Affile Agosta Albano Laziale Allumiere Anguillara Sabazia Anticoli Corrado
Anzio Arcinazzo Romano Ardea Ariccia Arsoli Artena
Bellegra Bracciano Camerata Nuova Campagnano di Roma Canale Monterano Canterano
Capena Capranica Prenestina Carpineto Romano Casape Castel Gandolfo Castel Madama
Castel San Pietro Romano Castelnuovo di Porto Cave Cerreto Laziale Cervara di Roma Cerveteri
Ciampino Ciciliano Cineto Romano Civitavecchia Civitella San Paolo Colleferro
Colonna Fiano Romano Filacciano Fiumicino Fonte Nuova Formello
Frascati Gallicano nel Lazio Gavignano Genazzano Genzano di Roma Gerano
Gorga Grottaferrata Guidonia Montecelio Jenne Labico Ladispoli
Lanuvio Lariano Licenza Magliano Romano Mandela Manziana
Marano Equo Marcellina Marino Mazzano Romano Mentana Monte Compatri
Monte Porzio Catone Monteflavio Montelanico Montelibretti Monterotondo Montorio Romano
Moricone Morlupo Nazzano Nemi Nerola Nettuno
Olevano Romano Palestrina Palombara Sabina Percile Pisoniano Poli
Pomezia Ponzano Romano Riano Rignano Flaminio Riofreddo Rocca Canterano
Rocca di Cave Rocca di Papa Rocca Priora Rocca Santo Stefano Roccagiovine Roiate
Roma Roviano Sacrofano Sambuci San Cesareo San Gregorio da Sassola
San Polo dei Cavalieri San Vito Romano Sant'Angelo Romano Sant'Oreste Santa Marinella Saracinesco
Segni Subiaco Tivoli Tolfa Torrita Tiberina Trevignano Romano
Vallepietra Vallinfreda Valmontone Velletri Vicovaro Vivaro Romano
Zagarolo
Martedì 16 Luglio 2019 ore 02:38
L'ACCOMPAGNA JULIEN QUENTIN
Roma, Aula Magna Università "Sapienza" la violinista Anna Tifu
“Uno dei talenti più straordinari che mi sia capitato d’incontrare”: così Salvatore Accardo ha definito la violinista italo-romena Anna Tifu

Anna Tifu, “un talento straordinario”

“Uno dei talenti più straordinari che mi sia capitato d’incontrare”: così il grande Salvatore Accardo ha definito la violinista italo-romena Anna Tifu, che sabato 10 novembre alle 17.30 sarà all’Aula Magna dell’Università “Sapienza” per i concerti della IUC (Istituzione Universitaria dei Concerti). Suonerà musiche di Prokof’ev, Chausson, Schumann, Ravel in duo col pianista Julien Quentin.

Nata a Cagliari, Anna Tifu ha iniziato lo studio del violino all’età di sei anni sotto la guida del padre e lo ha proseguito all’Accademia Walter Stauffer di Cremona, all’Accademia Chigiana di Siena, al Curtis Institute di Philadelphia e a Parigi. Ha cominciato a suonare in pubblico a otto anni e a dodici ha debuttato alla Scala di Milano con il Concerto n. 1 di Max Bruch. Dopo essersi affermata in vari concorsi nazionali, ha vinto nel 2007 il prestigioso Concorso internazionale “George Enescu” di Bucarest, che l’ha consacrata come una delle migliori interpreti della sua generazione.

Da allora suona in Europa, nord e sud America e Asia con grandi orchestre e celebri direttori, tra cui Yuri Temirkanov, Mikko Franck, Gustavo Dudamel, Diego Matheuz e Juraj Valcuha. Per un concerto al Teatro Carlo Felice le è stato affidato il famoso violino Guarneri del Gesù detto “il Cannone”, appartenuto a Niccolò Paganini. Allo Stradivari Festival di Cremona si è esibita in uno spettacolo insieme a Carla Fracci. Ha collaborato con musicisti come Maxim Vengerov, Yuri Bashmet, Mario Brunello, Michael Nyman e Andrea Bocelli e con l’attore John Malkovich. È recente il suo debutto per la casa discografica Warner Classics. Suona il violino Antonio Stradivari “Marèchal Berthier” 1716 ex Napoleone della Fondazione Canale di Milano.

L'accompagna con il suo piano Julien Quentin

Il pianista francese Julien Quentin si è guadagnato la fama di musicista versatile e sensibile, dotato di grande maturità e compostezza. È richiestissimo sia come solista che come musicista da camera. I suoi tour internazionali lo hanno portato in America, Australia, Giappone, Medio Oriente ed Europa, esibendosi in sale prestigiose come Concertgebouw di Amsterdam, Wigmore Hall di Londra, Louvre a Parigi, Philharmonie di Berlino, Konzerthaus si Vienna e Carnegie Hall di New York. Ha registrato per EMI e Sony RCA.

Il concerto allinea quattro brani molto diversi tra loro ma caratterizzati dall’essere tutti dedicati a uno dei massimi violinisti della loro epoca e di presentare quindi grandi difficoltà all’interprete: il concerto è così anche un confronto a distanza tra Anna Tifu e quattro grandi virtuosi del passato. Il primo brano è la Sonata n. 2 in re maggiore op. 94 bis di Sergej Prokof’ev, composta su richiesta di David Oistrach, il più grande violinista russo di quegli anni, che suggerì personalmente al compositore di adattare al violino una sua precedente Sonata per flauto. Si fa un salto indietro di mezzo secolo con Poème in mi bemolle maggiore op. 25 di Ernest Chausson, scritto a Firenze nel 1896 per un altro famoso violinista, Eugène Ysaÿe: ha un carattere introspettivo e nostalgico ed è una delle opere per violino più significative della fine dell’Ottocento.

Si torna ancora indietro di mezzo secolo con la Fantasia in do maggiore op. 131 di Robert Schumann, del 1851, dedicata a Ferdinand David: è una musica tipicamente romantica per i suoi toni appassionati e fantastici e la grande libertà inventiva, sempre alla ricerca di nuove soluzioni. Il quarto brano è la Sonata in sol maggiore del 1927, che Maurice Ravel compose per la celebre violinista Jelly d’Aranyi, ma poi, quando ella si ritirò per motivi di salute, la destinò al sommo George Enescu: Ravel disse che considerava violino e pianoforte “strumenti sostanzialmente incompatibili” e che “invece di equilibrare i loro contrasti” aveva voluto “mettere in evidenza proprio questa loro incompatibilità”.

Anna Tifu violino

Julien Quentin pianoforte

Prokof’ev Sonata n. 2 in re maggiore op. 94 bis

Chausson Poème in mi bemolle maggiore op. 25

Schumann Fantasia in do maggiore op. 131

Ravel Sonata in sol maggiore

Aula Magna dell'Università La Sapienza

Città Universitaria - Palazzo del Rettorato

Piazzale Aldo Moro 5, Roma

Ufficio Stampa dell'Istituzione Universitaria dei Concerti:

Mauro Mariani

tel. 335 5725816

m.mariani.roma@gmail.com


ARTICOLI CORRELATI
Il concerto accosta Bach “come è” a Bach contaminato con la musica sudamericana dai compositori Efrain Oscher e Gonzalo Grau
Ivan Krpan è un giovanissimo pianista premiato in vari concorsi in Croazia, la sua patria, e in Belgio, Paesi Bassi, Germania, Russia e Italia
Dal suo enorme repertorio Canino ha scelto per l’occasione tre compositori del periodo classico, ovvero Haydn, Mozart e Clementi
I PIU' LETTI IN APPUNTAMENTI I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA I PIU' LETTI
1
E' stato inaugurato il primo e unico "Villaggio di Babbo Natale " a Roma, realizzato dal Gruppo Storico Romano
2
28 GIUGNO - SELEZIONE DI MUSICA RAP/HIP-HOP Roma, Gay Village arriva il rapper "Frankie Hi-nrg mc"
Ad annunciare l'Alto Parlante Gira Dischi sono Annachiara Marignoli e Paola Dee, responsabili della direzione artistica delle notti rainbow
3
31 MAGGIO - UNA SERIE DI SITUAZIONI TRAGI-COMICHE Roma, Teatro Petrolini va in scena "Casalinghi disperati"
Tre uomini separati vivono in un appartamento messo a disposizione dal Comune
4
Là dove il rosmarino fiorisce e dove l'acqua ancora scorre dalle sorgenti, frutti d'ombra cadono dai muri
5
Lillo & Greg Best of mette in scena un frizzante “varietà” che ripropone tutti cavalli di battaglia della famosa coppia comica
1
Ieri sera la solenne processione in onore di San Giovanni Battista e tante risate con Martufello
1
In questi giorni si sta diffondendo su Whatsapp un comunicato, divenuto virale, con un lungo elenco di nuovi autovelox
2
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
3
Il giovane falciato nelle prime ore del mattino da un'auto, il cui conducente si è fermato a prestare soccorso. Un'intera comunità è sotto shock
4
Tre casi registrati tra Montesacro e il quartiere africano. Fatti che passano in secondo piano rispetto alle altre storie di cronaca nera
5
Lo ha detto l'avvocato del marinaio accusato dello stupro a Radio Cusano Campus: "Ha cambiato versione troppe volte"
Il Quotidiano del Lazio.it è un marchio di Associazione Culturale "Un Giorno Speciale".
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°8/13 del 17/05/2013

Direttore: Francesco Vergovich
P.IVA e C.F. 09678001000
info@ilquotidianodellazio.it

[ versione mobile ]