Martedì 31 Marzo 2020 ore 09:30
AVVOCATO DI STRADA
Reddito di cittadinanza ai clochard, anche i senzatetto potranno averlo
Mumolo: "Da quello che ho letto del Decreto finora, è assolutamente possibile per i senzatetto richiedere il reddito di cittadinanza"

Antonio Mumolo, avvocato giuslavorista, è intervenuto ai microfoni di Radio Cusano Campus, emittente dell’Università Niccolò Cusano sul reddito di cittadinanza per i clochard: "Tanti senzatetto ci hanno chiesto informazioni per prendere il reddito, ma chi finisce in strada perde la residenza e la carta d’identità. Lavoreremo per fargli ottenere la residenza e il reddito di cittadinanza. Da una parte il governo fa il reddito di cittadinanza per sconfiggere la povertà, ma dall’altra parte le ultime norme del decreto sicurezza sembrano invece andare contro la povertà, perché per i clochard che occupano strutture abbandonate per proteggersi dal freddo le pene sono state raddoppiate, si rischia da 2 a 4 anni di galera". Mumolo fa parte di "Avvocato di strada", una rete di legali che si occupa delle persone in estrema difficoltà.

Riguardo alla possibilità che i senzatetto possano beneficiare del reddito di cittadinanza, Mumolo ha affermato: "Da quello che ho letto del Decreto finora, è assolutamente possibile per i senzatetto richiedere il reddito di cittadinanza, con un enorme scoglio: da un lato potrebbero richiederlo perché non hanno reddito, ma se finiscono in strada perdono la residenza e la carta d’identità quindi non possono richiedere il reddito di cittadinanza. Bisogna quindi risolvere prima il problema della residenza per richiedere il sussidio. Il problema è già risolvibile perché la normativa sulla residenza c’è, ma c’è una forte resistenza da parte dei sindaci, ma c’è anche un rapporto con la povertà che non è univoco. Da una parte il governo fa il reddito di cittadinanza per sconfiggere la povertà, ma dall’altra parte le ultime norme del decreto sicurezza sembrano invece andare contro la povertà, perché per i clochard che occupano strutture abbandonate per proteggersi dal freddo, le pene sono state raddoppiate, si rischia da 2 a 4 anni di galera. E’ una pena enorme se consideriamo che per le lesioni personali la pena è da 1 a 3 anni.

Poi c’è il reato di accattonaggio, per chi chiede l’elemosina, di cui non se ne sentiva il bisogno perché già erano previste dalla legge pene per l’accattonaggio molesto e per lo sfruttamento di minori per l’accattonaggio. Queste norme sembrano quasi voler acuire questi problemi di povertà. Ci sono persone senza fissa dimora che ci hanno chiesto informazioni sul reddito di cittadinanza e noi li indirizziamo verso i soggetti che possano seguirli in questa pratica. Stiamo lavorando anche ad una soluzione alternativa: se i comuni insistono a non dare residenza a queste persone, gli devono comunque fornire tutti i servizi di welfare sulla base del domicilio. Ma questa è una situazione un po’ farraginosa, noi lavoreremo per fargli ottenere la residenza e il reddito di cittadinanza".


ARTICOLI CORRELATI
Bilancio più che positivo dopo la prima giornata della Barberia in Vaticano voluta da Bergoglio
Sapete che differenza c’è tra essere un homeless e un senza tetto? La stessa che c’è tra un clochard e un barbone
Parte il programma del Comune di Roma in difesa dei senza fissa dimora
I PIU' LETTI IN CRONACA
GIORNO SETTIMANA MESE
1
"Denuncia inviata da Usb sul mancato rispetto delle norme emanate dai decreti e dal protocollo sindacati in merito alla salvaguardia della salute dei lavoratori"
Data di pubblicazione: 2020-03-30 12:08:21
2
"A nome di tutta la comunità porgo le mie condoglianze alle famiglie colpite da questo grave lutto"
Data di pubblicazione: 2020-03-29 15:17:19
3
"L’ordinanza è in vigore dal 30 marzo al 3 aprile e rimarrà in vigore qualora un nuovo DPCM proroghi le attuali regole". Sanzioni per chi viola il provvedimento
Data di pubblicazione: 2020-03-29 17:32:11
4
I militari intervenuti, hanno interrotto il banchetto e invitato i presenti a tornare ognuno nella propria abitazione
Data di pubblicazione: 2020-03-30 11:09:08
5
La denuncia della scomparsa. Dopo una breve ricerca, è stato trovato il corpo esanime dell’uomo
Data di pubblicazione: 2020-03-29 11:21:41
1
Da Sanremo alla Puglia, passando per la Toscana e l’Umbria: in ginocchio il settore florovivaistico
Data di pubblicazione: 2020-03-17 11:21:48
2
Il giovane si era trasferito nella Capitale da tempo, ma era piuttosto conosciuto nel Comune prenestino
Data di pubblicazione: 2020-03-22 12:08:19
3
La struttura sanitaria in via del Mare 69/71, nel pomeriggio di giovedì 5 marzo è stata interdetta al pubblico
Data di pubblicazione: 2020-03-05 16:34:58
4
I Carabinieri del Comando Provinciale di Roma nelle ultime ore hanno denunciato 15 persone per "inosservanza dei provvedimenti dell'Autorità"
Data di pubblicazione: 2020-03-11 20:33:45
5
"Denuncia inviata da Usb sul mancato rispetto delle norme emanate dai decreti e dal protocollo sindacati in merito alla salvaguardia della salute dei lavoratori"
Data di pubblicazione: 2020-03-30 12:08:21
Il Quotidiano del Lazio.it è un marchio di Associazione Culturale "Un Giorno Speciale".
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°8/13 del 17/05/2013

Direttore: Francesco Vergovich
P.IVA e C.F. 09678001000
info@ilquotidianodellazio.it

[ versione mobile ]