Acquapendente Arlena di Castro Bagnoregio Barbarano Romano Bassano in Teverina Bassano Romano
Blera Bolsena Bomarzo Calcata Canepina Canino
Capodimonte Capranica Caprarola Carbognano Castel Sant'Elia Castiglione in Teverina
Celleno Cellere Civita Castellana Civitella d'Agliano Corchiano Fabrica di Roma
Faleria Farnese Gallese Gradoli Graffignano Grotte di Castro
Ischia di Castro Latera Lubriano Marta Montalto di Castro Monte Romano
Montefiascone Monterosi Nepi Onano Oriolo Romano Orte
Piansano Proceno Ronciglione San Lorenzo Nuovo Soriano nel Cimino Sutri
Tarquinia Tessennano Tuscania Valentano Vallerano Vasanello
Vejano Vetralla Vignanello Villa San Giovanni in Tuscia Viterbo Vitorchiano
Martedì 19 Marzo 2019 ore 05:08
FRANTOI IN CRISI
Produzione olio Lazio: bilancio 2018 shock, - 40%. Rieti e Latina -58%
La diminuzione più netta della produzione ha riguardato le province di Rieti e Latina: -58% con conseguenze drammatiche su tutta la filiera

Campagna olearia 2018 molto negativa nel Lazio con un calo della produzione del 40%. E' quanto è emerso dai dati diffusi oggi da Unaprol - Consorzio olivicolo italiano - nel corso dell'evento 'Olio Extravergine, le strategie per rilanciare il settore' che si è svolto a Roma presso l'Ara Pacis.

A incidere pesantemente sono state le gelate di febbraio e marzo che hanno danneggiato e compromesso migliaia di ulivi e gli eventi atmosferici estremi nel pieno del periodo della raccolta, tra ottobre e novembre, con trombe d'aria nella provincia di Latina e bombe d'acqua a Roma e in Sabina.

La diminuzione più netta della produzione ha riguardato le province di Rieti e Latina: -58% con conseguenze drammatiche su tutta la filiera. Migliaia infatti le giornate lavorative perse con molti frantoi che hanno deciso di rimanere chiusi. Calo record anche a Frosinone (-46%) e Roma (-38%).

Diversa la situazione a Viterbo con una diminuzione solo del 3%, poiché a fronte di zone duramente colpite dagli eventi atmosferici altre aree vocate hanno fatto registrare un aumento netto della produzione, ad esempio nella zona di Canino, nonostante una resa delle olive inferiore rispetto allo scorso anno.

Secondo i dati di Ismea di gennaio, in Italia la produzione complessiva della campagna olearia chiuderà con 185mila tonnellate e un -57% rispetto allo scorso anno. La Puglia la regione più colpita con un -65%.

"Dal Lazio arriva il 18% dell'olio italiano, si tratta di un settore importantissimo che vede impegnate circa 60mila aziende e 329 frantoi- spiega David Granieri, presidente Unaprol e Coldiretti Lazio- Una stagione del genere avrà conseguenze gravi anche per i prossimi anni perché i danni solo sulle piante superano i 40 milioni di euro e sarà necessario ripiantumare. Senza stanziamenti importanti da parte del governo e della regione migliaia di aziende e di frantoi rischiano seriamente di chiudere". (Comunicati/Dire) 


ARTICOLI CORRELATI
Un’iniziativa per far conoscere e approfondire la Cultura dell’Olio Novello all’insegna delle tradizioni artigianali del territorio della Tuscia viterbese
Protesta per fermare il trattato di libero scambio con il Canada
I reati contestati sono concorso in corruzione aggravata e falso
I PIU' LETTI IN CUCINA I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA I PIU' LETTI
1
Presso Spazio Novecento sono andati in scena i Restaurant Awards Lazio
2
In questo articolo voglio fare un viaggio fra il salato e il dolce delle tradizioni culinarie, “paese che vai, usanza che trovi”
3
Se c’è un luogo in cui si può immaginare che i sogni diventino realtà, quello è senz’altro la costiera amalfitana
4
Da giovedì 30 gennaio a Roma, 18 chef stellati e 10 tappe internazionali, tra Film e Food
5
La locandina di Apicio è la rubrica di food economia di Domenico di Catania, consulente economista e chef
1
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
2
“Finalmente”, anche in Italia, l'attesissimo e controverso documentario sul Megalodon
3
La Roma batte il Pescara in trasferta per 1-4 e guadagna punti sul Napoli, adesso a meno quattro in classifica
4
Fa discutere l'iniziativa di due artisti argentini che hanno realizzato una particolare versione della bambola
5
I risultati, digitando il suo nome, sono collegati a foto hot e siti porno. Lei sbotta: "Non sono una prostituta"
Il Quotidiano del Lazio è un marchio di Vergovich Comunicazione Srls.
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°8/13 del 17/05/2013

Direttore: Francesco Vergovich
P.iva n° 12555091003
info@ilquotidianodellazio.it

[ versione mobile ]