Venerdì 14 Dicembre 2018 ore 09:59
SABATO 29 SETTEMBRE – ARDEA
Onlus Califano festeggia il compleanno del maestro con Impronte Digitali
Nella Casa Museo Franco Califano, Bardellino, Broccoli, Meluzzi e Saladini raccontano l’uomo e il poeta

Il 29 settembre nella Casa Museo Franco Califano ad Ardea si torna a celebrare la nascita del cantautore romano con “Impronte digitali”. L’iniziativa alla sua quinta edizione, realizzata a cura dalla Trust Onlus Califano, in collaborazione con l’Amministrazione del Comune l’Associazione Filarmonica di Ardea, cambia il nome mantenendo alto lo scopo di sempre. Prendendo spunto dai uno degli album più belli dell’artista, composto nel periodo più difficile della sua vita, la kermesse coniugando ancora una volta arte, cultura e buonumore, ricorda il Maestro, raccontando con affetto e ironia (la stessa che lo contraddistinse in vita) pregi, difetti, ma soprattutto la genialità che lo rese unico.

La Fondazione rappresentata da Antonello Mazzeo e Alberto Laurenti, musicisti e amici di sempre dell’artista, sceglie di farlo attraverso i pensieri e le parole di chi gli fu amico e/o estimatore. Al tavolo dei relatori per accompagnare il pubblico attraverso le pieghe della poesia di Califano, Tonia Bardellino (sociologa e criminologa), Umberto Broccoli (giornalista e scrittore) Alessandro Meluzzi (Psichiatra, criminologo e scrittore) e Gino Saladini (medico, scrittore, autore teatrale). “Siamo ben felici – dichiara Antonello Mazzeo – di portare avanti questo percorso volto a mantenere vivo il ricordo di un grande artista oltre  che di una splendida persona che ha pagato un prezzo elevato per la sua autenticità.  Così come la sua presenza non era solita passare mai inosservata anche la sua assenza oggi non genera silenzio. Franco continua a vivere attraverso la sua musica e le sue canzoni. Ringrazio tutti quelli che hanno reso possibile la realizzazione di questa manifestazione, credendo in noi”.

Lode alla Trust Onlus per il valore del lavoro svolto giunge dall’Amministrazione del Comune di Ardea che ha di recente ufficialmente premiato la Fondazione per il prezioso contributo culturale reso in questi anni al territorio. Per la Fondazione anche il plauso del prof Broccoli che definisce l’iniziativa fondamentale per la conservazione della memoria dell’artista. “In un mondo – dichiara – dove tutto è affidato, alla memoria artificiale e tecnologica ben vengano manifestazioni come queste in cui un grande artista come Califano torna a vivere nei racconti di chi l’ha amato e nella voce commossa di chi racconta le sue opere. Se dovessi esprimere un commento sul titolo della manifestazione di questa edizione, direi provocatorio, accattivante, in una sola parola un’istantanea del passato ”.

Parole di commozione espresse anche dallo scrittore Gino Saladini che dichiara di approcciare alla manifestazione con l’umiltà che si deve a grande autore . “Califano – dichiara – è il re dei cantautori. Mai criptico e capace di rendere in modo semplice un’emozione universale. I suoi versi sono poesia sia quando sceglie di comporli in dialetto che in un linguaggio più aulico. Califano è uno scrutatore dell’animo umano e la sua grandezza risiede nel sapere entrare a gamba tesa nelle emozioni e renderle con profonda semplicità. Nessuno, se non lui, avrebbe potuto, infatti, trasformare in poesia la bruttezza dell’inchiostro impresso, suo malgrado,  sulle dita ”.

“In un momento storico come il nostro – dichiara Tonia Bardellino - in cui abbandono le crisi esistenziali, Franco Califano appare sempre più profetico e attuale. I suoi testi non si rivolgono difatti mai al passato, alla memoria, ma al suo essere, al suo vissuto che diventa quasi inevitabilmente il vissuto di ciascuno di noi. La sua filosofia esistenziale racchiusa non solo, in “tutto il resto è noia”, racconta perfettamente l’inquietudine umana, con un linguaggio intenso, profondo quanto semplice e diretto. Il tempo sta dando e darà, a mio parere, sempre più riscontro e meritato valore alla grandezza artistica e poetica di Califano. A tal proposito è fondamentale l’attività della Fondazione Onlus Califano che ringrazio soprattutto per la possibilità che offre di far conoscere Franco come persona e personaggio, unendo, ogni volta di più, in ogni occasione possibile, le tessere della sua vita e della sua opera, così originale e unica, in una sorta di mosaico che tuttavia non sarà mai finito. Perché mai finita, è la genialità, la purezza e la dannazione di quest’uomo”.

La serata che prenderà il via alle 17  nella sala della Casa Museo (aperta al pubblico sin dalle ore 16) sarà accompagnata dalle musiche di Califano intonate da Alberto Laurenti alla voce e alla chitarra e da Paolo Petrilli alla fisarmonica.


ARTICOLI CORRELATI
A Piazza del Popolo, questa sera alle 18 il concerto in onore di Franco Califano
L’elezione di Miss Roma 2015, nell’ambito del 76° concorso nazionale di Miss Italia, giovedì 16 luglio, alle 22.00
Nella chiesa degli Artisti le esequie del cantautore romano
I PIU' LETTI IN APPUNTAMENTI I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA I PIU' LETTI
1
E' stato inaugurato il primo e unico "Villaggio di Babbo Natale " a Roma, realizzato dal Gruppo Storico Romano
2
28 GIUGNO - SELEZIONE DI MUSICA RAP/HIP-HOP Roma, Gay Village arriva il rapper "Frankie Hi-nrg mc"
Ad annunciare l'Alto Parlante Gira Dischi sono Annachiara Marignoli e Paola Dee, responsabili della direzione artistica delle notti rainbow
3
31 MAGGIO - UNA SERIE DI SITUAZIONI TRAGI-COMICHE Roma, Teatro Petrolini va in scena "Casalinghi disperati"
Tre uomini separati vivono in un appartamento messo a disposizione dal Comune
4
Là dove il rosmarino fiorisce e dove l'acqua ancora scorre dalle sorgenti, frutti d'ombra cadono dai muri
5
Lillo & Greg Best of mette in scena un frizzante “varietà” che ripropone tutti cavalli di battaglia della famosa coppia comica
1
13 DICEMBRE - TEO SCEGLIE IL TEATRO Teatro Moderno Latina presenta Teo Mammucari “Live”
“Teo Mammucari Live” è il titolo e il suo punto di partenza per questo lungo viaggio che si chiama vita
2
Il concerto accosta Bach “come è” a Bach contaminato con la musica sudamericana dai compositori Efrain Oscher e Gonzalo Grau
3
Così l’artista Claudio Koporossy ha voluto illustrare la sua mostra fotografica “Dell’acqua”
4
Un Testo audace e poetico che svela Teresa D’Avila nella sua umanità. Nella Chiesa di Santa Maria in Monterone
5
Piccola Orchestra di Tor Pignattara racconteranno la vitalità e la creatività che può nascere dall’incontro tra culture e storie diverse
1
In questi giorni si sta diffondendo su Whatsapp un comunicato, divenuto virale, con un lungo elenco di nuovi autovelox
2
La cultura, se patrimonio condiviso, è elemento di identità e coesione sociale, oltre a costituire il vero valore aggiunto
3
Il giovane falciato nelle prime ore del mattino da un'auto, il cui conducente si è fermato a prestare soccorso. Un'intera comunità è sotto shock
4
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
5
"Restituiamo finalmente un futuro a 6 milioni e mezzo di persone che fino ad oggi hanno vissuto in condizione di povertà"
Il Quotidiano del Lazio è un marchio di Vergovich Comunicazione Srls.
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°8/13 del 17/05/2013

Direttore: Francesco Vergovich
P.iva n° 12555091003
info@ilquotidianodellazio.it

[ versione mobile ]
EDitt | Web Agency