Aprilia Bassiano Campodimele Castelforte Cisterna di Latina Cori
Fondi Formia Gaeta Itri Latina Lenola
Maenza Minturno Monte San Biagio Norma Pontinia Ponza
Priverno Prossedi Rocca Massima Roccagorga Roccasecca dei Volsci Sabaudia
San Felice Circeo Santi Cosma e Damiano Sermoneta Sezze Sonnino Sperlonga
Spigno Saturnia Terracina Ventotene
Giovedì 23 Maggio 2019 ore 10:47
GESTIONE RIFIUTI
Piano Rifiuti, Pascucci: Primo passo ma non ci fermeremo fino a che...
"Sancita l'inadeguatezza delle Mappe della Città Metropolitana, Roma dovrà gestire i rifiuti nel suo territorio"

“Dopo la protesta in Campidoglio e la nostra lettera-appello “Stop ai rifiuti di Roma nella Provincia”,  sottoscritta da 25 Sindaci, 5 consiglieri e 22 amministratori della Città Metropolitana di Roma, 4 consiglieri regionali, 3 parlamentari della Repubblica, 2 parlamentari europei e da numerose associazioni dei nostri territori, finalmente viene sancito nel Piano Rifiuti della Regione Lazio che l’ambito territoriale di Roma è ristretto al Comune, quindi i rifiuti della capitale che rappresentano il 60% del totale prodotto in regione e che va al 100% a smaltire fuori regione, dovranno essere smaltiti non più nella Città Metropolitana, ma all’interno del Raccordo Anulare”. Così il Sindaco di Cerveteri Alessio Pascucci ha commentato le Linee strategiche del Piano rifiuti della Regione Lazio. 

“Un secondo importante risultato che abbiamo raggiunto – continua Pascucci – è il riconoscimento da parte della Regione, a chiare lettere nelle linee guida del Piano rifiuti, che le mappe consegnate da città metropolitana non sono la fotografia esatta di ciò che tutela il nostro territorio, poiché non vi sono riportati i vincoli imposti con puntuali decreti ministeriali a tutela del patrimonio archeologico.

Avevamo richiesto proprio questa indicazione all’Assessore Valeriani nel nostro incontro alla Pisana della scorsa settimana e siamo soddisfatti che emerga chiaramente che i territori di Cerveteri e Fiumicino non sono stati correttamente analizzati”.

Si tratta solamente di un primo passo – commenta l’Assessora all’ambiente Elena Gubetti – ma non ci fermeremo finché le nostre aree, tutte soggette a vincoli archeologici, non verranno tolte da quelle idonee per la localizzazione di impianti e proseguiremo la battaglia con i Sindaci della Città metropolitana affinché si traduca in realtà quanto scritto nel Piano rifiuti, ovvero che i rifiuti della capitale dovranno essere smaltiti non più nella Città Metropolitana, ma all’interno del Raccordo Anulare.  

Come abbiamo ribadito più volte sono anni che i territori che governiamo subiscono le cattive politiche di gestione dei rifiuti di Roma ed è inaccettabile pensare di individuare la discarica della Capitale al di fuori della stessa. La nostra non è una protesta fine a se stessa: siamo pronti a lavorare insieme per trovare le soluzioni più idonee per chiudere il ciclo dei rifiuti all'interno del nostro ambito territoriale ma non accoglieremo mai i rifiuti di una metropoli che non effettua la raccolta differenziata e che fornisce ai cittadini un servizio inadeguato di raccolta”.

“Ringraziamo – conclude Pascucci – tutti i Sindaci, i comitati, le associazioni, gli uomini e le donne delle istituzioni che ci stanno accompagnando in questa battaglia. In queste ore, tra l’altro il Comitato #MOBASTAPIZZODELPRETE e il Comitato Fuori pista hanno lanciato una Petizione Popolare al MIBACT affinché riconosca tutto il territorio - già sottoposto al vincolo del Piano Territoriale Paesaggistico Regionale (PTPR) fino a includere il sito Unesco della Banditaccia – dichiarandolo “di notevole interesse pubblico” ai sensi dell’art.136 del decreto Legge 42/2004. Una battaglia anche questa di fondamentale importanza su cui vogliamo coinvolgere tutta la cittadinanza”.


ARTICOLI CORRELATI
Alessio Pascucci si dice "pronto ad alzare le barricate"
"Vergognoso il diniego da parte della sindaca Raggi e del Vicesindaco Fucci all'utilizzo della Sala delle Bandiere di Palazzo Valentini per un incontro con gli Amministratori dei Comuni dell'Area Metropolitana"
L'iniziativa ha l'obiettivo di scongiurare l'ipotesi della presenza di discariche nei comuni limitrofi alla Capitale
I PIU' LETTI IN POLITICA I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA I PIU' LETTI
1
"Ong, Onlus e 5x1000: Hanno creato un Impero sulla pelle dei più deboli"
2
Illustrate importanti novità
3
Il senatore di Forza Italia Scilipoti: "Bisogna sapere che i sorvoli aerei ad alta quota generano piogge chimiche"
4
Francesco da Fiumata ci regala per questo week end una serie di ritratti provocatori che non potete perdervi
5
Al Teatro Flavio di Roma Matteo Salvini incontra i romani per spiegare le ragioni dello slogan " Basta Euro "
1
Arriva l’avviso pubblico per il conferimento di 106 incarichi di Direttore di struttura complessa
1
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
2
“Finalmente”, anche in Italia, l'attesissimo e controverso documentario sul Megalodon
3
Fa discutere l'iniziativa di due artisti argentini che hanno realizzato una particolare versione della bambola
4
I risultati, digitando il suo nome, sono collegati a foto hot e siti porno. Lei sbotta: "Non sono una prostituta"
5
A "Un Giorno Speciale" su Radio Radio vivace scambio di vedute sulla caccia. Tozzi: "I cacciatori sono dei poveracci"
Il Quotidiano del Lazio è un marchio di Vergovich Comunicazione Srls.
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°8/13 del 17/05/2013

Direttore: Francesco Vergovich
P.iva n° 12555091003
info@ilquotidianodellazio.it

[ versione mobile ]