Giovedì 25 Aprile 2019 ore 14:47
IMPOSTE
Tasse, a Rieti arriva la stangata
Per la seconda casa si spenderanno complessivamente in media 1010 euro di Imu e Tasi. Alberto Paolucci (Uil): "Un vero salasso"

Si spenderà mediamente più di mille euro a Rieti per Imu e Tasi. Lo rivelano i dati elaborati dal servizio politiche territoriali della Uil, secondo i quali i reatini per la seconda casa verseranno un saldo di 505 euro, con un costo complessivo di 1.010 euro (costi rapportati a un’abitazione con rendita catastale derivante dalla media ponderata di tutte le abitazioni della città).


Rieti, stangata per Imu e Tasi

"Un vero salasso - commenta Alberto Paolucci, segretario provinciale del sindacato -, dato esclusivamente dalla scelta dell’aliquota Imu e Tasi applicata per le seconde case, che nella nostra città è pari all’11,4 per mille. Una decisione condivisa da poche altre città come Milano, Modena, Ascoli Piceno, Brescia e Verona. Mentre la maggioranza dei capoluoghi ha applicato l’aliquota del 10,6 per mille e tra questi troviamo Torino, Bologna, Firenze, Napoli, Palermo e Bari. In sostanza le tredicesime dei reatini se ne andranno in fumo per pagare tasse e imposte". 


Tasi e Imu, stangata a Rieti

L’assessore al Bilancio del Comune di Rieti Claudio Valentini spiega che "per i Comuni in predissesto come il nostro l’aliquota all’11,4 per mille è una scelta obbligata, che prescinde dalla nostra volontà: di fatto una scelta imposta per legge".

 

Leggi anche:

A Rieti i funerali delle vittime dell'esplosione a Borgo Quinzio

Rieti, aperta la camera ardente per Stefano Colasanti. Domani i funerali


ARTICOLI CORRELATI
Paniccia: “Legge schifosa, vergognosa e ingiusta”. Battistelli: “Serve per coprire i famosi 80 euro in busta paga"
Nella nostra regione l'Irpef più alta, Roma prima nella classifica dei prelievi fiscali più consistenti
Confermate le tariffe della Tasi, per la prima e seconda casa e l'Imu sui terreni agricoli
I PIU' LETTI IN ECONOMIA I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA I PIU' LETTI
1
La locandina di Apicio è la rubrica di food economia di Domenico di Catania, consulente economista e chef
2
In Italia c’è ovunque un fritto di tutto rispetto: vi parleremo del fritto piemontese, bolognese, romano e napoletano
3
La locandina di Apicio è la rubrica di food economia di Domenico di Catania, consulente economista e chef
4
La locandina di Apicio è la rubrica di food economia di Domenico di Catania, consulente economista e chef
5
Chiara Moro: "Non è un fatto così eccezionale. Mio padre già nel 2012 aveva deciso di pagare l’IMU ai dipendenti"
1
Le criptovalute sono da anni riconosciute come uno degli investimenti più proficui
2
I procedimenti di IQ option risultano molto intuitivi: dopo essersi iscritti, potrete immediatamente procedere a fare trading
3
Il mercato immobiliare continua a godere di buonissima salute nel Lazio
4
Esiste una regola per definire quale sia il migliore casino online? Ognuno di questi può offrire un qualcosa di speciale
5
Ci sono tantissimi metodi che possono portare a incrementare le proprie vincite e a salvaguardare i propri soldi
1
In questi giorni si sta diffondendo su Whatsapp un comunicato, divenuto virale, con un lungo elenco di nuovi autovelox
2
La cultura, se patrimonio condiviso, è elemento di identità e coesione sociale, oltre a costituire il vero valore aggiunto
3
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
4
Il giovane falciato nelle prime ore del mattino da un'auto, il cui conducente si è fermato a prestare soccorso. Un'intera comunità è sotto shock
5
"Restituiamo finalmente un futuro a 6 milioni e mezzo di persone che fino ad oggi hanno vissuto in condizione di povertà"
Il Quotidiano del Lazio è un marchio di Vergovich Comunicazione Srls.
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°8/13 del 17/05/2013

Direttore: Francesco Vergovich
P.iva n° 12555091003
info@ilquotidianodellazio.it

[ versione mobile ]