempestività dei soccorsi, il terrorista improvvisato è deceduto appena arrivato in ospedale.

Solo poche ore prima c’era stato un nuovo attacco al cuore dell’Europa (a Liegi, in Belgio): un killer armato di coltello, al grido di “Allahu Akbar”, ha prima colpito due poliziotti per poi impadronirsi delle loro armi d'ordinanza, ucciderli e fare fuori anche un ignaro passante. Prima di essere abbattuto.

LEGGI ANCHE:

Terrorismo, Arrestati 14 integralisti islamici in tutta Italia VIDEO

Sicurezza - Ugl Polizia, Terrorismo islamico in Terra Pontina


ARTICOLI CORRELATI
Come convivere con la paura del terrorismo? Che cosa bisogna fare? Chiudersi in casa o reagire? E come?
Attimi di vero e prorio panico si sono verificati il 28 settembre in tarda serata alla stazione Termini
1-2 per i giallorossi, gara sospesa 15 minuti per lancio di oggetti dagli spalti
I PIU' LETTI IN CRONACA I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA I PIU' LETTI
1
In questi giorni si sta diffondendo su Whatsapp un comunicato, divenuto virale, con un lungo elenco di nuovi autovelox
2
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
3
Il giovane falciato nelle prime ore del mattino da un'auto, il cui conducente si è fermato a prestare soccorso. Un'intera comunità è sotto shock
4
Tre casi registrati tra Montesacro e il quartiere africano. Fatti che passano in secondo piano rispetto alle altre storie di cronaca nera
5
Lo ha detto l'avvocato del marinaio accusato dello stupro a Radio Cusano Campus: "Ha cambiato versione troppe volte"
1
Nonostante i divieti e i servizi offerti dagli stabilimenti balneari, resiste il pranzo al sacco in spiaggia...
2
Quattro sono risultate rubate negli ultimi mesi a Roma e una a San Felice Circeo, mentre le altre 8 sono risultate coinvolte in falsi sinistri stradali
3
I due avevano rapinato anche un'area di servizio a Terni. Ora si trovano nel carcere di Vazia
4
Uno degli indagati è stato arrestato, si tratta di un ragazzo romeno di 25 anni, degli altri due gli inquirenti stanno ancora seguendo le tracce
5
Tra tentativi di insabbiamento e fake news, il punto sullo scandalo degli affidi illeciti di bambini a scopo di lucro
1
In questi giorni si sta diffondendo su Whatsapp un comunicato, divenuto virale, con un lungo elenco di nuovi autovelox
2
La cultura, se patrimonio condiviso, è elemento di identità e coesione sociale, oltre a costituire il vero valore aggiunto
3
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
4
Il giovane falciato nelle prime ore del mattino da un'auto, il cui conducente si è fermato a prestare soccorso. Un'intera comunità è sotto shock
5
"Restituiamo finalmente un futuro a 6 milioni e mezzo di persone che fino ad oggi hanno vissuto in condizione di povertà"
Il Quotidiano del Lazio.it è un marchio di Associazione Culturale "Un Giorno Speciale".
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°8/13 del 17/05/2013

Direttore: Francesco Vergovich
P.IVA e C.F. 09678001000
info@ilquotidianodellazio.it

[ versione mobile ]