Sabato 20 Luglio 2019 ore 03:02
CONSIGLIO COMUNALE
Colpo di scena ad Artena. Il Tar accoglie il ricorso di Sara Centofanti
Reintegrata la consigliera che era passata dalla maggioranza all'opposizione, esce di scena Marco Valeri. La sentenza potrebbe cambiare lo scenario politico

Era stata dichiarata decaduta dalla carica di consigliera comunale di Artena per le troppe assenze ingiustificate. Ma Sara Centofanti, eletta con Artena Insieme Rinasce e poi passata all'opposizione con Collaboriamo per Artena, ha presentato ricorso al Tar del Lazio, che proprio oggi lo ha accolto.

Artena, il Tar del Lazio accoglie il ricorso di Sara Centofanti

La sentenza, che inoltre condanna il Comune al pagamento delle spese processuali sostenute dalla ricorrente, stabilisce di fatto il reintegro di Sara Centofanti in Consiglio e l'usicita di scena di Marco Valeri. In questo modo potrebbero cambiare gli equilibri politici, con le opposizione che numericamente potrebbero diventare maggioranza.

Tar, accolto il ricorso di Sara Centofanti contro la decadenza da consigliera ad Artena

Contattata dalla nostra redazione, Sara Centofanti si è detta "molto emozionata" e ha dichiarato di essere "felice per una sentenza che aspettavo da tanto tempo. A breve si capirà meglio il da farsi per il proseguio del cammino politico".

Il Tar dà ragione a Sara Centofanti, reintegrata nel Consiglio comunale ad Artena

"Prendiamo atto della sentenza – ha invece commentato il sindaco di Artena Felicetto Angelini – e attendiamo di leggere le motivazioni per valutare il ricorso al Consiglio di Stato. Sotto il profilo politico, come ho già detto in Consiglio comunale, un assenteista rimane un assenteista".

Collaboriamo per Artena: "siamo felici"

"Apprendiamo con piacere che in data odierna con sentenza del TAR viene accettato il ricorso della dott.ssa Sara Centofanti riguardante la sua illegittima decadenza promossa e sostenuta dalla maggioranza. Sara Centofanti tornerà ad essere Consigliere Comunale, il TAR ci ha dato ragione citiamo due estratti della sentenza: 'La malattia della figlia rientra oggettivamente tra i seri motivi di famiglia che consentono a un consigliere comunale, madre di una bambina di età inferiore ad un anno, di assentarsi legittimamente da una o più sedute dell’assemblea comunale. È del tutto irrilevante la mancata allegazione del certificato medico sullo stato di salute della bambina, non essendo previsto da alcuna norma l’obbligo di certificare la malattia di un infante. Come si è già osservato, le regole del procedimento di decadenza devono essere interpretate nel senso più favorevole al consigliere interessato, al fine di evitare che una norma dettata dallo scopo di escludere dal Consiglio comunale gli eletti disinteressati allo svolgimento dei lavori si trasformi, a causa di una interpretazione formalistica, in un pretesto per indebolire le minoranze, approfittando di violazioni procedurali di scarsa importanza'. Siamo felici di avere la giustizia dalla nostra parte avvalorando così le nostre affermazioni al riguardo. È impensabile e immorale far decadere un consigliere eletto dal popolo per problematiche strettamente familiari e personali solo per rafforzare una maggioranza traballante. Ringraziamo il gruppo consiliare Artena Cambia per averci sostenuto durante questa lunga battaglia e ringraziamo il consigliere Armando Conti per la vicinanza dimostrata sul tema".

 

Leggi anche:

Consiglio Comunale Artena, intervista a Sara Centofanti dopo la surroga

Artena,ecco perché Sara Centofanti non ha potuto partecipare ai Consigli


ARTICOLI CORRELATI
La massima assise del Comune di Artena sta per cambiare nuovamente i membri presenti
Villaggio di Betlemme e Presepi nelle cantine
Collaboriamo per Artena: “Hanno anche qualche problema in seno alla maggioranza?”
I PIU' LETTI IN POLITICA I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA I PIU' LETTI
1
"Restituiamo finalmente un futuro a 6 milioni e mezzo di persone che fino ad oggi hanno vissuto in condizione di povertà"
2
"Purtroppo, anche persone colte come Sgarbi, dimostrano di essere ignoranti a proposito della figura infermieristica"
3
Chiuse le indagini: la Raggi potrebbe rispondere di falso per la nomina di Renato Marra e di abuso d'ufficio per quella di Romeo
4
I controlli dei dipendenti pubblici assenti per malattia da settembre saranno svolti dell'INPS e non più dalle Asl e i medici potranno bussare alla porta dei malati più di una volta al giorno
5
"Era il polmone verde della città di Roma, con un'amministrazione comunale che si dimentica di organizzare la manutenzione, il controllo e la prevenzione"
1
"La maggioranza si pavoneggia con l'ennesima legge ideologica ed emergenziale, ma ora per le donne che subiscono violenza denunciare diventa ancora più rischioso"
2
Lo ha dichiarato il sindaco di Frosinone, Nicola Ottaviani, a margine dell'assemblea della Saf
1
In questi giorni si sta diffondendo su Whatsapp un comunicato, divenuto virale, con un lungo elenco di nuovi autovelox
2
La cultura, se patrimonio condiviso, è elemento di identità e coesione sociale, oltre a costituire il vero valore aggiunto
3
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
4
Il giovane falciato nelle prime ore del mattino da un'auto, il cui conducente si è fermato a prestare soccorso. Un'intera comunità è sotto shock
5
"Restituiamo finalmente un futuro a 6 milioni e mezzo di persone che fino ad oggi hanno vissuto in condizione di povertà"
Il Quotidiano del Lazio.it è un marchio di Associazione Culturale "Un Giorno Speciale".
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°8/13 del 17/05/2013

Direttore: Francesco Vergovich
P.IVA e C.F. 09678001000
info@ilquotidianodellazio.it

[ versione mobile ]