Lunedì 22 Luglio 2019 ore 03:41
CODICE DELLA STRADA
Dal 1° Gennaio multe più salate per chi viola il codice della strada
A fissare le sanzioni amministrative è il Ministero della Giustizia, di concerto con quello dell’Economia e delle Infrastrutture

Multe più salate per chi viola il codice della strada. Dal primo gennaio 2019 è scattato l’adeguamento all’inflazione, per un aumento che si attesta al 2,2 %. Come prescrive il Codice della Strada le misure delle sanzioni pecuniarie avvengono ogni due anni in base all’inflazione accertata dall’Istat sui prezzi al consumo delle famiglie. A fissare le sanzioni amministrative è il Ministero della Giustizia, di concerto con quello dell’Economia e delle Infrastrutture. Ecco alcuni esempi riportati da “Il Sole 24 Ore”: Divieti di sosta semplice da 41,00 a 42,00 euro; No cintura da 81,00 a 83,00; Utilizzo smartphone da 161,00 a 165,00; Passaggio con il rosso da 163,00 a 167,00; Mancata revisione da 169,00 a 173,00; Guida in stato di ebbrezza da 532,00 a 545,00; Mancanza assicurazione da 846,00 a 869,00.

LEGGI ANCHE:

Decreto sicurezza. Leoluca Orlando: “A Palermo non lo applico”

La Lazio vuole Zappacosta del Chelsea. Viviano dallo Sporting alla Spal


ARTICOLI CORRELATI
Soddisfazione per il Sindaco Bocardelli e per la sua amministrazione
Arrivano due nuove reati che verranno inseriti nel Codice penale per punire i pirati della strada: omicidio e lesioni
M5S e Lega alla fine sono d'accordo soprattutto sull'inasprimento delle sanzioni
I PIU' LETTI IN POLITICA I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA I PIU' LETTI
1
"Restituiamo finalmente un futuro a 6 milioni e mezzo di persone che fino ad oggi hanno vissuto in condizione di povertà"
2
"Purtroppo, anche persone colte come Sgarbi, dimostrano di essere ignoranti a proposito della figura infermieristica"
3
Chiuse le indagini: la Raggi potrebbe rispondere di falso per la nomina di Renato Marra e di abuso d'ufficio per quella di Romeo
4
I controlli dei dipendenti pubblici assenti per malattia da settembre saranno svolti dell'INPS e non più dalle Asl e i medici potranno bussare alla porta dei malati più di una volta al giorno
5
"Era il polmone verde della città di Roma, con un'amministrazione comunale che si dimentica di organizzare la manutenzione, il controllo e la prevenzione"
1
In questi giorni si sta diffondendo su Whatsapp un comunicato, divenuto virale, con un lungo elenco di nuovi autovelox
2
La cultura, se patrimonio condiviso, è elemento di identità e coesione sociale, oltre a costituire il vero valore aggiunto
3
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
4
Il giovane falciato nelle prime ore del mattino da un'auto, il cui conducente si è fermato a prestare soccorso. Un'intera comunità è sotto shock
5
"Restituiamo finalmente un futuro a 6 milioni e mezzo di persone che fino ad oggi hanno vissuto in condizione di povertà"
Il Quotidiano del Lazio.it è un marchio di Associazione Culturale "Un Giorno Speciale".
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°8/13 del 17/05/2013

Direttore: Francesco Vergovich
P.IVA e C.F. 09678001000
info@ilquotidianodellazio.it

[ versione mobile ]