Martedì 25 Giugno 2019 ore 23:44
DEGRADO SOCIALE
Ariccia. Violenze nell’asilo: arrestate tre maestre e una bidella VIDEO
Maltrattamenti fisici e verbali, con episodi ripetuti e documentati da intercettazioni e riprese video

È accaduto di nuovo. E ogni volta si rimane increduli, di fronte all’idea che delle maestre dell’asilo, o delle elementari, arrivino a maltrattare ripetutamente i bimbi che sono stati affidati loro: e per di più a farlo con stizza, con ostinazione, con cattiveria.

Questa volta è avvenuto ad Ariccia. Dove le persone arrestate sono addirittura quattro: tre insegnanti e una collaboratrice scolastica, tutte di un’età compresa tra i 55 e i 65 anni. Il che le rende ancora più colpevoli, perché avrebbero dovuto essere delle donne ormai mature e capaci di un adeguato autocontrollo.

Da questa mattina, comunque, non sono più nella condizione di nuocere. A bloccarle, nelle rispettive abitazioni di Velletri, Albano, Ariccia e Formia, sono stati i Carabinieri, che le hanno immediatamente sottoposte agli arresti domiciliari.

Le indagini, condotte dai militari della stazione di Ariccia e della Compagnia di Velletri, hanno preso il via nell’ ottobre scorso, dopo che alcuni genitori avevano denunciato di temere che i loro figli venissero appunto maltrattati. Come sempre, in questo genere di casi, si è dovuto procedere agli accertamenti con estrema cautela, ricorrendo a intercettazioni ambientali e a riprese video.

Ciò che è emerso è che purtroppo i sospetti erano fondati: i soprusi si ripetevano quotidianamente, passando dalle piccole ma insistite violenze fisiche, come gli strattonamenti e le pacche in testa, alle angherie verbali.  

VIDEO/ Botte e insulti ai bimbi dell'asilo di Ariccia: immagini choc

Una perversa routine che il Giudice per le Indagini Preliminari non ha esitato a definire, nell’ordinanza che ha disposto le misure cautelari, di “sopraffazione sistematica”.

Leggi anche:

Decreto sicurezza. Leoluca Orlando: “A Palermo non lo applico”

Supercoppa Italiana. Ohibò: in Arabia Saudita le donne sono discriminate

Autostrade. Nuovi tutor in nome della sicurezza: per chi ci crede

 


ARTICOLI CORRELATI
A Roma nella scuola materna "San Romano" a Portonaccio
Operazione "Iuppiter" compiuta dalla Polizia: una 75enne e una 57enne maltrattavano bambini tra i 3 e i 6 anni
Le piccole vittime all'interno dell'asilo 'Il nido del parco'' venivano sottoposti a maltrattamenti fisici e psicologici da parte delle educatrici
I PIU' LETTI IN CRONACA I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA I PIU' LETTI
1
In questi giorni si sta diffondendo su Whatsapp un comunicato, divenuto virale, con un lungo elenco di nuovi autovelox
2
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
3
Il giovane falciato nelle prime ore del mattino da un'auto, il cui conducente si è fermato a prestare soccorso. Un'intera comunità è sotto shock
4
Tre casi registrati tra Montesacro e il quartiere africano. Fatti che passano in secondo piano rispetto alle altre storie di cronaca nera
5
Lo ha detto l'avvocato del marinaio accusato dello stupro a Radio Cusano Campus: "Ha cambiato versione troppe volte"
1
E' stata forte la scossa, avvertita anche nei piano terra delle abitazioni. A Colonna segnalate in alcune case del centro, crepe e distacchi di cornicione
2
La tragedia si è consumata intorno alle 2:00, quando il giovane con altri amici ha raggiunto la stazione
3
Inquinamento e diossina, sono ultra nocivi per la nostra salute ma evidentemente essere abituati a incendi di ogni genere, ci lascia quasi indifferenti
4
Il fatto è avvenuto nella mattinata odierna. Al momento si pensa a un cortocircuito
5
Il conducente del mezzo è stato sottoposto agli accertamenti per capire se avesse assunto alcool o droghe
1
In questi giorni si sta diffondendo su Whatsapp un comunicato, divenuto virale, con un lungo elenco di nuovi autovelox
2
La cultura, se patrimonio condiviso, è elemento di identità e coesione sociale, oltre a costituire il vero valore aggiunto
3
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
4
Il giovane falciato nelle prime ore del mattino da un'auto, il cui conducente si è fermato a prestare soccorso. Un'intera comunità è sotto shock
5
"Restituiamo finalmente un futuro a 6 milioni e mezzo di persone che fino ad oggi hanno vissuto in condizione di povertà"
Il Quotidiano del Lazio.it è un marchio di Associazione Culturale "Un Giorno Speciale".
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°8/13 del 17/05/2013

Direttore: Francesco Vergovich
P.IVA e C.F. 09678001000
info@ilquotidianodellazio.it

[ versione mobile ]