Venerdì 19 Aprile 2019 ore 20:26
SERIE A
L'AS Roma crea, l'Inter è cinica: all'Olimpico finisce 2-2
I giallorossi danno vita a una prova di carattere, mostrando anche un bel calcio ma non riescono ad andare oltre il pari: la panchina di Di Francesco è ancora al sicuro

Big match allo stadio Olimpico tra la Roma e l'Inter, con i giallorossi in piena emergenza ma con un disperato bisogno di punti in chiave quarto posto, soprattutto dopo il ko inaspettato di Udine. 
Tra giallorossi e neroazzurri al termine dei 90 minuti regna però l'equilibrio sul punteggio di 2-2. Per gli uomini di Di Francesco una gara di grande carattere, supportata da un gioco spesso piacevole e divertente. Nonostante il tabellino della partita veda la Roma per due volte in svantaggio e continuamente impegnata nella rimonta, la gara ha in realtà detto tutt'altro. L'Inter è infatti stata brava a capitalizzare le poche occasioni che ha avuto, reggendo agli attacchi della Roma, più continua nell'arco dei 90 minuti in termini di prestazione. 

ROMA-INTER 2-2 (37' Keita, 52' Ünder, 66' Icardi, 73' rig. Kolarov)
ROMA (4-2-3-1): Olsen; Santon (69' Kluivert), Manolas, Jesus, Kolarov; Cristante, Nzonzi; Florenzi, Zaniolo (77' Perotti), Ünder (83' Pastore); Schick.
A disp.: Mirante, Fuzato, Karsdorp, Marcano, Luca Pellegrini.
All. Eusebio Di Francesco

INTER (4-2-3-1): Handanovic; D'Ambrosio, Skriniar, de Vrij, Asamoah; Borja Valero (80' Vecino), Brozovic; Perisic (80' Martinez), Joao Mario, Keita (62' Politano); Icardi.
A disp.: Padelli, Berni, Ranocchia, Miranda, Vrsaljko, Gagliardini, Candreva.
All. Luciano Spalletti


LA PARTITA
Primo Tempo

La Roma è subito intraprendente, e impensierisce la retroguardia neroazzurra già dopo due minuti di gioco, con un cross insidioso di Zaniolo, deviato da Handanovic.
L'Inter risponde con un tiro dal limite dell'area di Keita, potente ma bloccato da Olsen. 
Al minuto 25 i giallorossi mettono in fila due grandissime occasioni: prima con un tiro a giro di Zaniolo di poco alto, poi con palo colpito da Florenzi. Il "tuttocampista" giallorosso, schierato attaccante sinistro, arriva a rimorchio su un colpo di tacco di Schick: calcia a botta sicura ma colpisce il legno.
Al 30' la Roma si rende ancora pericolosa con Zaniolo, che si fa trovare tra le linee e scarica un sinistro dai 25 metri respinto da Handanovic. Sempre il giovane ex Inter è protagonista di un episodio da segnalare, quando pochi minuti più tardi riceve in area e subisce uno sgambetto di D'Ambrosio. L'arbitro non fischia nè va al VAR, e si prosegue.
Ed è lo stesso D'Ambrosio, sul capovolgimento di fronte, dalla destra a servire Keita Balde, il quale calcia al volo di parastinco e supera Olsen per lo 0-1.
La Roma ha subito l'occasione per pareggiare, con una punizione di Kolarov molto ben calciata, ma deviata in angolo da Handanovic in tuffo.
Si val riposo sullo 0-1.

Secondo Tempo
Nella ripresa, passano 5 minuti e arriva la fiammata di Ünder: Cristante serve con una bella palla il turco tra le linee, il quale lascia partire un sinistro all'improvviso dai 25 metri che non dà neanche il tempo ad Handanovic di tuffarsi. È 1-1.
Gli uomini di Di Francesco giocano bene, ma al 67' arriva la beffa. Su un calcio d'angolo battuto da Borja Valero, Icardi svetta tra Manolas e N'zonzi e la mette lì dove Olsen non può arrivare, segnando il gol dell'1-2.
Al minuto 71 Brozovic la prende col braccio in area su un angolo della Roma. Rocchi inizialmente non fischia, poi va al VAR e assegna il rigore: dal dischetto Kolarov è freddo, incrocia con potenza e fa 2-2.
L'ultimo quarto d'ora di gara è un vero e proprio ping-pong, con le squadre che alternano contropiedi senza tuttavia riuscire a trovare il definitivo vantaggio, nonostante i ritorni in campo di Pastore e Perotti.
Triplice fischio: Roma 1 - 1 Inter.


ARTICOLI CORRELATI
Seconda sconfitta di fila per la Lazio che dopo il KO contro la Fiorentina cade in casa contro l’Inter per 1-3 e rischia di perdere il quarto posto in classifica
La Roma, sotto un forte diluvio, batte 3-0 il Verona in casa e guadagna i tre punti nell’anticipo serale della quarta giornata di campionato

Dopo il doppio svantaggio, i giallorossi completano la rimonta con un gol di Cristante poi soffrono nel finale
I PIU' LETTI IN SPORT I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA I PIU' LETTI
1
La Roma batte il Pescara in trasferta per 1-4 e guadagna punti sul Napoli, adesso a meno quattro in classifica
2
Seconda sconfitta di fila per la Lazio che dopo il KO contro la Fiorentina cade in casa contro l’Inter per 1-3 e rischia di perdere il quarto posto in classifica
3
Stasera torna il Derby del Cuore. Attori, cantanti e calciatori di Roma e Lazio si sfidano per solidarietà
4
Il giocatore era rientrato dal Pescara, che ha acquistato la metà di Caprari
5
Arriva il fischio finale, finisce in pareggio la grande sfida al San Paolo. Il Napoli è più tambureggiante in attacco, ma non trova il gol
1
Al Palazzo dello Sport i capitolini superano i campani per 91-64 con una prova d'autorità; sabato prossima sarà decisiva l'ultima gara della stagione a Legnano per decidere la promozione
2
Finisce 1-3 in favore dell'Inter il posticipo della giornata di A, salvezza che resta una chimera per il Frosinone
3
Per i ragazzi di Bucchi è arrivato il momento decisivo: una vittoria sabato consegnerebbe la promozione
1
In questi giorni si sta diffondendo su Whatsapp un comunicato, divenuto virale, con un lungo elenco di nuovi autovelox
2
La cultura, se patrimonio condiviso, è elemento di identità e coesione sociale, oltre a costituire il vero valore aggiunto
3
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
4
Il giovane falciato nelle prime ore del mattino da un'auto, il cui conducente si è fermato a prestare soccorso. Un'intera comunità è sotto shock
5
"Restituiamo finalmente un futuro a 6 milioni e mezzo di persone che fino ad oggi hanno vissuto in condizione di povertà"
Il Quotidiano del Lazio è un marchio di Vergovich Comunicazione Srls.
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°8/13 del 17/05/2013

Direttore: Francesco Vergovich
P.iva n° 12555091003
info@ilquotidianodellazio.it

[ versione mobile ]