Venerdì 14 Dicembre 2018 ore 08:19
VIA COL PALERMO
Prima la gioia e poi la paura ma il Frosinone pareggia e va in finale
98’ Finisce il match dopo un recupero interminabile, con i ciociari che si giocheranno con il Palermo un posto per la A

Finisce con un doppio 1-1 il confronto tra Frosinone e Cittadella, risultato che premia i ciociari facendoli accedere alla finalissima contro il Palermo. Un confronto maschio e leale che nell’arco dei 180 minuti ha regalato tante emozioni come da costume dei play off di serie B che non regalano mai gare scontate; questa volta però il Frosinone scaccia le streghe della sconfitta dello scorso anno contro il Carpi accedendo alla finalissima dove troverà il Palermo dell’ex Roberto Stellone che ha avuto la meglio sul Venezia.

Primo tempo: Pronti via ed è subito il Cittadella a rendersi pericoloso con un tiro dai 30 metri di Salvi che termina di poco al lato della porta di Vigorito. La prima occasione del Frosinone arriva al minuto 17 con un tiro cross di Dionisi che non trova però nessun compagno al centro dell’area, il pallone era solo da spingere in porta. Al minuto 29 di nuovo pericoloso il Cittadella con il cross di Bartolomei per Strizzolo che in scivolata non riesce ad arrivare sul pallone e deviarlo in porta per questione di centimetri. Palla che ristagna molto a centrocampo, sono poche le azioni degne di nota così come successo nella partita d’andata. Al 31’ ci pensa Ciano direttamente da calcio di punizione ad impegnare Alfonso che però si supera e para in angolo un pallone destinato all’incrocio dei pali; sarà ancora Alfonso al minuto 39 a deviare fuori lo specchio della porta un tiro di prima di Gori che già pregustava la gioia del gol.

Secondo tempo: Il secondo tempo inizia con il Frosinone che fa la partita galvanizzato anche da una Curva Nord che alza il volume, il vantaggio è solo questione di minuti ed arriva al minuto 48 quando Soddimo riceve palla sulla fascia e si accentra fino al limite dell’area facendo partire un cross rasoterra che viene prima mancato da Ciano ma poi finalizzato da Mirko Gori che porta in vantaggio il Frosinone proprio sotto la Curva Nord. Il gol di Gori trasforma lo stadio in una vera e propria bolgia con i tifosi che ora così come i giocatori in campo sentono vicino il traguardo della finale; non sono dello stesso avviso però i giocatori del Cittadella che iniziano ad attaccare. La prima occasione pericolosa dopo lo svantaggio capita sui piedi di Lora che dal dischetto del rigore tira ma trova una pronta risposta di Vigorito; inizia la girandola dei cambi. Venturato prova il tutto per tutto inserendo in campo anche il giovane talento Kouamé; scelta che si rivela azzeccata pochi minuti dopo al 75’ quando  Chiaretti tira dal limite dell’area, la sua conclusione viene deviata dalla difesa del Frosinone ma termina sui piedi del giovane attaccante che con grande freddezza incrocia e batte Vigorito siglando il gol del pareggio.

Gol che rinvigorisce il Cittadella che ora ci crede e costringe il Frosinone rintanarsi nella propria metà campo a difesa di un pareggio che vale la finale; nonostante il forcing finale però il Cittadella non riesce a creare occasioni pericolose e la sua spinta si esaurisce al minuto numero 92 quando il suo difensore centrale viene espulso per somma di ammonizioni dopo aver fermato Citro lanciato a rete. Pochi secondi dopo brutto scontro tra due giocatori del Frosinone che ferma il match per qualche minuto; alla ripresa dello stesso però il Frosinone gestisce bene il possesso palla ed al minuto numero 98 l’arbitro Nasca di Bari con il triplice fischio decreta la fine della partita e la qualificazione del Frosinone alla finalissima contro il Palermo.

LE PAGELLE DEI CIOCIARI

Vigorito 6,5: Sul gol subito non può nulla, rischia di farsi sorprendere da un tiro di Salvi dai 30 metri a inizio, si supera su Lora.
M. Ciofani 6: Mette a disposizione dei suoi compagni tutta la sua esperienza, pratico e veloce nella lettura di alcune situazioni di gioco.
Terranova 6: Aiuta i suoi compagni, partita senza sbavature.
Krajnc 6,5: La miglior partita della sua stagione, forte nel gioco aereo e bravo a giocare d’anticipo sugli avversari; il migliore dei 3 di difesa.
Matarese 6: Esordio positivo per lui, gioca una partita attenta senza strafare. (dal 84’ Frara s.v.)
Chibsah 6: Partita di sostanza, qualche errore in impostazione
Gori 7: Nettamente il migliore dei suoi, segna il gol decisivo per il passaggio del turno e fino all’ultimo secondo morde le caviglie degli avversari; padrone del centrocampo.
Soddimo 6,5: Suo l’assist per Gori in occasione del gol dell’uno a zero; mette la sua qualità a disposizione della squadra. (dal 68’ Konè 6: Mette sostanza e fisicità al centrocampo, tiene palla quando serve far respirare la squadra)
Crivello 6: Tanta corsa e tanta grinta per il terzino di Mondello che quando gioca non delude mai
Ciano 6,5: Ogni volta che mette la palla sul sinistro da l’impressione di poter spaccare la porta, Alfonso gli nega il gol sull’ennesima punizione capolavoro
Dionisi 6,5: Come sempre ci mette tutto se stesso ed anche di più quando serve. Esce tra gli applausi del suo pubblico. ( dal 69’ Citro 6: Provoca l’espulsione di Varnier che di fatto chiude la partita, ogni volta che parte palla al piede è inarrestabile)

LA CRONACA - PRIMO TEMPO

E' subito il Cittadella a rendersi pericoloso con un tiro dai 30 metri di Salvi che termina di poco al lato della porta di Vigorito. La prima occasione del Frosinone arriva al minuto 17 con un tiro cross di Dionisi che non trova però nessun compagno al centro dell’area, il pallone era solo da spingere in porta. Al minuto 29 di nuovo pericoloso il Cittadella con il cross di Bartolomei per Strizzolo che in scivolata non riesce ad arrivare sul pallone e deviarlo in porta per questione di centimetri. Al 31’ ci pensa Ciano direttamente da calcio di punizione ad impegnare Alfonso che però si supera e para in angolo un pallone destinato all’incrocio dei pali; sarà ancora Alfonso al minuto 39 a deviare fuori lo specchio della porta un tiro di prima di Gori che già pregustava la gioia del gol.

SECONDO TEMPO

45’ Inizia il secondo tempo allo stadio Stirpe con il punteggio di 0-0 che al momento premia il Frosinone. 47’ Nel Frosinone ha iniziato a scaldarsi il secondo portiere Francesco Bardi, forse qualche problema fisico per Vigorito. 48’ Frosinone in vantaggio con Mirko Gori!!! Azione insistita sulla fascia di Soddimo che mette al centro un pallone d’oro mancato prima da Ciano ma poi finalizzato in seconda battuta da Gori. 48’ Il gol di Gori ha completamente cambiato l’atmosfera all’interno dello stadio che ora è una bolgia. 51’ Miracolo di Vigorito su Lora che si era reso pericoloso con un tiro dal dischetto del rigore, Cittadella che ora spinge alla ricerca del pareggio. 54’ Primo cambio nel Cittadella, entra Kouamé ed esce Strizzolo. Venturato gioca il jolly. 58’ Colpo di testa di Salvi alto sulla traversa su azione di calcio d’angolo. 58’ Secondo cambio nel Cittadella, esce Lora entra Chiaretti. 68’ Primo cambio nel Frosinone, esce Soddimo entra Konè. 70’ Terzo ed ultimo cambio per il Cittadella, entra Arrighini esce Schenetti. Venturato prova il tutto per tutto. 70’ Secondo cambio per il Frosinone, esce Dionisi ed entra Citro. 72’ Ammonito Chiaretti (C) per simulazione, è il primo ammonito della partita. 74’ Pareggio del Cittadella con Kouamé! Tiro di Chiaretti dal limite dell’area che trova una deviazione da parte della difesa del Frosinone, palla che termina sui piedi di Kouamè, bravo e freddo che batte Vigorito. 77’ Adesso il Cittadella ci crede ed attacca un  Frosinone rintanato nella propria area di rigore. 84’ Terzo ed ultimo cambio anche nel Frosinone, esce Materese ed entra capitan Frara. 87’ Nel Cittadella ammonito Varnier per una trattenuta ripetuta su Chibsah. 88’ Nel Frosinone ammonito Crivello per fallo tattico. 90’ Saranno 4 i minuti di recupero. 92’ Doppio Giallo e quindi rosso per Varnier che blocca con un fallo la ripartenza di Citro che si involava verso la porta di Alfonso. Cittadella in 10. 93’ Nel Frosinone ammonito Ciano per ostruzione alla battuta del calcio di punizione. 94’ Partita ferma per un duro scontro testa contro testa tra due giocatori del Frosinone. 98’ Finisce qui il match dopo un recupero interminabile, Frosinone e Cittadella pareggiano 1-1 con i ciociari che si giocheranno con il Palermo la finalissima per la A.

Leggi anche:

Cittadella 1-1 Frosinone, la qualificazione si deciderà allo Stirpe

Frosinone - Foggia è tutto sold out! Ecco le formazioni ufficiali FOTO


ARTICOLI CORRELATI
Termina 1-1 la sfida tra Cittadella e Frosinone, il discorso qualificazione è rimandato a domenica sera
È fissato alle ore 21 il calcio d’inizio della sfida tra Frosinone e Cittadella valevole per il ritorno della semifinale play off
Fa festa l'undici di Marino che ha chiuso anche il primo tempo in vantaggio
I PIU' LETTI IN SPORT I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA I PIU' LETTI
1
La Roma batte il Pescara in trasferta per 1-4 e guadagna punti sul Napoli, adesso a meno quattro in classifica
2
Seconda sconfitta di fila per la Lazio che dopo il KO contro la Fiorentina cade in casa contro l’Inter per 1-3 e rischia di perdere il quarto posto in classifica
3
Stasera torna il Derby del Cuore. Attori, cantanti e calciatori di Roma e Lazio si sfidano per solidarietà
4
Arriva il fischio finale, finisce in pareggio la grande sfida al San Paolo. Il Napoli è più tambureggiante in attacco, ma non trova il gol
5
Il giocatore era rientrato dal Pescara, che ha acquistato la metà di Caprari
1
Il gol del pari arriva all'ultimo minuto da Saponara
2
Partita iniziata subito male con il gol di Zielinski in avvio, la zona salvezza si allontana
3
I capitolini non riescono quasi mai a prendere il comando della partita, ma notizie positive arrivano dagli altri campi
4
Tafferugli prima, dopo e durante la partita tra tifosi dell'Eintracht e polizia
1
In questi giorni si sta diffondendo su Whatsapp un comunicato, divenuto virale, con un lungo elenco di nuovi autovelox
2
La cultura, se patrimonio condiviso, è elemento di identità e coesione sociale, oltre a costituire il vero valore aggiunto
3
Il giovane falciato nelle prime ore del mattino da un'auto, il cui conducente si è fermato a prestare soccorso. Un'intera comunità è sotto shock
4
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
5
"Restituiamo finalmente un futuro a 6 milioni e mezzo di persone che fino ad oggi hanno vissuto in condizione di povertà"
Il Quotidiano del Lazio è un marchio di Vergovich Comunicazione Srls.
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°8/13 del 17/05/2013

Direttore: Francesco Vergovich
P.iva n° 12555091003
info@ilquotidianodellazio.it

[ versione mobile ]
EDitt | Web Agency