Giovedì 21 Marzo 2019 ore 21:04
QUAL E' LA VERITA'?
Delitto Arce, parla Carmelo Lavorino, consulente della famiglia Mottola
Il Prof. Carmelo Lavorino Consulente della Difesa della Famiglia Mottola si dice stupito e infastidito

Riceviamo e pubblichiamo dal  Prof. Carmelo Lavorino Consulente della Difesa della Famiglia Mottola:

"Leggo con fastidio e stupore articoli dal titolo "Il cerchio si stringe attorno al figlio del maresciallo", "Il delitto è avvenuto in caserma", "Serena sbattuta con forza contro la porta della caserma", "Un'informativa/rapporto dei Carabinieri incastra il figlio del maresciallo" e similari, dove

(1) si travisano gli esiti degli accertamenti tecnici che qualche ignorante continua imperterrito a chiamare impropriamente "perizie" (così dimostrando di "ignorare" la procedura penale),

(2) si strumentalizzano alcune nostre Eccellenze (leggere "RIS"), facendo credere all'opinione pubblica che i RIS concludano in tal senso...mentre non è vero,

(3) si attribuisce a un atto di parte – l'informativa - una valenza investigativa, tecnica e scientifica spropositata, dimenticando le regole del "giusto processo" e della cautela,

(4) non si tiene conto delle confutazioni della Difesa.

Ricordo a tutti che molti anni fa venne scritto, sempre a proposito del delitto di Arce: "Il cerchio si è stretto attorno al carrozziere Carmine Belli". Ebbene, questi si fece ingiustamente 18 mesi di ingiusta detenzione e venne assolto SOLTANTO grazie a noi del Pool di Difesa, in quanto demolimmo l'impianto accusatorio dei due Pubblici ministeri e impedimmo un terribile errore giudiziario. Ritengo che gli Inquirenti siano entrati, ancora una volta, nel deserto dell'innamoramento del sospetto e dell'ipotesi per non uscirne più, avvolti dal pregiudizio del gruppo e dell'équipe e dall'autoconvincimento riverberante. Aspettiamo la chiusura delle indagini, aspettiamo le carte, poi analizzeremo e valuteremo ia gli aspetti difensivi, sia quelli per individuare il vero assassino di Serena Mollicone". 

* Prof. Carmelo Lavorino Consulente della Difesa della Famiglia Mottola

Delitto Arce: nuova pista verso il figlio del comandante dei Carabinieri

Omicidio Mollicone:"La porta non è arma del delitto, persi altri 2 anni"


ARTICOLI CORRELATI
"Serena andò in caserma per denunciare lo spaccio di droga che veniva perpetrato dal figlio dell'ex maresciallo Mottola. In quel periodo, inoltre, Arce era in una situazione mafiosa"
Interrogata una persona, mentre i Ris avrebbero individuato particolari sulla busta che copriva la testa della ragazza
Dopo 13 anni ancora non si conosce l'identikit dell'assassino di Serena Mollicone
I PIU' LETTI IN CRONACA I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA I PIU' LETTI
1
In questi giorni si sta diffondendo su Whatsapp un comunicato, divenuto virale, con un lungo elenco di nuovi autovelox
2
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
3
Il giovane falciato nelle prime ore del mattino da un'auto, il cui conducente si è fermato a prestare soccorso. Un'intera comunità è sotto shock
4
Tre casi registrati tra Montesacro e il quartiere africano. Fatti che passano in secondo piano rispetto alle altre storie di cronaca nera
5
Lo ha detto l'avvocato del marinaio accusato dello stupro a Radio Cusano Campus: "Ha cambiato versione troppe volte"
1
L'operazione è partita dalla finanza di Desenzano del Garda, in provincia di Brescia
2
L'uomo sapendo di dover finire in carcere per un anno e mezzo si era allontanato dalla propria abitazione facendo perdere le proprie tracce
3
De Vito arrestato per corruzione: avrebbe percepito mazzette dal costruttore Luca Parnasi
4
Nicola Orazi, noto imprenditore della zona, è caduto in un dirupo ed ha battuto la testa
5
Un imprenditore di Latina e un suo “socio” di Anzio sono stati arrestati ieri
1
In questi giorni si sta diffondendo su Whatsapp un comunicato, divenuto virale, con un lungo elenco di nuovi autovelox
2
La cultura, se patrimonio condiviso, è elemento di identità e coesione sociale, oltre a costituire il vero valore aggiunto
3
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
4
Il giovane falciato nelle prime ore del mattino da un'auto, il cui conducente si è fermato a prestare soccorso. Un'intera comunità è sotto shock
5
"Restituiamo finalmente un futuro a 6 milioni e mezzo di persone che fino ad oggi hanno vissuto in condizione di povertà"
Il Quotidiano del Lazio è un marchio di Vergovich Comunicazione Srls.
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°8/13 del 17/05/2013

Direttore: Francesco Vergovich
P.iva n° 12555091003
info@ilquotidianodellazio.it

[ versione mobile ]