Giovedì 19 Settembre 2019 ore 09:00
Aquarius2, nuova bandiera e altra partita con Salvini
La nave ONG con nuovo nome e nuova bandiera salva 11 persone ma si rifiuta di trasbordarle su pattugliatore libico

Ritorniamo a parlare di navi, salvataggi, ONG e porti chiusi oltre che, naturalmente di un chiaro braccio di ferro tra alcune ONG e il ministro dell'Interno Salvini. Un nuovo recupero di persone in acque libiche, infatti, è stato effettuato dalla nave  Aquarius 2; nuovo nome, nuova bandiera panamense, stessa nave che, a poche miglia dalla costa, si è rifiutata di collaborare con la guardia costiera di Tripoli e ora naviga senza meta nel Mediterraneo.

sulla notizia è intervenuto il ministro dell’Interno Matteo Salvini il quale ha affermato:"certamente non avrà spazio nei porti italiani".

La notizia del soccorso è venuta da Medici senza frontiere e da Sos Mediterranee che sono le due ong che gestiscono la Aquarius 2 e che hanno affermato di aver cercato un porto nel quale sbarcare le persone salvate, dopo aver rifiutato di riportarli nel Paese nordafricano e dopo aver  contattato le autorità italiane, maltesi e tunisine.

E' sempre Sos Mediterranee ad affermare che le autorità italiane hanno passato l'ìnformazione alla Marina libica, che prontamente ha chiesto all'Aquarius 2 di trasferire i migranti su un loro pattugliatore.

Nemmeno tale alternativa è stata positivamente recepita dalla Aquarius2 che si è rifiutata opponendo la motivazione che non essendo la Libia riconosciuta come un porto sicuro non si potevano legalmente trasbordare delle persone che sarebbero state rimandate indietro.

Continua, pertanto, una sorta di gioco degli scacchi, basta ricordare quanto accaduto con la Aquarius e con la Diciotti, che vede come scacchiera il Mediterraneo e come pezzi le ONG, Salvini, le navi e le persone soccorse che, sempre più, appaiono essere strumenti di una partita politico-ideologica.


ARTICOLI CORRELATI
La Francia per il rispetto di diritti e solidarietà ma chiude il porto di Marsiglia e per 58 migranti chiede aiuto ad altre nazioni. Ma non era semplice accoglierli tutti in Italia?
Dopo il ritiro della bandiera da parte di Gibilterra e Panama alla nave Aquarius, poi divenuta Aquarius2, sono iniziate le polemiche
Un banale litigio si è trasformato in una scazzottata
I PIU' LETTI IN CRONACA
GIORNO SETTIMANA MESE
1
Le nostre richieste sono rimaste inascoltate, asserragliati dietro a delle transenne, vigilati a vista come i peggior delinquenti dovevamo rimanere lontani dall'incontro
Data di pubblicazione: 2019-09-15 10:51:37
2
Impatto in via Italia nella notte tra sabato e domenica
Data di pubblicazione: 2019-09-16 11:12:48
3
L'oggetto aveva la forma di un ordigno, ma era uno strumento per caricare i telefoni cellulari
Data di pubblicazione: 2019-09-17 11:16:37
4
L'indagine dei militari riguarda noti personaggi della malavita pontina
Data di pubblicazione: 2019-09-16 08:46:54
5
Le organizzazioni sindacali Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti, Ugl Fna e Faisa Cisal hanno proclamato uno sciopero della durata di 24 ore
Data di pubblicazione: 2019-09-16 18:12:59
1
Due vetture che viaggiavano su direzioni opposte si sono scontrate frontalmente
Data di pubblicazione: 2019-09-07 09:47:21
2
Le nostre richieste sono rimaste inascoltate, asserragliati dietro a delle transenne, vigilati a vista come i peggior delinquenti dovevamo rimanere lontani dall'incontro
Data di pubblicazione: 2019-09-15 10:51:37
3
Ecco cosa fare prima di uscire di casa per un'evacuazione
Data di pubblicazione: 2019-09-10 13:14:29
4
Le scosse di magnitudo 4.1 e 3.2 sono state avvertite distintamente anche nel Reatino e debolmente nei quartieri settentrionali di Roma
Data di pubblicazione: 2019-09-01 07:06:04
5
Per il personale dell'azienda dei trasporti, in arrivo il ticket elettronico da utilizzare presso tutti gli esercizi convenzionati 
Data di pubblicazione: 2019-09-02 09:41:18
Il Quotidiano del Lazio.it è un marchio di Associazione Culturale "Un Giorno Speciale".
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°8/13 del 17/05/2013

Direttore: Francesco Vergovich
P.IVA e C.F. 09678001000
info@ilquotidianodellazio.it

[ versione mobile ]