Giovedì 13 Dicembre 2018 ore 11:30
MAXI SEQUESTRO
Roma, Traffico cocaina, Sequestrati 1 Mln di beni ai fratelli Esposito
Il nucleo familiare degli esponenti del clan si era stabilito dapprima a Nettuno e successivamente trasferito nella Capitale

Un appartamento e due box a Roma, un negozio a Nettuno, un'imbarcazione, diverse società, alcune delle quali intestate fittiziamente, e alcuni conti correnti. Finisce sotto sequestro preventivo il patrimonio, dal valore di circa un milione di euro, intestato ai fratelli Salvatore e Genny Esposito, entrambi indagati per associazione per delinquere finalizzata al traffico di cocaina, aggravata dall'uso delle armi, e figli di Luigi, detto "Gigino Nacchella", storico esponente del clan camorristico Licciardi di Napoli-Secondigliano.

A mettere i sigilli sono stati, nelle province di Roma e Napoli, i Carabinieri del Comando Provinciale di Roma. Il sequestro è arrivato a conclusione di indagini patrimoniali, svolte dai Carabinieri del Nucleo Investigativo di Roma che hanno consentito di rilevare come i fratelli Esposito disponessero di beni e avessero un tenore di vita del tutto sproporzionato rispetto al reddito percepito e dichiarato, tanto da far ritenere che tali risorse economiche costituiscano provento o reimpiego di attività delittuose.

Il procedimento di prevenzione è scaturito dagli accertamenti patrimoniali svolti nell'ambito di un'indagine, condotta nel periodo 2013-2016 dal Nucleo Investigativo di Via in Selci, che ha consentito di accertare l'esistenza in Roma di un'organizzazione criminale di tipo mafioso, dedita anche al narcotraffico, capeggiata dai fratelli Salvatore e Genny Esposito, il cui nucleo familiare si era stabilito dapprima a Nettuno e successivamente trasferito nella Capitale. Il 21 marzo 2018 sono state eseguite 19 ordinanze di custodia cautelare. (Rel/Dire)


ARTICOLI CORRELATI
Investita una persona a Torricola: servizio sospeso fino a Pomezia-Santa Palomba. Circolazione in tilt sulla Roma-Formia-Napoli e sulla Roma-Nettuno
Operazione congiunta GDF-PS: sequestro per un milione, mozzarelle e prodotti ortofrutticoli nel business dell'organizzazione
Sequestrati in totale 135 chili tra hashish, cocaina e bulbi di papavero da oppio. Nei guai un 29enne marocchino e un 38enne indiano
I PIU' LETTI IN CRONACA I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA I PIU' LETTI
1
In questi giorni si sta diffondendo su Whatsapp un comunicato, divenuto virale, con un lungo elenco di nuovi autovelox
2
Il giovane falciato nelle prime ore del mattino da un'auto, il cui conducente si è fermato a prestare soccorso. Un'intera comunità è sotto shock
3
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
4
Lo ha detto l'avvocato del marinaio accusato dello stupro a Radio Cusano Campus: "Ha cambiato versione troppe volte"
5
Tre casi registrati tra Montesacro e il quartiere africano. Fatti che passano in secondo piano rispetto alle altre storie di cronaca nera
1
La persona in difficoltà, data per dispersa, era uscita su un'imbarcazione
2
Dietro al mondo del trap e agli incidenti, come quello nella discoteca di Corinaldo, solo il vuoto dei valori e il gioco del profitto

3
Presidiata la città e il confine con la Germania, il killer è riuscito a evitare 2 blitz della Polizia
4
Il sindaco Antonio Cicchetti: "Stefano Colasanti ha avuto il coraggio di rischiare la propria vita per salvarne altre”
5
Pochi sanno che da 15 anni a questa parte Laura raccoglie fondi per aiutare i bambini, i malati, gli indigenti del Kenya
1
In questi giorni si sta diffondendo su Whatsapp un comunicato, divenuto virale, con un lungo elenco di nuovi autovelox
2
La cultura, se patrimonio condiviso, è elemento di identità e coesione sociale, oltre a costituire il vero valore aggiunto
3
Il giovane falciato nelle prime ore del mattino da un'auto, il cui conducente si è fermato a prestare soccorso. Un'intera comunità è sotto shock
4
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
5
"Restituiamo finalmente un futuro a 6 milioni e mezzo di persone che fino ad oggi hanno vissuto in condizione di povertà"
Il Quotidiano del Lazio è un marchio di Vergovich Comunicazione Srls.
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°8/13 del 17/05/2013

Direttore: Francesco Vergovich
P.iva n° 12555091003
info@ilquotidianodellazio.it

[ versione mobile ]
EDitt | Web Agency