Giovedì 21 Marzo 2019 ore 20:50
CONTROLLI DEI CARABINIERI
Un arresto e due denunce tra Poggio Mirteto, Fara in Sabina e Montopoli
Ordinanza di custodia cautelare nei confronti di un 44enne denunciato lo scorso anno dalla convivente per maltrattamenti in famiglia e sequestro di persona

Un arresto e due denunce tra Poggio Mirteto, Fara in Sabina e MontopoliI carabinieri della Compagnia di Poggio Mirteto hanno effettuato un servizio di controllo del territorio tra sabato e domenica nei comuni di Poggio Mirteto, Fara in Sabina e Montopoli di Sabina. Il bilancio dell'operazione, effettuti da dieci pattuglie e 23 uomini dell'Arma delle stazioni di Poggio Mirteto e Passo Corese e del Nucleo Operativo Radiomobile, è di un arresto e due denunce a piede libero.


Controlli dei Carabinieri in Sabina, un arresto

Un'ordinanza di custodia cautelare in carcere è stata eseguita nei confronti di un cittadino italiano di 44 anni. Lo scorso anno la convivente dell'uomo lo aveva denunciato per maltrattamenti in famiglia e sequestro di persona. Dopo gli accertamenti, è stata chiesta la misura cautelare alla Procura della Repubblica nei condronti dell'uomo, che attualmente è detenuto in un carcere in Emilia Romagna per reati analoghi.


Due denunciati dai Carabinieri in Sabina

Nella notte tra sabato e domenica i militari hanno denunciato per guida in stato di ebbrezza un cittadino italiano di 20 anni che si trovava al centro di Poggio Mirteto e il cui tasso alcolico era superiore al consentito. Nella circostanza si è proceduto anche al sequestro dell'auto. Vicino alla stazione ferroviaria di Fara in Sabina, invece, è stato denunciato a piede libero un cittadino italiano trovato in possesso di tre dosi di hashish del totale di circa tre grammi. L'uomo è stato denunciato per detenzione ai fini di spaccio.


Leggi anche:

Fara in Sabina, scontro mortale sulla Salaria per Roma

Fara in Sabina, uomo minaccia la compagna con un coltello. Arrestato


ARTICOLI CORRELATI
Un 29enne finisce in carcere, una 27enne ai domiciliari. I Carabinieri sono al lavoro per cercare i complici
I militari erano intervenuti per placare un 24enne che stava inveendo contro alcuni vicini di casa e prendendo di mira la loro auto
Tre uomini, tra i quali un 16enne, e una donna hanno dato vita a un tafferuglio domestico nel quale sono stati utilizzati anche i coltelli
I PIU' LETTI IN CRONACA I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA I PIU' LETTI
1
In questi giorni si sta diffondendo su Whatsapp un comunicato, divenuto virale, con un lungo elenco di nuovi autovelox
2
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
3
Il giovane falciato nelle prime ore del mattino da un'auto, il cui conducente si è fermato a prestare soccorso. Un'intera comunità è sotto shock
4
Tre casi registrati tra Montesacro e il quartiere africano. Fatti che passano in secondo piano rispetto alle altre storie di cronaca nera
5
Lo ha detto l'avvocato del marinaio accusato dello stupro a Radio Cusano Campus: "Ha cambiato versione troppe volte"
1
L'operazione è partita dalla finanza di Desenzano del Garda, in provincia di Brescia
2
L'uomo sapendo di dover finire in carcere per un anno e mezzo si era allontanato dalla propria abitazione facendo perdere le proprie tracce
3
De Vito arrestato per corruzione: avrebbe percepito mazzette dal costruttore Luca Parnasi
4
Nicola Orazi, noto imprenditore della zona, è caduto in un dirupo ed ha battuto la testa
5
Un imprenditore di Latina e un suo “socio” di Anzio sono stati arrestati ieri
1
In questi giorni si sta diffondendo su Whatsapp un comunicato, divenuto virale, con un lungo elenco di nuovi autovelox
2
La cultura, se patrimonio condiviso, è elemento di identità e coesione sociale, oltre a costituire il vero valore aggiunto
3
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
4
Il giovane falciato nelle prime ore del mattino da un'auto, il cui conducente si è fermato a prestare soccorso. Un'intera comunità è sotto shock
5
"Restituiamo finalmente un futuro a 6 milioni e mezzo di persone che fino ad oggi hanno vissuto in condizione di povertà"
Il Quotidiano del Lazio è un marchio di Vergovich Comunicazione Srls.
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°8/13 del 17/05/2013

Direttore: Francesco Vergovich
P.iva n° 12555091003
info@ilquotidianodellazio.it

[ versione mobile ]