Mercoledì 24 Aprile 2019 ore 16:31
PACE FISCALE
Condono, Salvini a Di Maio: "Basta litigare"
Il leader 5s: "In consiglio dei ministri eravamo tutti d'accordo sui termini generali". Zingaretti: sceneggiata finta

"Basta litigare. Dico a Di Maio e ai 5 stelle: gli avversari sono fuori, diamoci una mano e lavoriamo insieme con umiltà, ma non cerchiamo altrove avversari o manine che cambiamo i decreti". Lo ha detto in diretta Facebook il ministro dell'Interno Matteo Salvini. "Basta dire abbiamo sbagliato e si ricomincia - ha aggiunto il leader del Carroccio -. Il Paese paese merita non litigi ma lavoro. E non si molla mai".

Intanto Luigi Di Maio, durante la registrazione della prossima puntata della trasmissione tv "Petrolio" è tornato sul cdm in cui è stato approvato il decreto fiscale: "In consiglio dei ministri eravamo tutti d'accordo sui termini generali: eravamo d'accordo di non prevedere scudi penali autoriciclaggio e capitali all'estero".

Dalle opposizioni il presidente della Regione Lazio e candidato alla segreteria dem Nicola Zingaretti accusa: "La sceneggiata di queste ore tra Salvini e Di Maio e' finta. Hanno fatto un regalo agli evasori e ora fingono di litigare per caricare la manifestazione dei 5 Stelle del week-end. Piccolo problema: questa sceneggiata la pagano gli italiani con i loro risparmi".

 

Leggi anche:

Bruxelles: Il Premier Conte posta su Fb una birra con i potenti d'Europa

Renzi sulla Manovra: "Ma Di Maio sa almeno leggere ciò che firma?"


ARTICOLI CORRELATI
"Restituiamo finalmente un futuro a 6 milioni e mezzo di persone che fino ad oggi hanno vissuto in condizione di povertà"
Valanga di proteste sui social network per la cosiddetta pace fiscale
Le reazioni alla denuncia di Luigi Di Maio sul testo "rimaneggiato" del Decreto fiscale
I PIU' LETTI IN POLITICA I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA I PIU' LETTI
1
"Restituiamo finalmente un futuro a 6 milioni e mezzo di persone che fino ad oggi hanno vissuto in condizione di povertà"
2
"Purtroppo, anche persone colte come Sgarbi, dimostrano di essere ignoranti a proposito della figura infermieristica"
3
Chiuse le indagini: la Raggi potrebbe rispondere di falso per la nomina di Renato Marra e di abuso d'ufficio per quella di Romeo
4
I controlli dei dipendenti pubblici assenti per malattia da settembre saranno svolti dell'INPS e non più dalle Asl e i medici potranno bussare alla porta dei malati più di una volta al giorno
5
"Era il polmone verde della città di Roma, con un'amministrazione comunale che si dimentica di organizzare la manutenzione, il controllo e la prevenzione"
1
I negozianti dovranno sostituire i registratori di cassa analogici con quelli digitali: cosa cambia per clienti e commercianti?
2
"Non si può negare una spiegazione ai cittadini. Gli italiani hanno il diritto di sapere come vengono gestiti i loro soldi"
1
In questi giorni si sta diffondendo su Whatsapp un comunicato, divenuto virale, con un lungo elenco di nuovi autovelox
2
La cultura, se patrimonio condiviso, è elemento di identità e coesione sociale, oltre a costituire il vero valore aggiunto
3
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
4
Il giovane falciato nelle prime ore del mattino da un'auto, il cui conducente si è fermato a prestare soccorso. Un'intera comunità è sotto shock
5
"Restituiamo finalmente un futuro a 6 milioni e mezzo di persone che fino ad oggi hanno vissuto in condizione di povertà"
Il Quotidiano del Lazio è un marchio di Vergovich Comunicazione Srls.
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°8/13 del 17/05/2013

Direttore: Francesco Vergovich
P.iva n° 12555091003
info@ilquotidianodellazio.it

[ versione mobile ]