Acquapendente Arlena di Castro Bagnoregio Barbarano Romano Bassano in Teverina Bassano Romano
Blera Bolsena Bomarzo Calcata Canepina Canino
Capodimonte Capranica Caprarola Carbognano Castel Sant'Elia Castiglione in Teverina
Celleno Cellere Civita Castellana Civitella d'Agliano Corchiano Fabrica di Roma
Faleria Farnese Gallese Gradoli Graffignano Grotte di Castro
Ischia di Castro Latera Lubriano Marta Montalto di Castro Monte Romano
Montefiascone Monterosi Nepi Onano Oriolo Romano Orte
Piansano Proceno Ronciglione San Lorenzo Nuovo Soriano nel Cimino Sutri
Tarquinia Tessennano Tuscania Valentano Vallerano Vasanello
Vejano Vetralla Vignanello Villa San Giovanni in Tuscia Viterbo Vitorchiano
Lunedì 16 Settembre 2019 ore 23:06
La Lazio trionfa a San Siro. Inter battuta, biancocelesti in semifinale
Simone Inzaghi si ripete, Lazio ancora una volta in semifinale di Coppa Italia contro il Milan

Simone Inzaghi si ripete, Lazio ancora una volta in semifinale di Coppa Italia contro il Milan. Una vera e propria impresa del club biancoceleste che meritatamente supera l’Inter ai calci di rigore, dopo una partita coraggiosa, affrontata con concentrazione e compattezza. La prima frazione di gioco non è particolarmente esaltante: le squadre si studiano, si lotta molto a centrocampo ma le vere occasioni tardano ad arrivare. La prima che annotiamo è una buona opportunità per Luis Alberto che di piatto e da ottima posizione spreca, con Handanovic che blocca in due tempi. Al 29’ ancora Lazio, stavolta Immobile si gira al volo in area da posizione ravvicinata trovando ancora Handanovic prontissimo a respingere di piede. L’ Inter non riesce a rispondere e Milinkovic Savic con un colpo di testa in area spaventa il popolo nerazzurro con la sfera che si spegne a lato dopo la deviazione del serbo.

Inter - Lazio. Il primo tempo si chiude sullo 0-0

Non accade nulla più nel primo tempo, si parte con il secondo con i ragazzi di Inzaghi ancora protagonisti. Luis Alberto scocca un tiro a giro sul palo lontano dove ancora una volta Handanovic si esprime al meglio levando letteralmente il pallone da sotto la traversa con la mano di richiamo. Sul calcio d’angolo seguente Leiva dalla distanza raccogliere di prima intenzione la respinta della difesa nerazzura trovando il salvataggio d’istinto del portiere nerazzuro. Il monologo Lazio é spezzato al 61’ da una clamorosa occasione per l’Inter: Joao Mario calcia dalla distanza, Strakosha respinge male e Candreva spara alto da due passi. Risponde poco dopo Ciro Immobile con un altro tiro dalla distanza che trova, nemmeno a dirlo, Samir Handanovic pronto alla parata. Il secondo tempo è sicuramente più avvincente. Al 75’ Vecino sfiora il vantaggio con un colpo di testa che esce di pochissimo sopra la traversa. Entra Caicedo al posto del “Tucu” Correa ed ha subito il match-ball davanti ad Handanovic che compie un miracolo e tiene il risultato inchiodato sul pari. Minuto 90’ continua lo show del portiere sloveno stavolta su Immobile, si allunga e devia un tiro del napoletano diretto all’angolino. A 15 secondi dalla fine però la grande occasione per l’Inter: Politano si vede respingere da Strakosha un tiro a botta sicura e sulla respinta Lautaro Martinez spara alto clamorosamente a porta vuota. Non bastano i 90 minuti, si deve continuare.

Accade tutto nei supplementari

Nel primo tempo supplementare l’Inter preme, sopratutto con le palle inattive ma non riesce a sfondare. Al 108’ arriva il vantaggio Lazio: combinazione Caicedo – Immobile al limite dell’area, il numero 17 biancoceleste lascia partire un tiro debole ma preciso che inganna Handanovic e fa esplodere il settore ospiti occupato dai tanti tifosi biancocelesti. Partita che sembra chiusa quando al minuto 122 c’è un contatto dubbio tra Milinkovic Savic e D’Ambrosio. L’arbitro prima assegna la punizione, dopo su consultazione del VAR assegna il rigore ai nerazzuri che Icardi realizza. Un finale pazzesco che porta le squadre ai calci di rigore.

Inter - Lazio, si va ai rigori

Strakosha decisivo. Nella lotteria dei rigori Strakosha neutralizza i tiri di Lautaro Martinez e Nainggolan. Leiva chiude la contesa e manda la Lazio in semifinale di Coppa Italia, ancora una volta contro il Milan. Un trionfo meritato, una partita vinta con il cuore e con una grande prestazione.

INTER-LAZIO 4-5 (1-1 dts)

Inter (4-3-3): Handanovic; D'Ambrosio, Skriniar, Miranda, Asamoah; Gagliardini (1' st Vecino), Brozovic, Joao Mario (35' st Martinez); Politano (1' sts Cedric), Icardi, Candreva (1' sts Nainggolan). A disp.: Padelli, Berni, Ranocchia, Dalbert, Borja Valero, Perisic, Salcedo. All.: Spalletti

Lazio (3-5-1-1): Strakosha; Wallace (st Bastos), Acerbi, Radu; Marusic, Milinkovic-Savic, Lucas Leiva, Luis Alberto (10' pts Parolo), Lulic (34' st Durmisi); Correa (40' st Caicedo); Immobile. A disp.: Proto, Guerrieri, Kalaj, Zitelli, Badelj, Berisha, Neto. All.: Inzaghi

Arbitro: Abisso

Marcatori: 3' sts Immobile (L), 20' sts rig. Icardi (I) Ammoniti: Gagliardini, Vecino, Brozovic, Asamoah (I); Wallace, Radu, Marusic, Milinkovic Savic, Lucas Leiva, Immobile (L) Espulsi: 20' sts Radu (L) Rigori Inter: Brozovic gol, Martinez parata, Icardi gol, Cedric gol, Nainggolan parata Lazio: Immobile gol, Durmisi parata, Parolo gol, Acerbi gol, Lucas Leiva gol.

* Foto Lucas Leiva dalla pagina social della SS Lazio

La Virtus Roma asfalta Eurobasket e vince anche il derby di ritorno

Clamorosa sconfitta della Roma a Firenze: i viola vincono 7-1

Calcio, Matteo Salvini: "Higuain? Non mi piacciono i mercenari"


ARTICOLI CORRELATI
La Lazio che oggi ha preso Di Gennaro, valuta nuovamente la cessione di Keità Balde, alla finestra c’è l’Inter di Spalletti
La Lazio in ritiro ad Auronzo di Cadore ha disputato ieri la prima amichevole, mentre la dirigenza lavora sul fronte calciomercato
Seconda sconfitta di fila per la Lazio che dopo il KO contro la Fiorentina cade in casa contro l’Inter per 1-3 e rischia di perdere il quarto posto in classifica
I PIU' LETTI IN SPORT
GIORNO SETTIMANA MESE
Il Quotidiano del Lazio.it è un marchio di Associazione Culturale "Un Giorno Speciale".
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°8/13 del 17/05/2013

Direttore: Francesco Vergovich
P.IVA e C.F. 09678001000
info@ilquotidianodellazio.it

[ versione mobile ]