Venerdì 14 Dicembre 2018 ore 09:17
SALUTE E BENESSERE
Fondazione Di Bella per migliorare la prognosi del tumore alla mammella
Somatostatina per migliorare la prognosi del tumore della mammella, prima causa di morte delle donne

Per cercare di migliorare la prognosi del tumore della mammella, ancora oggi prima causa assoluta di morte delle donne in tutto il mondo, la Fondazione Di Bella, con la collaborazione di un Istituto Universitario italiano di Anatomia Patologica, ha condotto ricerche sperimentali su questo aspetto fondamentale della biologia neoplastica, che riteniamo ancora gravemente sottovalutato: Il ruolo mitogeno, di potenziale e potente induttore tumorale, del GH e pertanto  la conseguente, logica razionalità dell’impiego antitumorale del suo antidoto fisiologico, biologico, la somatostatina. Sono stati valutati casi di carcinoma mammario suddivisi in “Alto Rischio”, “Rischio Intermedio” e “Basso Rischio” in base ad un algoritmo di predizione. È emerso che carcinomi mammari ad alto e a rischio intermedio di recidive, sono caratterizzati da un’over-espressione di GH e del suo recettore (GHR). Conclusioni: l’over-espressione di GH-GHR nei tumori della mammella con rapporto proporzionale all’aggressività tumorale, conferma la possibilità di migliorarne la prognosi associando al blocco estrogenico l’inibizione dell’asse mitogeno GHI-GF1-PRL mediante somatostatina, l’analogo octreotide e inibitori prolattinici D2R agonisti.

Su base endocrina, biologica, biochimica, è ormai documentato ed evidente il ruolo primario nella crescita neoplastica dell’asse GH-IGF1 e dei fattori di crescita correlati, VEGF-A, EGF,FGF, in sinergismo con la prolattina, e nei tumori della mammella, con l’estrogeno. Primaria funzione  del GH è la promozione della  sintesi proteica , alla base della moltiplicazione cellulare sia fisiologica che neoplastica  .Nei tumori, rispetto ai tessuti sani, tutte le ricerche  molecolari e immunoistochimiche stanno documentando un significativo aumento dell’espressione dell’ormone della crescita e del suo recettore GHR. con diretto rapporto dose-dipendente  tra espressione del GH-GHR e velocità di crescita resistenza, aggressività, progressione metastatica. Da queste evidenze scientifiche risulta pertanto ovvio l’impiego antitumorale dell’antidoto fisiologico e non tossico dell’ormone della crescita , la somatostatina  nelle sue varietà a 15 e 8 aminoacidi. Questa documentazione dell’indicazione etica, logica scientifica, razionale, della somatostatina in tutti i tumori provoca ovviamente un calo dei fatturati e spiega come 4 riviste abbiano finora rifiutato questa pubblicazione adducendo inconsistenti e pretestuose giustificazioni prive di scientificità.

L’interazione gli ormoni ipofisari, l’ormone della crescita [Growth Hormon](GH), la Prolattina( PRL), gli ormoni ovarici, Estradiolo (E), e fattori di crescita (GF), in gran parte dipendenti dal GH, è alla base dei meccanismi della crescita neoplastica del seno. La letteratura ha documentato l’espressione dell’asse mitogeno GH (Growth Hormon) /IGF1 (Insulin-Like Growth Factor) e GHR (Growth Hormon Receptor) in misura superiore nei tessuti neoplastici rispetto ai sani, con rapporto dose dipendente tra GH/IGF1/GHR , indice proliferativo e capacità invasive in numerose neoplasie. “Nei carcinomi mammari il riscontro dell’over-espressione di GH/ GHR ne conferma il ruolo oncogeno e conseguentemente quello oncosoppressore del suo fisiologico inibitore, la somatostatina".

Mercoledi 5 settembre alle ore 21.00 andrà in onda su Telecolor, la replica della puntata "speciale medicina amica il paradigma del cancro con il  dr. Di Bella"

Si potrà vedere in diretta sui canali tv..

TELECOLOR Lcn 18: Lombardia, Emilia e Piemonte orientale.

PRIMARETE LOMBARDIA Lcn 89: Lombardia - Lcn 184: Piemonte, Lombardia, Veneto, Friuli, Trentino, Abruzzo, Lazio, Emilia Romagna e Marche.

Oppure collegandosi al sito :
www.telecolor.net

Dott. Giuseppe Di Bella, figlio del Prof. Luigi Di Bella e promotore del Metodo di cura antitumorale Di Bella

 

Leggi anche:

Metodo Di Bella, i nuovi dati scientifici testimoniano la sua efficacia

Metodo Di Bella, più arrivano conferme e più aumentano le diffamazioni


ARTICOLI CORRELATI
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
Il ruolo cancerogeno svolto da fattori ambientali è sempre più rilevante
Il metodo Di Bella è in grado di guarire il tumore alla prostata senza ricorrere alla chemioterapia o alla radioterapia
I PIU' LETTI IN RUBRICHE I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA I PIU' LETTI
1
Centoquindici i fuochi d'artificio sparati sul mare per salutare il doppio compleanno dei festeggiati
2
Nella canzone il rocker attacca i legali che "alzano il calice al cielo sentendosi Dio" per il ritardo delle sentenze
3
Luttuosi, snob e cattivi
4
Se la cartella allegata alla Pec è in formato ‘pdf’, la notifica non può ritenersi valida
5
Il magnate uzbeko Alisher Usmanov, amante dell'arte, ha un patrimonio stimato intorno ai 14 miliardi di euro
1
In questi giorni si sta diffondendo su Whatsapp un comunicato, divenuto virale, con un lungo elenco di nuovi autovelox
2
La cultura, se patrimonio condiviso, è elemento di identità e coesione sociale, oltre a costituire il vero valore aggiunto
3
Il giovane falciato nelle prime ore del mattino da un'auto, il cui conducente si è fermato a prestare soccorso. Un'intera comunità è sotto shock
4
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
5
"Restituiamo finalmente un futuro a 6 milioni e mezzo di persone che fino ad oggi hanno vissuto in condizione di povertà"
Il Quotidiano del Lazio è un marchio di Vergovich Comunicazione Srls.
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°8/13 del 17/05/2013

Direttore: Francesco Vergovich
P.iva n° 12555091003
info@ilquotidianodellazio.it

[ versione mobile ]
EDitt | Web Agency