Sabato 16 Febbraio 2019 ore 14:12
LAVORO
Sanità privata, il 14 dicembre sciopero nel Lazio
Agitazione indetta da Cgil, Cisl e Uil: "25.000 dipendenti sono senza contratto e la trattativa, aperta da oltre un anno, non ha prodotto risultati concreti"

Venerdì 14 dicembre i lavoratori della sanità privata del Lazio sciopereranno. Lo annunciano Cgil, Cisl e Uil, spiegando le ragioni dell'agitazione, su tutte il rinnovo del contratto atteso da 12 anni.

 

Sciopero della sanità privata del Lazio

Natale Di Cola, Roberto Chierchia e Sandro Bernardini, segretari generali rispettivamente di Fp Cgil Roma e Lazio, Cisl Fp Lazio e Uil Fpl Roma e Lazio, dichiarano che "25.000 dipendenti sono senza contratto e la trattativa, aperta da oltre un anno, non ha prodotto risultati concreti". "Qui - affermano i segretari generali - è in gioco il futuro di operatori e professionisti che ogni giorno, 24 ore al giorno 7 giorni a settimana, contribuiscono a garantire la salute dei cittadini e sui quali gravano grandi disparità di salario, diritti, valorizzazione delle competenze, crescita professionale e formazione rispetto ai colleghi della sanità pubblica. Pretendiamo risposte e riconoscimento per un settore che rappresenta il 40% dei servizi pubblici sanitari della regione".

 

Agitazione del 14 dicembre indetta da Cgil, Cisl e Uil

Di Cola, Chierchia e Bernardini sostengono che "dopo due manifestazioni, una a giugno e una a settembre, e una grande petizione alla Regione Lazio, la pazienza dei lavoratori è finita". "Aris, Aiop e l’imprenditoria sanitaria - proseguono i tre segretari generali - continuano a fare cassa sulla pelle dei dipendenti. In tante strutture e in particolare nelle Rsa si fa un larghissimo uso di contratti pirata e dumping contrattuale che abbattono salari e tutele, mentre il ricorso al precariato è sempre più selvaggio. E poi c’è la questione della trasparenza: chi gestisce risorse pubbliche deve essere obbligato a pubblicare i bilanci. La proclamazione di presunti stati di crisi è una scappatoia che va bloccata. Serve una programmazione triennale dei budget che tenga conto anche del costo del lavoro e che rilanci l’investimento in competenze. Servono norme per dare certezza e stabilità alle persone e requisiti chiari sugli organici: il concetto di minimo assistenziale va superato se si vuole assicurare la qualità delle prestazioni, la salute e la sicurezza dei lavoratori. E la Regione Lazio deve garantire legalità e controlli, oltre a mantenere la promessa di un finanziamento ad hoc per il rinnovo di contratto, rimasta completamente lettera morta".

 

I sindacati: il 14 dicembre saremo in piazza Oderico da Pordenone

"Di tempo - concludono Di Cola, Chierchia e Bernardini - ne è stato perso troppo. Il 14 dicembre saremo in piazza Oderico da Pordenone, sotto la sede regionale, per un grande sciopero di tutto il personale del settore".

 

Leggi anche:

Sanità Lazio, 8 e 9 novembre sciopero dei lavoratori Cup

Sanità Lazio, Cup, Mattia: Al lavoro per garantire salari e occupazione


ARTICOLI CORRELATI
Il servizio sarà interrotto solo per 4 ore, dalle 11.30 alle 15.30
Cosentino (CISL): "Pronti a demolire atto unilaterale costruire contratto condiviso ed equo"
A Roma la manifestazione della Cgil, Cisl e Uil. In testa lo striscione "Lavoro è democrazia"
I PIU' LETTI IN CRONACA I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA I PIU' LETTI
1
In questi giorni si sta diffondendo su Whatsapp un comunicato, divenuto virale, con un lungo elenco di nuovi autovelox
2
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
3
Il giovane falciato nelle prime ore del mattino da un'auto, il cui conducente si è fermato a prestare soccorso. Un'intera comunità è sotto shock
4
Tre casi registrati tra Montesacro e il quartiere africano. Fatti che passano in secondo piano rispetto alle altre storie di cronaca nera
5
Lo ha detto l'avvocato del marinaio accusato dello stupro a Radio Cusano Campus: "Ha cambiato versione troppe volte"
1
Non sono note le cause che hanno spinto il ragazzo a un gesto così estremo
2
Ordinanza di custodia cautelare nei confronti di un 44enne denunciato lo scorso anno dalla convivente per maltrattamenti in famiglia e sequestro di persona

3
Una storia d’amore finita malissimo con una denuncia per ingiuria e diffamazione
4
L'uomo avrebbe colpito la piccola perché infastidito dal pianto. Ora è rinchiuso in carcere

5
Nella giornata di ieri, da parte dei Carabinieri, sono stati eseguiti degli arresti per violenza sessuale
1
In questi giorni si sta diffondendo su Whatsapp un comunicato, divenuto virale, con un lungo elenco di nuovi autovelox
2
La cultura, se patrimonio condiviso, è elemento di identità e coesione sociale, oltre a costituire il vero valore aggiunto
3
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
4
Il giovane falciato nelle prime ore del mattino da un'auto, il cui conducente si è fermato a prestare soccorso. Un'intera comunità è sotto shock
5
"Restituiamo finalmente un futuro a 6 milioni e mezzo di persone che fino ad oggi hanno vissuto in condizione di povertà"
Il Quotidiano del Lazio è un marchio di Vergovich Comunicazione Srls.
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°8/13 del 17/05/2013

Direttore: Francesco Vergovich
P.iva n° 12555091003
info@ilquotidianodellazio.it

[ versione mobile ]
EDitt | Web Agency