Giovedì 15 Novembre 2018 ore 21:40
DAL 12 SETTEMBRE AL CINEMA E SU NETFLIX
''Sulla mia pelle'' il film sugli ultimi giorni di Stefano Cucchi
Nei cinema con Lucky Red e in contemporanea su Netflix “Sulla Mia Pelle” di Alessio Cremonini

Presentato alla 75esima edizione della Mostra del Cinema di Venezia, nella sezione Orizzonti, il film racconta gli ultimi sette giorni di vita di Stefano Cucchi, interpretato da uno straordinario Alessandro Borghi.

“Ho sentito una grande responsabilità di andare a toccare una storia che è ancora una ferita aperta per il nostro Paese, almeno per quello che mi riguarda- ha raccontato Borghi nel corso della conferenza stampa di presentazione del film al Festival di Venezia-. E’ stato molto complicato trovare la misura giusta per raccontare questa storia. Emotivamente erano tanti anni che stavo dietro alla vicenda di Stefano Cucchi- continua l’attore- ancor prima di poter pensare di farci un film. Questa è stata un’occasione inestimabile per poter usare il cinema per raccontare una storia che davvero doveva essere raccontata. Mi sono innamorato di questa sceneggiatura perché tendeva a non strumentalizzare nulla e rigorosa nello scandire gli eventi”.


Cremonini ha preso in mano il caso di cronaca con estrema delicatezza, concentrandosi sugli ultimi 7 giorni di vita di Cucchi, periodo precedente al 22 ottobre 2009 quando il giovane geometra muore dopo l’arresto per detenzione di stupefacenti. Ci sono voluti otto anni affinché la procura di Roma accusasse di omicidio preterintenzionale, calunnia e falso i 5 carabinieri imputati: i militari Alessio Di Bernardo, Raffaele D’Alessandro e Francesco Tedesco, accusati di omicidio preterintenzionale, il maresciallo Roberto Mandolini di calunnia e falso, lo stesso Tedesco, insieme con Vincenzo Nicolardi. ‘Sulla Mia Pelle’ ha scelto di non prendere le parti di nessuno, ma di elencare i fatti.

Un capitolo doloroso che ha trascinato nel caos mediatico anche il dramma del papà, interpretato da Max Tortora, della mamma, interpretata da Milvia Marigliano, e della sorella Ilaria, interpretata da Jasmine Trinca. “Raccontare Ilaria Cucchi è stato particolarmente impegnativo- racconta Trinca in conferenza- non tanto per un discorso di immedesimazione del personaggio ma nel rispettare il vissuto di Ilaria, che ha reso pubblico il suo dolore privato- continua l’attrice- e questo per me è un grande atto di generosità e merita rispetto. Noi conosciamo la parte dolorosamente esposta, ed è stato difficile andare a rintracciare la parte privata di quello che era il rapporto tra una sorella severa nei confronti di un fratello che ‘inciampa’ perché è la parte che conosciamo meno”.

 

Lucrezia Leombruni per Agenzia Dire

 

Leggi anche:

Stefano Cucchi, svolta nel caso: "Fu omicidio"

Stefano Cucchi: Due note sul suo stato di salute sono state modificate

Musica. Dolores O'Riordan, Cranberries, morì per intossicazione da alcol


ARTICOLI CORRELATI
Dado ha di recente pubblicato sul web una canzone che prende di mira lo scandalo dei funerali di Vittorio Casamonica
Tanti amici alla prima di un grande comico in un teatro storico come il Sistina di Roma FOTO
One man show dal 4 al 9 Novembre al Sistina torna con le performance imitative e comiche il grande Max
I PIU' LETTI IN SPETTACOLI I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA I PIU' LETTI
1
Tanti amici invitati alla Limonaia per i 45 anni di Ilfrida Ismolli
2
Dopo una discussione famigliare Giancarlo Magalli viene portato in ospedale perché ha ricevuto "La botta in testa" FOTO
3
Leggendo della morte di Aldo Reggiani... Quando in tv irruppe "La freccia nera"
4
La star internazionale del cinema per adulti testimonial di “Miss Sana e Bella”
5
Lillo & Greg Best of mette in scena un frizzante “varietà” che ripropone tutti cavalli di battaglia della famosa coppia comica
1
Nei programmi televisivi ci si confronta dicendo sempre meno, a danno del reale dibattito tra partiti e società
2
Un format che mette i personaggi famosi davanti a una classe di bambini tra i 9 e i 12 anni
1
In questi giorni si sta diffondendo su Whatsapp un comunicato, divenuto virale, con un lungo elenco di nuovi autovelox
2
La cultura, se patrimonio condiviso, è elemento di identità e coesione sociale, oltre a costituire il vero valore aggiunto
3
Il giovane falciato nelle prime ore del mattino da un'auto, il cui conducente si è fermato a prestare soccorso. Un'intera comunità è sotto shock
4
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
5
"Restituiamo finalmente un futuro a 6 milioni e mezzo di persone che fino ad oggi hanno vissuto in condizione di povertà"
Il Quotidiano del Lazio è un marchio di Vergovich Comunicazione Srls.
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°8/13 del 17/05/2013

Direttore: Francesco Vergovich
P.iva n° 12555091003
info@ilquotidianodellazio.it

[ versione mobile ]
EDitt | Web Agency