Lunedì 27 Maggio 2019 ore 03:06
MORIRE IN DIRETTA PER UN VIDEO SU YOUTUBE
"Il proiettile non oltrepasserà questo libro" e muore a 22 anni VIDEO
Pedro Ruiz, YouTuber alla spasmodica ricerca di idee-video virali, è morto ucciso dalla fidanzata incinta

Aspirava a diventare una vera star di YouTube e perciò era sempre alla ricerca di “sfide” e di idee per creare video da postare, sperando che diventassero virali. Ma stavolta Pedro Ruiz, 22 anni, ha avuto l’idea peggiore della sua breve vita e, purtroppo, ci è rimasto secco.

Cosa ha fatto? Ha sfidato la sua ragazza (Monalisa Perez, 19 anni, incinta del secondo figlio) a sparargli addosso con una pistola, mentre lui interponeva tra sé e l’arma un grosso libro. Lei non voleva farlo, ma lui è riuscito a convincerla che l’oggetto avrebbe fermato il proiettile e che nessuno si sarebbe fatto male. Ma non è andata affatto così e questo loro esperimento, assai poco furbo, è terminato in tragedia.

Nel video (postato su YouTube) che voleva introdurre questo loro folle gesto, si vedono i due giovani che presentano ciò che si accingono a fare brandendo la grossa arma; Pedro ripete più volte che “è pronto ad andare in cielo”, anche se esclude categoricamente che l’esperimento possa fallire. Ma così non è stato.

Come riportano diversi media nazionali e internazionali, Monalisa è stata arrestata. Si è dichiarata colpevole del reato di omicidio di secondo grado ed è stata condannata a 180 giorni di carcere. Non potrà più possedere armi da fuoco per tutta la sua vita e non appena lascerà la prigione sarà in libertà vigilata per 10 anni.

LEGGI ANCHE:

Si presenta al matrimonio del suo amante vestita da sposa

Muore nel sonno mentre stringe il figlio di 8 mesi


ARTICOLI CORRELATI
Non sono note le cause che hanno portato il 39enne, sposato con un figlio, a togliersi la vita. Città sotto shock
Due operai romeni di Passo Corese accusati di aver inviato alcuni video porno a tre studenti minorenni di Frasso e Fara in Sabina
Nella giornata di ieri il 56enne imprenditore è stato trovato cadavere nella sua casa. Si teme un suicidio, vicino a lui sarebbe stata trovata una pistola
I PIU' LETTI IN CRONACA I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA I PIU' LETTI
1
In questi giorni si sta diffondendo su Whatsapp un comunicato, divenuto virale, con un lungo elenco di nuovi autovelox
2
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
3
Il giovane falciato nelle prime ore del mattino da un'auto, il cui conducente si è fermato a prestare soccorso. Un'intera comunità è sotto shock
4
Tre casi registrati tra Montesacro e il quartiere africano. Fatti che passano in secondo piano rispetto alle altre storie di cronaca nera
5
Lo ha detto l'avvocato del marinaio accusato dello stupro a Radio Cusano Campus: "Ha cambiato versione troppe volte"
1
In questi giorni si sta diffondendo su Whatsapp un comunicato, divenuto virale, con un lungo elenco di nuovi autovelox
2
La cultura, se patrimonio condiviso, è elemento di identità e coesione sociale, oltre a costituire il vero valore aggiunto
3
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
4
Il giovane falciato nelle prime ore del mattino da un'auto, il cui conducente si è fermato a prestare soccorso. Un'intera comunità è sotto shock
5
"Restituiamo finalmente un futuro a 6 milioni e mezzo di persone che fino ad oggi hanno vissuto in condizione di povertà"
Il Quotidiano del Lazio è un marchio di Vergovich Comunicazione Srls.
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°8/13 del 17/05/2013

Direttore: Francesco Vergovich
P.iva n° 12555091003
info@ilquotidianodellazio.it

[ versione mobile ]