Giovedì 15 Novembre 2018 ore 22:04
UN MONDO MIGLIORE
Intervista al sindaco di Rocca di Papa dopo l'arrivo dei migranti
All'indomani dell'arrivo dei migranti della nave Diciotti parla il sindaco di Rocca di Papa, Emanuele Crestini

Turbolento l’arrivo dei migranti ieri sera?

Tante pressioni e agitazione ma tutto sommato è stata una situazione che è rimasta nella normalità, tranne alcuni cori che si sono levati da chi sosteneva l’accoglienza e da chi invece era contro.

E’ vero che resteranno a Rocca di Papa solo pochi giorni?

Ci è stato garantito dalla Cei e dalla Prefettura che resteranno solo qualche giorno, io nel mio comunicato stampa ho parlato di circa 2 settimane e mi sono tenuto largo come tempi. Noi come amministrazione abbiamo operato con serenità, altre persone invece no, perché non credono ai tempi che abbiamo dato oppure perché vogliono mettersi in evidenza e hanno interesse nel farsi vedere in televisione e allora hanno protestato. Alcuni in maniera volgare e pesante come alcuni cori che abbiamo sentito ieri sera all’arrivo dei migranti. Gli ospiti saranno qui solo per pochi giorni, il tempo per sbrigare le pratiche di accoglienza e poi saranno dislocati nelle Diocesi.

L'amministrazione comunale ha lavorato compatta per accogliere i migranti?

Non tutti. Il mio presidente del Consiglio comunale che è in opposizione non si è visto in questi ultimi 2 giorni ed è invece apparso ieri sera, ha fatto la passerella davanti al Centro di accoglienza Mondo Migliore, ma non ha mosso un dito come presidente del Consiglio per dare una mano alla comunità.

Da quanto tempo Mondo Migliore è Centro di Accoglienza?

Il Centro Mondo Migliore è aperto dalla fine del 2016, prima era una residenza di soggiorno aperto a tutti, più recentemente invece ha partecipato a un bando del Ministero e ha cambiato destinazione d’uso, è un centro di accoglienza che non ha deciso il Comune di Rocca di Papa, non è il Comune insomma ad aver manifestato l’interesse ad aprire un centro di accoglienza. Titolari del Centro sono i Padri Oblati e lo Stato italiano contribuisce con i Fondi europei alle spese sostenute ma in questo caso, cioè alle spese di accoglienza dei 100 migranti che provengono dalla Diciotti, provvederà la Cei.

Come è stata gestita questa operazione dal punto di vista mediatico?

Monsignor Ivan Maffeis, direttore delle Comunicazioni Sociali della Conferenza episcopale italiana l'altro giorno ammoniva a non fare politica con la pelle dei poveri quando invece stamattina Don Aldo Bonaiuto, responsabile della ricollocazione dei 100 migranti arrivati nel nostro comune, ha detto espressamente in tv, che "E' stato il Governo a chiedere di sbrigare questa pratica" e quando gli è stato domandato chi l’ha chiesto, ha risposto “il ministro Salvini”.

*Foto di Remo Sabatini

 

Leggi anche:

Rocca di Papa, migranti, nella notte arrivato il secondo bus Diciotti

Fiuggi, abbandonano rifiuti tossici: due denunce per reati ambientali

Pirozzi, 2 anni fa il terremoto: "Il 50% di Amatrice è macerie"


ARTICOLI CORRELATI
Stanno per arrivare con un pullman i migranti ospitati nel Comune secondo il piano predisposto dalla Cei. Il sindaco: "Qui solo per pochi giorni"
Il centro di Accoglienza in provincia di Roma ospiterà parte dei migranti accolti dalla Chiesa. Dure proteste da esponenti di Fratelli d'Italia
"C'è stato un abbraccio commosso tra gli ospiti e i nuovi arrivati. I ragazzi erano stremati", hanno riferito gli operatori del centro "Mondo Migliore"
I PIU' LETTI IN POLITICA I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA I PIU' LETTI
1
"Restituiamo finalmente un futuro a 6 milioni e mezzo di persone che fino ad oggi hanno vissuto in condizione di povertà"
2
"Purtroppo, anche persone colte come Sgarbi, dimostrano di essere ignoranti a proposito della figura infermieristica"
3
Chiuse le indagini: la Raggi potrebbe rispondere di falso per la nomina di Renato Marra e di abuso d'ufficio per quella di Romeo
4
I controlli dei dipendenti pubblici assenti per malattia da settembre saranno svolti dell'INPS e non più dalle Asl e i medici potranno bussare alla porta dei malati più di una volta al giorno
5
"Era il polmone verde della città di Roma, con un'amministrazione comunale che si dimentica di organizzare la manutenzione, il controllo e la prevenzione"
1
La replica della Federazione Nazionale Stampa Italiana dopo i duri attacchi ricevuti dal vicepremier Di Maio
2
Luciano Andreotti, sindaco di Grottaferrata, comune capofila di Castelli2020: "Un progetto bello e dalle prospettive interessanti e stimolanti"
3
Una foto scattata nei pressi della Basilica di Canneto nel corso una manifestazione religiosa sta scatenando forti reazioni
4
"Ma - dichiara il premier - il principio fondamentale della libertà di stampa non è mai stato messo in discussione"
1
In questi giorni si sta diffondendo su Whatsapp un comunicato, divenuto virale, con un lungo elenco di nuovi autovelox
2
La cultura, se patrimonio condiviso, è elemento di identità e coesione sociale, oltre a costituire il vero valore aggiunto
3
Il giovane falciato nelle prime ore del mattino da un'auto, il cui conducente si è fermato a prestare soccorso. Un'intera comunità è sotto shock
4
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
5
"Restituiamo finalmente un futuro a 6 milioni e mezzo di persone che fino ad oggi hanno vissuto in condizione di povertà"
Il Quotidiano del Lazio è un marchio di Vergovich Comunicazione Srls.
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°8/13 del 17/05/2013

Direttore: Francesco Vergovich
P.iva n° 12555091003
info@ilquotidianodellazio.it

[ versione mobile ]
EDitt | Web Agency