Lunedì 22 Aprile 2019 ore 00:55
OMICIDIO MARCO VANNINI
Processo Vannini. Incredulità, pena ridotta a 5 anni per Ciontoli
In primo grado Antonio Ciontoli era stato condannato a 14 anni

Sentenza ridotta in appello a 5 anni per Antonio Ciontoli, a processo per la morte di Marco Vannini, il ragazzo deceduto nel 2015 dopo essere stato raggiunto da un colpo di pistola mentre si trovava nella villetta della famiglia della fidanzata, Martina. In primo grado Antonio Ciontoli era stato condannato a 14 anni.

La sentenza è stata pronunciata pochi minuti fa in Corte d'Assise a Roma. Confermati i tre anni di pena, con l'accusa di omicidio colposo, alla fidanzata della vittima, Martina Ciontoli, al fratello Federico e alla mamma Maria. Confermata l'assoluzione di Viola Giorgini, la fidanzata di Federico. La sentenza di 5 anni per Antonio Ciontoli è stata accolta con incredulità e disappunto dalla famiglia di Marco Vannini. Dall'aula si sono alzate ripetutamente le grida "Vergogna".

Alcuni parenti e amici hanno lasciato l'aula. I giudici, interrotti nella lettura, hanno richiamato i presenti. La madre di Marco, Marina Conte, ha fatto alcuni passi verso la Corte e ha urlato "Vergogna, mio figlio aveva 20 anni". Il caos è proseguito e i giudici hanno anche chiamato in causa il fatto che si trattasse di una interruzione di pubblico servizio. "Strapperemo il certificato elettorale", ha detto qualcuno tra gli amici e i parenti di Marco. (Sim/ Dire) 


ARTICOLI CORRELATI
"Provo un senso di vergogna nell'indossare la fascia tricolore in rappresentanza di uno Stato che lascia impuniti gli assassini di Marco"
Il sindaco: "Vogliamo che su questo caso continui a rimanere alta l'attenzione"
La pistola, una Beretta 84 F, è conosciuta per essere una delle pistola più sicure in produzione, un’arma a "prova di stupido"
I PIU' LETTI IN CRONACA I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA I PIU' LETTI
1
In questi giorni si sta diffondendo su Whatsapp un comunicato, divenuto virale, con un lungo elenco di nuovi autovelox
2
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
3
Il giovane falciato nelle prime ore del mattino da un'auto, il cui conducente si è fermato a prestare soccorso. Un'intera comunità è sotto shock
4
Tre casi registrati tra Montesacro e il quartiere africano. Fatti che passano in secondo piano rispetto alle altre storie di cronaca nera
5
Lo ha detto l'avvocato del marinaio accusato dello stupro a Radio Cusano Campus: "Ha cambiato versione troppe volte"
1
Una Smart, guidata da una ragazza di Artena, per cause ancora da chiarire, si è scontrata frontalmente con una motocicletta
2
Lavorino: "16 anni fa per l'omicidio di Serena Mollicone il carrozziere Carmine Belli fece 18 mesi di ingiusta carcerazione"
3
Il Centro Funzionale Regionale ha emesso un bollettino con fase operativa di attenzione per vento su tutte le zone di allerta del Lazio
4
Si teme che possa essersi gettato nelle acque del lago, in una zona dove già in passato sono avvenuti suicidi
1
In questi giorni si sta diffondendo su Whatsapp un comunicato, divenuto virale, con un lungo elenco di nuovi autovelox
2
La cultura, se patrimonio condiviso, è elemento di identità e coesione sociale, oltre a costituire il vero valore aggiunto
3
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
4
Il giovane falciato nelle prime ore del mattino da un'auto, il cui conducente si è fermato a prestare soccorso. Un'intera comunità è sotto shock
5
"Restituiamo finalmente un futuro a 6 milioni e mezzo di persone che fino ad oggi hanno vissuto in condizione di povertà"
Il Quotidiano del Lazio è un marchio di Vergovich Comunicazione Srls.
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°8/13 del 17/05/2013

Direttore: Francesco Vergovich
P.iva n° 12555091003
info@ilquotidianodellazio.it

[ versione mobile ]