Sabato 21 Settembre 2019 ore 10:53
Aquarius, dopo la revoca delle bandiere le polemiche
Dopo il ritiro della bandiera da parte di Gibilterra e Panama alla nave Aquarius, poi divenuta Aquarius2, sono iniziate le polemiche

Dopo il ritiro della bandiera da parte di Gibilterra e Panama alla nave Aquarius, poi divenuta Aquarius2, sono iniziate le polemiche e le accuse al governo italiano; secondo le ONG che gestiscono la nave, infatti, Panama avrebbe subito pressioni dal governo italiano. Intanto la nave Aquarius non potrà continuare a navigare fino a che non troverà un altro paese disposto a iscriverla nei propri registri navali dotandola della bandiera del proprio Paese.

Queste accuse proferite da Sos Mediterranee e Medici senza frontiere sono state prontamente smentite dal ministro dell'Interno Salvini il quale ha sostenuto che "nessun Paese al mondo vuole prendersi la responsabilità di essere identificato con una nave che intralcia le operazioni di soccorso in maree  rifiuta il coordinamento con la guardia costiera libica"; Salvini inoltre ha affermato che la Aquarius è una nave che "pretende di distribuire dei clandestini in Europa e carica decine di persone pur essendo oceanografica." In effetti il continuo botta e risposta tra le ONG interessate e il ministro dell'Interno si chiude con una espressione di quest'ultimo il quale, con accento provocatorio, così si è espresso: "Mentre Panama toglieva la bandiera alla nave Ong Aquarius 2, che torna così ad essere una 'nave fantasma', la Guardia costiera libica salvava e riportava in Libia piu' di 200 immigrati".

Dopo questi momenti concitati per le ONG e di grande soddisfazione per il ministro si apre il toto bandiera con la scommessa di quale sarà la prossima nazionalità di cui si rivestirà la Aquarius; attendiamo sviluppi in merito.


ARTICOLI CORRELATI
La nave ONG con nuovo nome e nuova bandiera salva 11 persone ma si rifiuta di trasbordarle su pattugliatore libico
La Francia per il rispetto di diritti e solidarietà ma chiude il porto di Marsiglia e per 58 migranti chiede aiuto ad altre nazioni. Ma non era semplice accoglierli tutti in Italia?
Un banale litigio si è trasformato in una scazzottata
I PIU' LETTI IN CRONACA
GIORNO SETTIMANA MESE
1
Le nostre richieste sono rimaste inascoltate, asserragliati dietro a delle transenne, vigilati a vista come i peggior delinquenti dovevamo rimanere lontani dall'incontro
Data di pubblicazione: 2019-09-15 10:51:37
2
Impatto in via Italia nella notte tra sabato e domenica
Data di pubblicazione: 2019-09-16 11:12:48
3
La 45enne è giunta al pronto soccorso con una grave ferita
Data di pubblicazione: 2019-09-19 11:34:47
4
Le organizzazioni sindacali Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti, Ugl Fna e Faisa Cisal hanno proclamato uno sciopero della durata di 24 ore
Data di pubblicazione: 2019-09-16 18:12:59
5
L'oggetto aveva la forma di un ordigno, ma era uno strumento per caricare i telefoni cellulari
Data di pubblicazione: 2019-09-17 11:16:37
1
Due vetture che viaggiavano su direzioni opposte si sono scontrate frontalmente
Data di pubblicazione: 2019-09-07 09:47:21
2
Le nostre richieste sono rimaste inascoltate, asserragliati dietro a delle transenne, vigilati a vista come i peggior delinquenti dovevamo rimanere lontani dall'incontro
Data di pubblicazione: 2019-09-15 10:51:37
3
Ecco cosa fare prima di uscire di casa per un'evacuazione
Data di pubblicazione: 2019-09-10 13:14:29
4
Le scosse di magnitudo 4.1 e 3.2 sono state avvertite distintamente anche nel Reatino e debolmente nei quartieri settentrionali di Roma
Data di pubblicazione: 2019-09-01 07:06:04
5
Le quotazioni del leader del Carroccio erano in ribasso, così ci ha pensato il caporedattore di Radio 1 a risollevare le sorti del leader verde
Data di pubblicazione: 2019-09-07 15:40:00
Il Quotidiano del Lazio.it è un marchio di Associazione Culturale "Un Giorno Speciale".
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°8/13 del 17/05/2013

Direttore: Francesco Vergovich
P.IVA e C.F. 09678001000
info@ilquotidianodellazio.it

[ versione mobile ]