Venerdì 14 Dicembre 2018 ore 09:16
ROMA COME CARACAS?
Roma, sgominata una baby gang di giovanissimi
Sgominata dai Carabinieri una vera e propria baby gang che operava nella zona tra villa Borghese e piazza Mancini

Sgominata dai Carabinieri una vera e propria baby gang che operava nella zona tra villa Borghese e piazza Mancini. Il gruppo, costituito da quattro giovanissimi di età compresa tra i 16 e 17 anni, aggrediva e rapinava adolescenti che frequentavano la zona diventando l'incubo degli adolescenti. In seguito a due episodi, avvenuti l'8 giugno e il 4 luglio scorsi, i carabinieri della Stazione Roma Flaminia hanno dato il via alle indagini giungendo a risultanze investigative tali da giustificare il provvedimento cautelare emesso dal Gip del Tribunale per i Minorenni di Roma nei confronti dei giovani che sono stati identificati e arrestati dai militari dell'arma con l'accusa è di rapina aggravata in concorso. Nei due episodi la gang avrebbe sottratto soldi, collanine, orologi, capellini, cinture firmate, cellulari, minacciandol le vittime di ritorsioni se avessero denunciato l'accaduto e colpendo i malcapitati con pugni e calci.

La Procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni ha ottenuto dal Gip l'ordinanza che dispone per due dei quattro arrestati l'obbligo di permanenza in casa, con affidamento alle famiglie di provenienza, mentre per gli altri due, in considerazione dei loro precedenti e della loro aggressività oltre che dell'evidente possibilità di reiterare nel reato, il collocamento in comunità. 

Davanti a simili episodi, sempre più frequentemente perpetrati da adolescenti a danno di coetanei, ci si chiede se Roma non stia diventando come Caracas o altre metropoli del centro America e latino Americane; il paragone sorge spontaneo se si considera l'età e il comportamento criminoso di chi lo mette in atto. Sicuramente un maggior controllo delle strade che funga da deterrente oltre che da elemento repressivo di condotte criminose è d'uopo che venga attuato a tutela del cittadino.

 


ARTICOLI CORRELATI
L'uomo accusato di abusi su 7 adolescenti tra il 1998 e il 2008, quando era sacerdote a Roma presso la chiesa della Natività di Maria Santissima
Mercoledì scorso tre 15enni avevano fatto irruzione in un minimarket di via Ponzio Cominio gestito da un 30enne del Bangladesh
Denunciati 12 giovani che terrorizzavano i bengalesi titolari di negozi di alimentari
I PIU' LETTI IN CRONACA I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA I PIU' LETTI
1
In questi giorni si sta diffondendo su Whatsapp un comunicato, divenuto virale, con un lungo elenco di nuovi autovelox
2
Il giovane falciato nelle prime ore del mattino da un'auto, il cui conducente si è fermato a prestare soccorso. Un'intera comunità è sotto shock
3
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
4
Lo ha detto l'avvocato del marinaio accusato dello stupro a Radio Cusano Campus: "Ha cambiato versione troppe volte"
5
Tre casi registrati tra Montesacro e il quartiere africano. Fatti che passano in secondo piano rispetto alle altre storie di cronaca nera
1
La persona in difficoltà, data per dispersa, era uscita su un'imbarcazione
2
Dietro al mondo del trap e agli incidenti, come quello nella discoteca di Corinaldo, solo il vuoto dei valori e il gioco del profitto

3
Presidiata la città e il confine con la Germania, il killer è riuscito a evitare 2 blitz della Polizia
4
Il sindaco Antonio Cicchetti: "Stefano Colasanti ha avuto il coraggio di rischiare la propria vita per salvarne altre”
5
Come risolvere il problema, connesso a quello dei rifiuti? Derattizzare o sterilizzare?
1
In questi giorni si sta diffondendo su Whatsapp un comunicato, divenuto virale, con un lungo elenco di nuovi autovelox
2
La cultura, se patrimonio condiviso, è elemento di identità e coesione sociale, oltre a costituire il vero valore aggiunto
3
Il giovane falciato nelle prime ore del mattino da un'auto, il cui conducente si è fermato a prestare soccorso. Un'intera comunità è sotto shock
4
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
5
"Restituiamo finalmente un futuro a 6 milioni e mezzo di persone che fino ad oggi hanno vissuto in condizione di povertà"
Il Quotidiano del Lazio è un marchio di Vergovich Comunicazione Srls.
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°8/13 del 17/05/2013

Direttore: Francesco Vergovich
P.iva n° 12555091003
info@ilquotidianodellazio.it

[ versione mobile ]
EDitt | Web Agency