Mercoledì 22 Maggio 2019 ore 06:40
FURTI
Furto con foro del pneumatico: napoletani arrestati a Rieti e Viterbo
È questa la nuova tecnica utilizzata da ladri professionisti, molto in voga nel centro sud, per commettere reati predatori

Gomme bucate per distrarre gli automobilisti e ripulire gli abitacoli. Un fenomeno che sta diventando sempre più frequente e un nuovo modo per rapinare gli automobilisti. Proprio nella mattinata odierna due casi simili si sono verificati a 100 chilometri di distanza: precisamente a Viterbo e a Rieti.

I malviventi, appostati nei parcheggi dei centri commerciali cittadini, individuano le vittime designate, solitamente di sesso maschile e con borsello a tracolla e approfittando del fatto che lasciano le loro auto incustodite per effettuare acquisti, gli forano un pneumatico. All’atto di ripartire con le proprie auto, le vittime vengono seguite a distanza dai malviventi che, non appena l’auto si fermava e il conducente scende perché accortosi della foratura, lo derubano del borsello lasciato incustodito all’interno dell’abitacolo durante le operazioni di sostituzione dello pneumatico.

A Viterbo un 40enne napoletano, identificato tramite i filmati di sorveglianza, è stato denunciato all’autorità giudiziaria per concorso in furto aggravato. I ladri, approfittando dell’assenza dl proprietario della vettura, impegnato a fare compere, avrebbero forato uno degli pneumatici della sua macchina lasciata in sosta, quindi lo avrebbero seguito all’uscita, aspettando che si fermasse per via del “guasto”, per poi derubarlo del borsello mentre era impegnato a cambiare la ruota. 

A Rieti gli Agenti della Squadra Mobile della Questura di Rieti dopo aver ricevuto la notizia che un uomo era stato derubato con tale tecnica del proprio borsello, hanno attivato una tempestiva indagine volta alla ricostruzione dei fatti ed alla individuazione dei relativi responsabili. Dall’esame delle riprese degli impianti di videosorveglianza di banche e centri commerciali del capoluogo reatino e dalle testimonianze raccolte sul luogo del furto, gli uomini della Polizia di Stato hanno potuto ricostruire l’episodio accertando che due uomini avevano forato uno pneumatico dell’autovettura della vittima e, dopo aver atteso il momento della sostituzione della ruota, si sono furtivamente appropriati del suo borsello in cui era naturalmente custodito il proprio portafogli contenente il bancomat che, pochi minuti dopo, è stato utilizzato dagli stessi malfattori per effettuare acquisti di profumi e due prelievi di contanti presso diversi sportelli bancomat. Gli investigatori hanno così individuato i due responsabili, identificandoli per i pluripregiudicati napoletani, veri e propri professionisti pendolari del furto, che sono stati, pertanto, denunciati in stato di libertà alla locale Autorità Giudiziaria davanti alla quale dovranno rispondere dei reati di furto aggravato, danneggiamento aggravato ed indebito uso di carte di credito e di pagamento.

La Polizia di Stato raccomanda ai cittadini, che dovessero incappare in situazioni simili, di prestare particolare attenzione a tali apparentemente casuali episodi, non esitando a contattare immediatamente i numeri di soccorso pubblico per raccontare quanto sta accadendo e permettere, così, alle Forze dell’Ordine di poter intervenire tempestivamente per prevenire tale fenomeno.

LEGGI ANCHE:

Terremoto, Amatrice: Filippo Palombini risponde a Carlo Fedeli

Lazio, previsioni meteo per la giornata di oggi, venerdì 1 febbraio 2019


ARTICOLI CORRELATI
Arrestati due napoletani che avevano la carta di identità con generalità di due ignari romani
L'attrice, cantante Maria Letizia Gorga ha cantato alcune canzoni napoletane che riguardavano l'autore del libro
Daniele De Santis fu tra i protagonisti della sospensione del derby per la falsa notizia del bimbo investito
I PIU' LETTI IN CRONACA I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA I PIU' LETTI
1
In questi giorni si sta diffondendo su Whatsapp un comunicato, divenuto virale, con un lungo elenco di nuovi autovelox
2
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
3
Il giovane falciato nelle prime ore del mattino da un'auto, il cui conducente si è fermato a prestare soccorso. Un'intera comunità è sotto shock
4
Tre casi registrati tra Montesacro e il quartiere africano. Fatti che passano in secondo piano rispetto alle altre storie di cronaca nera
5
Lo ha detto l'avvocato del marinaio accusato dello stupro a Radio Cusano Campus: "Ha cambiato versione troppe volte"
1
Sequestrati 243 chili di droga
2
I dissidi tra padre e figlia erano frequenti. E' da capire se la giovane donna abbia agito per difendersi da un'aggressione del padre
3
Il padre ha buttato giù la porta, e ha visto il corpo a terra della figlia che non dava segni di vita; inutili i tentativi disperati di rianimarla
4
L'accusa per la 19enne Debora è stata derubricata in eccesso colposo di legittima difesa

5
Da segnalare che all'interno della stazione ferroviaria di Frosinone manca un sistema di videosorveglianza
1
In questi giorni si sta diffondendo su Whatsapp un comunicato, divenuto virale, con un lungo elenco di nuovi autovelox
2
La cultura, se patrimonio condiviso, è elemento di identità e coesione sociale, oltre a costituire il vero valore aggiunto
3
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
4
Il giovane falciato nelle prime ore del mattino da un'auto, il cui conducente si è fermato a prestare soccorso. Un'intera comunità è sotto shock
5
"Restituiamo finalmente un futuro a 6 milioni e mezzo di persone che fino ad oggi hanno vissuto in condizione di povertà"
Il Quotidiano del Lazio è un marchio di Vergovich Comunicazione Srls.
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°8/13 del 17/05/2013

Direttore: Francesco Vergovich
P.iva n° 12555091003
info@ilquotidianodellazio.it

[ versione mobile ]