Lunedì 18 Marzo 2019 ore 18:53
REGALO DI NATALE
Provincia di Roma, ragazza gli fa il regalo di Natale e poi lo lascia
Lui tiene da 48 anni il regalo dell’ex fidanzata senza mai aprirlo

La maggior parte delle persone fatica ad aspettare di aprire i regali di Natale, ma un uomo della provincia di Roma è riuscito a tenerne uno ancora chiuso da ben 48 anni a questa parte. Franco ha ricevuto il regalo a Natale del 1970 quando era uno studente di 17 anni nella periferia di Roma. Era di Angela, la sua prima vera fidanzata, che gli ha dato il regalo ma poi ha anche contemporaneamente messo fine al loro rapporto. Franco era così arrabbiato e sconvolto per essere stato lasciato che aprire del regalo era l’ultima cosa a cui pensava, e così lo ha semplicemente gettato sotto l’albero di Natale. Quando questo è rimasto l’unico regalo non aperto nel giorno di festa, ha detto alla sua famiglia che non l’avrebbe mai aperto. E ha mantenuto quella promessa.

“Mi ha lasciato e fatto un regalo allo stesso tempo e ho portato il regalo a casa. Ho fatto una lunga camminata, ed ero sconvolto e arrabbiato, e tutte le cose che senti quando qualcuno rompe con te”, ha detto Franco. “E così ho buttato il regalo sotto l’albero di Natale. Dopo che la mia famiglia ha aperto i regali a Natale, c’era ancora un regalo, ed era il regalo che questa Angela mi aveva regalato. Ho detto alla mia famiglia che non avrei mai aperto quel regalo”. Franco ha raccontato agli amici che la sorella di Angela l’aveva contattato dopo alcuni anni che si erano lasciati e gli aveva anche dato il numero della ragazza. L’uomo l’ha anche incontrata in un paio di occasioni, ma entrambi si sono resi conto che non erano più interessati a iniziare un nuovo rapporto.

Nonostante ciò, Franco ha continuato a mettere il regalo sotto il suo albero di Natale anno dopo anno. Alla fine, l’uomo si è sposato con un’altra e ha anche avuto dei figli, ma il regalo mai aperto ha sempre trovato posto sotto l’albero. Franco, secondo quanto raccontato agli amici, dice che per sua moglie non è un problema, ma è anzi divertita del mistero del dono non aperto, ma che qualche anno a questa parte la consorte gli ha vietato di mettere il regalo sotto l’albero. Da allora, ogni anno, l’uomo si limita a togliere il regalo dal ripostiglio e guardare per un po’ la carta blu lucida prima di riporlo nuovamente.

Franco non è sicuro del motivo per cui ha tenuto il regalo per tutti questi anni. “L’ho tenuto inizialmente perché immagino che avessi speranze che saremmo tornati insieme e lo avremmo aperto insieme. Ora è diventato un’abitudine: guardarlo e avere il piacere di non aprirlo. Forse non voglio sapere cosa c’è dentro. In questo momento è più eccitante non aprirlo”. Franco sta pensando di aprire il pacchetto nel 50° anniversario da quando l’ha ricevuto, Natale 2020, e forse anche di indire un concorso per indovinare cosa c’è dentro la scatola.

LEGGI ANCHE:

Lotteria Italia: a Valmontone e Antrodoco vinti 50mila euro

La Lazio chiede Malcom al Barcellona. Il Chelsea punta Edinson Cavani


ARTICOLI CORRELATI
Chiara Moro: "Non è un fatto così eccezionale. Mio padre già nel 2012 aveva deciso di pagare l’IMU ai dipendenti"
L'episodio, accaduto a Vitinia, vede coinvolti una 19enne e un muratore romano di 35 anni
Il ragazzo è stato ucciso nella propria abitazione. I Carabinieri hanno fermato il padre della fidanzata
I PIU' LETTI IN CRONACA I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA I PIU' LETTI
1
In questi giorni si sta diffondendo su Whatsapp un comunicato, divenuto virale, con un lungo elenco di nuovi autovelox
2
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
3
Il giovane falciato nelle prime ore del mattino da un'auto, il cui conducente si è fermato a prestare soccorso. Un'intera comunità è sotto shock
4
Tre casi registrati tra Montesacro e il quartiere africano. Fatti che passano in secondo piano rispetto alle altre storie di cronaca nera
5
Lo ha detto l'avvocato del marinaio accusato dello stupro a Radio Cusano Campus: "Ha cambiato versione troppe volte"
1
L'uomo sapendo di dover finire in carcere per un anno e mezzo si era allontanato dalla propria abitazione facendo perdere le proprie tracce
2
"Il nostro sistema nega ancora qualsiasi soggettività all'animale e punisce debolmente, con pene inefficaci i reati compiuti a danno degli animali"
3
Nicola Orazi, noto imprenditore della zona, è caduto in un dirupo ed ha battuto la testa
4
Etichettatura personalizzata e spedizioni in tutta Italia
5
"L'ho conosciuto quando, da specializzando in pediatria, cominciò a frequentare il San Pietro Fatebenefratelli di Roma..."
1
In questi giorni si sta diffondendo su Whatsapp un comunicato, divenuto virale, con un lungo elenco di nuovi autovelox
2
La cultura, se patrimonio condiviso, è elemento di identità e coesione sociale, oltre a costituire il vero valore aggiunto
3
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
4
Il giovane falciato nelle prime ore del mattino da un'auto, il cui conducente si è fermato a prestare soccorso. Un'intera comunità è sotto shock
5
"Restituiamo finalmente un futuro a 6 milioni e mezzo di persone che fino ad oggi hanno vissuto in condizione di povertà"
Il Quotidiano del Lazio è un marchio di Vergovich Comunicazione Srls.
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°8/13 del 17/05/2013

Direttore: Francesco Vergovich
P.iva n° 12555091003
info@ilquotidianodellazio.it

[ versione mobile ]