Lunedì 23 Settembre 2019 ore 11:42
Pirozzi, 2 anni fa il terremoto: "Il 50% di Amatrice è macerie"
Intervista all'ex sindaco di Amatrice, Sergio Pirozzi: "La ricostruzione non c'è stata"

Ai microfoni del programma di Francesco Vergovich, ''Un Giorno Speciale'', in onda su Radio Radio, il sindaco di Amatrice ha rilasciato l'intervista che segue.

Dei 34 milioni raccolti con gli sms solo una minima parte è stata impiegata e dei 17 progetti   solo uno realizzato. Come mai?

È  una storia che denunciai un anno fa, con questa vicenda si è persa la fiducia nelle raccolte di fondi.

Sarebbe molto semplice, quelli sono soldi della solidarietà e basterebbe che li  togliessero alle Regioni, li distribuissero a tutti i comuni che hanno subito la distruzione e che sono ben 48.

 Si dovrebbero dare i soldi ai sindaci e questi potrebbero fare delle misure di sostegno sia al mondo economico che al mondo  del sociale. È il principio che è sbagliato e oggi ritorniamo a parlare di questo.

Gli interventi pubblici si fanno con i soldi dello Stato, perché i cittadini pagano le tasse e i soldi  della solidarietà andrebbero dati ai comuni, così si possono fare delle misure  economiche che i sindaci conoscono .

Non ci possiamo permettere di dissipare il grande cuore che hanno gli italiani.

Perché non si è riusciti a farlo?

È  stata una scelta delle Regioni che hanno diviso la torta e hanno finanziato delle opere pubbliche. Le opere pubbliche sono funzionali, ma rimane la gente da aiutare.

Quali sono le urgenze, quali le priorità?

Quando i cittadini hanno versato quei due euro, la loro volontà , che non si deve tradire mai, era quella di dare un sostegno alle popolazioni che hanno subito la distruzione.

Queste cose si ripercuotono sulla credibilità e non ce lo possiamo permettere.  Ripeto:  le opere  pubbliche vanno realizzate con i soldi dello Stato, come è giusto che sia; invece, i Comuni  devono prendere i soldi della solidarietà per gestirli  con provvedimenti tesi a mantenere  l’equilibrio sociale ed economico delle proprie comunità. Sarebbe questo un segnale giusto.

Qual è lo stato odierno  di Amatrice e degli altri comuni distrutti dal sisma del 2016?

Ad Amatrice e ad Accumuli c’è ancora il 50% delle macerie, al di là degli annunci e della propaganda in stile Istituto Luce delle istituzioni politiche, ad Arquata del Tronto arriva al 60% nelle strade. Qualcuno dovrebbe chiedere scusa, altrimenti è uno schiaffo all’intelligenza di chi vive in questo territorio. Io sono testimone che la ricostruzione non c’è stata, che nei 13 Comuni del Lazio soltanto 72 pratiche sono state evase durante questi due anni.

 

*Foto dal profilo Fb di Sergio Pirozzi

 

Terremoto Centro Italia, a due anni dal sisma 1 casa su 10 ricostruita

Salvini: "Se l'UE esiste ancora, si svegli e venga subito a Catania"

L'attore Vincent Cassel sposa la 21enne Tina Kunakey a Biarritz

 


ARTICOLI CORRELATI
La denuncia del sindaco a Sky TG24: "Effettuato sopralluogo con la Protezione Civile, allevatori non sono cittadini di serie C"
Rita Marrocchi: “Spero non ci abbandoniate”. Cristina Rinaldi: “Questo è un vero gemellaggio”
"A costo di essere sfacciato, voglio essere sincero. Di generi alimentari ne stanno arrivando tantissimi. Bisogna pensare alla ricostruzione"
I PIU' LETTI IN POLITICA
GIORNO SETTIMANA MESE
1
I nuovi schieramenti e le inedite alleanze stanno producendo termini che poco si confanno alla sacralità delle Istituzioni: poltronaro, inciucio, imbroglio, golpe, Papeete. Per dirne solo alcuni
Data di pubblicazione: 2019-09-23 08:33:35
1
I nuovi schieramenti e le inedite alleanze stanno producendo termini che poco si confanno alla sacralità delle Istituzioni: poltronaro, inciucio, imbroglio, golpe, Papeete. Per dirne solo alcuni
Data di pubblicazione: 2019-09-23 08:33:35
1
L'ex sottosegretario alla Presidenza del Consiglio sta vivendo un momento di grande popolarità, grazie anche al birichino utilizzo dei social
Data di pubblicazione: 2019-09-02 13:52:50
2
Nata a Ceglie Messapica nel 1958, la neo titolare dell’Agricoltura ha solo la licenza media ma si è fatta un mazzo così con la vanga in mano
Data di pubblicazione: 2019-09-06 09:16:26
3
Il discorso del Premier Bis regala, as usual, molto fumo e poco arrosto. E una serie di nodi che prima o poi dovranno venire al pettine
Data di pubblicazione: 2019-09-10 08:51:06
4
Giovedì alle 10:00 il giuramento del nuovo esecutivo
Data di pubblicazione: 2019-09-04 20:44:49
5
Nuovo round della trattativa M5S-Pd, ma difficilmente il Quirinale darà il disco verde a un Conte-bis senza garanzie
Data di pubblicazione: 2019-09-01 07:55:07
Il Quotidiano del Lazio.it è un marchio di Associazione Culturale "Un Giorno Speciale".
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°8/13 del 17/05/2013

Direttore: Francesco Vergovich
P.IVA e C.F. 09678001000
info@ilquotidianodellazio.it

[ versione mobile ]