Martedì 22 Gennaio 2019 ore 14:18
NOTTE DEI DESIDERI
La notte di San Lorenzo, ma non è più il 10 agosto la notte delle stelle
L’11 agosto ci sarà il novilunio e la luna resterà completamente in ombra, permettendo alle stelle di brillare ancora di più in un cielo poco illuminato

Anche quest’anno è giunto il giorno dei desideri, quello in cui si mette da parte la ragione e si affida le proprie speranze a luci fortunate nel cielo. La notte di San Lorenzo, ovvero quella tra il 10 e l’11 agosto, è da tradizione il momento migliore per scollare gli occhi dal cellulare e rivolgerli in alto per ammirare uno spettacolo raro nel resto dell’anno, quello delle stelle cadenti.

In realtà quelle che osserviamo non sono vere e proprie stelle ma frammenti meteorici di polveri e roccia, chiamati Perseidi (dal nome dalla costellazione d’origine) che, arrivati nella nostra atmosfera, bruciano per attrito, lasciando la caratteristica scia visibile anche a occhio nudo.

Questi frammenti sono stati generati dalla disintegrazione di una cometa, la Swift-Tuttle, osservata per la prima volta nel 1862. Il fenomeno si verifica quando la Terra passa in prossimità dell’incrocio tra la sua orbita e quella della cometa in questione, “tuffandosi” così nella nube di polveri seminata da quest’ultima lungo il proprio percorso attorno al Sole.

Ma perché questo fenomeno astronomico è legato al giorno di San Lorenzo? Per comprendere la leggenda è necessario conoscere la storia del martirio del Santo, arso sopra una graticola. Le luci che vediamo nel cielo il 10 agosto, giorno in cui perì San Lorenzo, simboleggerebbero infatti i tizzoni ardenti che bruciarono il suo corpo.

In passato la notte del 10 agosto era la migliore per osservare le Perseidi, tuttavia nell’ultimo secolo la situazione è un po’ cambiata. I giorni precedenti e successivi al 10 agosto restano sempre quelli più propizi, ma la notte con più ‘stelle cadenti’ è diventata quella tra il 12 e il 13 agosto.

Quest’anno poi ci sarà un altro evento che permetterà di vedere ancor meglio il cielo stellato: l’11 agosto, infatti, ci sarà il novilunio e la luna resterà completamente in ombra, permettendo alle stelle di brillare ancora di più in un cielo poco illuminato.

I luoghi migliori dove assistere a questo fenomeno astronomico restano sempre quelli aperti e lontani dalle fonti luminose, possibilmente in montagna. E’ possibile anche immortalare le scie luminose in uno scatto ma per tentare l’impresa è bene disporre di una fotocamera capace di esposizioni relativamente lunghe. Le probabilità di successo dipendono da svariati fattori, come l’area di cielo inquadrata nella ripresa, la luminosità dell’obiettivo impiegato, la sensibilità ISO adottata.


ARTICOLI CORRELATI
Nella canzone il rocker attacca i legali che "alzano il calice al cielo sentendosi Dio" per il ritardo delle sentenze
Suggestiva notte di San Lorenzo nella riserva naturale del monte Soratte
Assenza fisica ma presenza spirituale
I PIU' LETTI IN APPUNTAMENTI I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA I PIU' LETTI
1
E' stato inaugurato il primo e unico "Villaggio di Babbo Natale " a Roma, realizzato dal Gruppo Storico Romano
2
28 GIUGNO - SELEZIONE DI MUSICA RAP/HIP-HOP Roma, Gay Village arriva il rapper "Frankie Hi-nrg mc"
Ad annunciare l'Alto Parlante Gira Dischi sono Annachiara Marignoli e Paola Dee, responsabili della direzione artistica delle notti rainbow
3
31 MAGGIO - UNA SERIE DI SITUAZIONI TRAGI-COMICHE Roma, Teatro Petrolini va in scena "Casalinghi disperati"
Tre uomini separati vivono in un appartamento messo a disposizione dal Comune
4
Là dove il rosmarino fiorisce e dove l'acqua ancora scorre dalle sorgenti, frutti d'ombra cadono dai muri
5
Lillo & Greg Best of mette in scena un frizzante “varietà” che ripropone tutti cavalli di battaglia della famosa coppia comica
1
Eccezionalmente in proiezione il reportage fotografico “Brothers in Arms” realizzato da Simone Tramonte nel 2018
2
Grandi liutai di ogni tempo perché questi quattro musicisti suonano alcuni strumenti fabbricati secoli fa proprio a Cremona
1
In questi giorni si sta diffondendo su Whatsapp un comunicato, divenuto virale, con un lungo elenco di nuovi autovelox
2
La cultura, se patrimonio condiviso, è elemento di identità e coesione sociale, oltre a costituire il vero valore aggiunto
3
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
4
Il giovane falciato nelle prime ore del mattino da un'auto, il cui conducente si è fermato a prestare soccorso. Un'intera comunità è sotto shock
5
"Restituiamo finalmente un futuro a 6 milioni e mezzo di persone che fino ad oggi hanno vissuto in condizione di povertà"
Il Quotidiano del Lazio è un marchio di Vergovich Comunicazione Srls.
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°8/13 del 17/05/2013

Direttore: Francesco Vergovich
P.iva n° 12555091003
info@ilquotidianodellazio.it

[ versione mobile ]
EDitt | Web Agency