Sabato 23 Marzo 2019 ore 13:25
CRONACA ROMA
Muore in ospedale: indagano gli inquirenti
E' deceduta per arresto cardiaco nel reparto di ginecologia. Interviene la Regione Lazio

Aveva 28 anni la ragazza che è stata trovata agonizzante nei pressi della sua abitazione, nel quartiere Appio di Roma. Soccorsa dopo che la vicina di casa aveva dato l’allarme, è stata trasportata all’ospedale San Giovanni, dove è deceduta un’ora dopo il ricovero nel reparto di ginecologia, a causa, però, di un arresto cardiaco. Ai sanitari del 118 che la stavano portando in ospedale, la ragazza avrebbe detto di essere stata violentata e malmenata.
L’episodio è ora sotto la lente degli inquirenti, e anche la Regione Lazio ha richiesto al Direttore Generale della struttura ospedaliera un rapporto dettagliato.

Il dubbio, infatti, secondo Riccardo Agostini, consigliere regionale del Pd, è che i medici del nosocomio abbiano trascurato le lesioni sul corpo della donna, dovute alle percosse, che ne avrebbero causato il decesso.
“Si tratta di una drammatica storia tutta da verificare – dichiara Agostini – Se confermata, la vicenda solleverebbe interrogativi inquietanti: perché spostare la paziente per essere visitata al pronto soccorso ginecologico, e non invece chiamare il ginecologo presso il pronto soccorso generale? Forse perché ce n’era solo uno in servizio, a fronteggiare decine di emergenze? E, anche in questo caso, perché un rianimatore non ha seguito la paziente, che era già entrata in codice rosso? Forse perché anche il rianimatore era da solo a fronteggiare altre emergenze e non poteva muoversi? Interrogativi che certamente, se il caso fosse confermato, saranno oggetto di accurate indagini da parte della magistratura e da parte della Regione Lazio”.


ARTICOLI CORRELATI
La Municipale sta verificando l'identità della vittima; soccorsi inutili, è deceduto nel viaggio verso il Sant'Andrea
L'uomo avrebbe colpito la piccola perché infastidito dal pianto. Ora è rinchiuso in carcere

E' un atto dovuto dopo la denuncia sporta dai genitori di Edoardo, una coppia di Soriano nel Cimino
I PIU' LETTI IN CRONACA I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA I PIU' LETTI
1
In questi giorni si sta diffondendo su Whatsapp un comunicato, divenuto virale, con un lungo elenco di nuovi autovelox
2
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
3
Il giovane falciato nelle prime ore del mattino da un'auto, il cui conducente si è fermato a prestare soccorso. Un'intera comunità è sotto shock
4
Tre casi registrati tra Montesacro e il quartiere africano. Fatti che passano in secondo piano rispetto alle altre storie di cronaca nera
5
Lo ha detto l'avvocato del marinaio accusato dello stupro a Radio Cusano Campus: "Ha cambiato versione troppe volte"
1
L'operazione è partita dalla finanza di Desenzano del Garda, in provincia di Brescia
2
L'uomo sapendo di dover finire in carcere per un anno e mezzo si era allontanato dalla propria abitazione facendo perdere le proprie tracce
3
Un imprenditore di Latina e un suo “socio” di Anzio sono stati arrestati ieri
4
Se in RAI si può dire che: "Gli uomini sono tutti dei pezzi di merda, specialmente il tuo Papà", e ricevere applausi...
5
De Vito arrestato per corruzione: avrebbe percepito mazzette dal costruttore Luca Parnasi
1
In questi giorni si sta diffondendo su Whatsapp un comunicato, divenuto virale, con un lungo elenco di nuovi autovelox
2
La cultura, se patrimonio condiviso, è elemento di identità e coesione sociale, oltre a costituire il vero valore aggiunto
3
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
4
Il giovane falciato nelle prime ore del mattino da un'auto, il cui conducente si è fermato a prestare soccorso. Un'intera comunità è sotto shock
5
"Restituiamo finalmente un futuro a 6 milioni e mezzo di persone che fino ad oggi hanno vissuto in condizione di povertà"
Il Quotidiano del Lazio è un marchio di Vergovich Comunicazione Srls.
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°8/13 del 17/05/2013

Direttore: Francesco Vergovich
P.iva n° 12555091003
info@ilquotidianodellazio.it

[ versione mobile ]