Sabato 25 Maggio 2019 ore 07:27
INTERVISTA
Justine Mattera si racconta: "Non posso fare a meno del sesso"
Su Trump: "Non l'ho votato, fa un sacco di gaffes, spero che quando arrivino le elezioni possa uscire tranquillamente di scena"

Justine Mattera è intervenuta ai microfoni di Rai Radio2 nel corso del format "I Lunatici".

La Mattera è tornata a parlare del suo arrivo in Italia e della sua relazione con Paolo Limiti: "Ho fatto anni in discoteca, mentre studiavo all'università facevo la cubista. Da lì ho fatto il primo disco con un deejay che mi ha scoperta mentre ballavo sotto le sue casse. Poi ho conosciuto Paolo Limiti e ho iniziato a ingrandire il mio repertorio. Paolo era un grandissimo, aveva una grandissima conoscenza, una passione che trasmetteva molto abilmente al pubblico, ipnotizzava la gente. Quando l'ho conosciuto camminavo su Corso Sempione a Milano, ero con un fotografo che era suo amico. Mi diceva che sarei stata perfetta per lui, perché Paolo stava per fare un programma in Rai. E' stato un colpo di culo, lui mi ha visto e ha detto che sarei stata la sua valletta, perché ero uguale a Marilyn. Io pensavo di tornare negli Stati Uniti, invece feci questo provino. All'inizo mi avevano truccato male, lui si arrabbiò, mi fece ritruccare, e impazzì. Disse che senza l'americana non avrebbe fatto il programma. C'erano mille raccomandate, ma con questa somiglianza lui decise che il programma l'avrei dovuto fare io. L'amore? Io sono molto affascinata dall'intelligenza, dalle persone molto più grandi di me. Subisco il fascino degli intellettuali anziani. Lui mi aveva veramente stregata, con il suo carisma, con la sua sapienza, con i suoi racconti. Mi ha fatto innamorare con queste qualità, anche se so che tanta gente pensa che non sia vero. Lui non voleva figli, io sì. Lui voleva andare ad Alassio, io invece a Mykonos. Alla fine la differenza d'età era troppa, non ha funzionato. Ma siamo sempre rimasto molto amici. Era divertentissimo, ci facevamo delle grandi risate".

Justine Mattera, poi, ha parlato del suo rapporto con i social: "Instagram? C'è qualcuno che mi chiede foto di piedi, o addirittura che vorrebbe vedere i capezzoli. Provo a essere diplomatica, ma non lo sono per niente. Instagram mi ha fatto rivalutare, mi ha dato un modo fantastico per lavorare tanto di più, mi ha fatto tornare in voga, stranamente, a 45 anni. Mi sono scoperta un'abile modella. Servono creatività e strategia, sono riuscita a fare un profilo che fa capire chi sono io davvero. Ironica, passionale. Ma anche molto professionale. Le foto sono sempre molto professionali. Ho una nuova vita da atleta, mai avrei pensato che a quasi 50 anni mi avrebbero pagato per correre, nuotare e andare in bici. Mi alleno ogni giorno, tranne che nel weekend. Adoro mangiare, anche se non si direbbe. Sono una buongustaia. Mi piace mangiare e bere, non voglio limitarmi troppo".

Su Trump: "Non l'ho votato, fa un sacco di gaffes, spero che quando arrivino le elezioni possa uscire tranquillamente di scena. Ha fatto anche delle piccole cose buone, ma per il resto lo trovo spesso molto imbarazzante".

Sulla gelosia del marito: "E' molto geloso, recentemente abbiamo molto discusso, ha degli amici che fanno dei commenti e posso capire che diano fastidio. Così abbiamo fatto un compromesso, non esagero più di tanto, abbiamo fatto il compromesso degli slip, poi ho provato a dimenticarmene". 

Sul sesso: "Non posso fare a meno del sesso".  

LEGGI ANCHE:

Ospedale Grifoni di Amatrice, "problema risolto o fumo negli occhi"?

Ma è vero che la Legge Fornero ha reso possibili pensioni più alte?


ARTICOLI CORRELATI
Da tempo malato, a dare la notizia su Instagram è stata l'amica Mara Venier. Limiti ha scritto per Mina canzoni memorabili come "Bugiardo e incosciente" e "La voce del silenzio"
Il grande attore ha esordito con un “Fuck Trump” ed è stata subito standing ovation
Lei pensa di essere in grado di mettere pace tra i due leader? "Perché credete che non sia capace? E penso che l'unico posto dove si potrebbe fare questo incontro è l'Italia"
I PIU' LETTI IN INTERVISTE I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA I PIU' LETTI
1
"Sono venuta a lavorare a Roma per pagare le cure di mio figlio. La vita in strada è un incubo, ma presto ne verrò fuori"
2
A "Un Giorno Speciale" su Radio Radio vivace scambio di vedute sulla caccia. Tozzi: "I cacciatori sono dei poveracci"
3
L’abitante delle zone colpite dal sisma ha portato alla luce cose impensabili, inimmaginabili
4
Al Quotidiano del Lazio il giornalista racconta la sua triste esperienza, descritta nel libro "Ho ucciso il Cane Nero"
5
Mario Tozzi: “Chi fa il rabdomante per lavoro è un imbroglione e chi si affida a un imbroglione è un cretino”
1
La confessione di un fotografo: "Durante un matrimonio non si trovata la sposa al ristorante..."
1
In questi giorni si sta diffondendo su Whatsapp un comunicato, divenuto virale, con un lungo elenco di nuovi autovelox
2
La cultura, se patrimonio condiviso, è elemento di identità e coesione sociale, oltre a costituire il vero valore aggiunto
3
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
4
Il giovane falciato nelle prime ore del mattino da un'auto, il cui conducente si è fermato a prestare soccorso. Un'intera comunità è sotto shock
5
"Restituiamo finalmente un futuro a 6 milioni e mezzo di persone che fino ad oggi hanno vissuto in condizione di povertà"
Il Quotidiano del Lazio è un marchio di Vergovich Comunicazione Srls.
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°8/13 del 17/05/2013

Direttore: Francesco Vergovich
P.iva n° 12555091003
info@ilquotidianodellazio.it

[ versione mobile ]