Venerdì 19 Aprile 2019 ore 20:53
INCENDIO IN PROVINCIA DI RIETI
Esplosione Salaria a Borgo Quinzio: due morti, uno è un vigile del fuoco
Diciassette feriti, tre gravi. A provocare lo scoppio sarebbe stata un'autocisterna in fiamme

Tragedia al km 39 della via Salaria, a Borgo Quinzio, in provincia di Rieti. Nel pomeriggio un incendio e diverse esplosioni in un distributore di carburanti hanno provocato la morte di due persone e il ferimento di altre diciassette, di cui tre, a quanto si apprende, sono in gravi condizioni.


Borgo Quinzio, esplosione causata da un'autocisterna in fiamme

Le prime fiamme sono divampate da un'autocisterna che, per cause ancora da accertare, ha preso fuoco. I vigili del fuoco sono giunti sul posto per spegnere l'incendio, ma poco dopo si è verificata un'esplosione che ha fatto balzare per decine di metri l'autocisterna e un mezzo dei pompieri.


Esplosione su via Salaria, due morti

Una delle due vittime è un vigile del fuoco, Stefano Colasanti di 50 anni. Tre pompieri sono ricoverati al centro ustioni dell'Ospedale Sant'Andrea in condizioni gravi e altri due al Gemelli.


Incendio Borgo Quinzio, due persone morte e diciassette ferite

L'altra vittima è un uomo che si era fermato con la propria auto nei pressi del distributore, forse proprio per osservare cosa stesse accadendo. Intanto Astral rende noto attraverso il proprio profilo Twitter che il tratto di Salaria tra Borgo Santa Maria e Fara in Sabina è chiuso in entrambe le direzioni, sconsigliando di percorrere la Salaria.

 

Leggi anche:

Esplosione Salaria a Borgo Quinzio, due morti e dodici feriti

Esplosione Salaria a Borgo Quinzio, le parole di Matteo Salvini


ARTICOLI CORRELATI
I feriti sarebbero 12. Via Salaria chiusa nel tratto interessato dall'incendio
Il ministro dell'Interno affida ai social network il pensiero per le vittime dell'incendio avvenuto in provincia di Rieti
Sono stati trasportati in elisoccorso e con mezzi dell’Ares 118 e hanno tutti ustioni tra il 35% e il 50% del corpo
I PIU' LETTI IN CRONACA I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA I PIU' LETTI
1
In questi giorni si sta diffondendo su Whatsapp un comunicato, divenuto virale, con un lungo elenco di nuovi autovelox
2
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
3
Il giovane falciato nelle prime ore del mattino da un'auto, il cui conducente si è fermato a prestare soccorso. Un'intera comunità è sotto shock
4
Tre casi registrati tra Montesacro e il quartiere africano. Fatti che passano in secondo piano rispetto alle altre storie di cronaca nera
5
Lo ha detto l'avvocato del marinaio accusato dello stupro a Radio Cusano Campus: "Ha cambiato versione troppe volte"
1
Scontro mortale nella galleria di Sant’Antonio al Monte nella canna verso Ascoli
2
Ceccariglia, poliziotto in pensione, era molto conosciuto in paese per la sua passione per le auto e le corse
3
I Carabinieri della Compagnia di Tivoli stanno dando esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari
4
Il sisma rilevato dall'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia
5
Un capriccio e un pianto avrebbero fatto scattare qualcosa nella giovane mamma del bimbo che ha trasformato la 28enne in assassina
1
In questi giorni si sta diffondendo su Whatsapp un comunicato, divenuto virale, con un lungo elenco di nuovi autovelox
2
La cultura, se patrimonio condiviso, è elemento di identità e coesione sociale, oltre a costituire il vero valore aggiunto
3
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
4
Il giovane falciato nelle prime ore del mattino da un'auto, il cui conducente si è fermato a prestare soccorso. Un'intera comunità è sotto shock
5
"Restituiamo finalmente un futuro a 6 milioni e mezzo di persone che fino ad oggi hanno vissuto in condizione di povertà"
Il Quotidiano del Lazio è un marchio di Vergovich Comunicazione Srls.
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°8/13 del 17/05/2013

Direttore: Francesco Vergovich
P.iva n° 12555091003
info@ilquotidianodellazio.it

[ versione mobile ]