Domenica 21 Luglio 2019 ore 19:39
INQUINAMENTO LAZIO
Ambiente. Valle Sacco, Muroni: Accordo programma tralascia alcuni siti
"E per tutti gli altri siti inquinati e da bonificare di questo territorio quanto ancora dovremo aspettare?"

"L'annunciato accordo di Programma per il Sito di Interesse Nazionale (Sin) del fiume Sacco tra ministero dell'Ambiente e Regione Lazio, stando alle anticipazioni, si concentra solo su alcuni dei siti inquinati e solo nei comuni di Frosinone, Colleferro, Anagni, Ceccano, Ceprano e Ferentino. E per tutti gli altri siti inquinati e da bonificare di questo territorio quanto ancora dovremo aspettare?".

Questo il commento della deputata di LeU Rossella Muroni sulla risposta del ministro dell'Ambiente Sergio Costa all'interrogazione alla Camera sulla Valle del Sacco a sua prima firma, sottoscritta anche dall'onorevole Fornaro.

"Tralasciando, o rinviando al 2023, gli interventi sui siti inquinanti e da bonificare della Valle del Sacco non toccati dall'accordo- continua Muroni- non si risolverebbe il drammatico problema di inquinamento di questa fascia di territorio a cavallo tra le provincie di Roma e Frosinone, che avrebbe diritto ad essere risanata e a ripartire puntando sulle sue vocazioni agricola, turistica e artigiana e su uno sviluppo equo, inclusivo e sostenibile".

"Credo poi che i cittadini andrebbero coinvolti anche nelle scelte sulla reindustrializzazione dei siti- sottolinea la deputata- tanto più che si spendono soldi pubblici e si ha l'opportunità di creare posti di lavoro attraverso la conversione ecologica dell'economia. Da quando il Paese discute di autonomia differenziata il fronte delle bonifiche mi preoccupa ancora di più: credo che debba restare in capo al ministero dell'Ambiente- avverte- perché non esiste un'Italia di serie A e un'Italia di serie B.

I territori vanno risanati tutti con lo stesso impegno. I 41 Sin sono davvero i buchi neri della nostra Repubblica, luoghi in cui per i residenti il rischio di mortalità è superiore di circa il 4% rispetto alla media nazionale. È urgente voltare pagina- conclude Muroni- dobbiamo fare le bonifiche e dare risposte concrete ai cittadini, su questo concordo con il ministro Costa. Ma i cittadini devono essere coinvolti e per farlo non basta una piattaforma on-line". (Com/Ara/ Dire) 


ARTICOLI CORRELATI
Riparte 7 anni dopo il processo a carico degli inquinatori. Il sindaco di Colleferro è fiducioso
A Roma, comuni limitrofi e Valle del Sacco: ecco delle azioni previste dall’accordo
"Il fiume sembrava ricoperto di una coltre di neve; la schiuma è solo quello che si vede, ricordate che avete convissuto con l'arsenico"
I PIU' LETTI IN CRONACA I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA I PIU' LETTI
1
In questi giorni si sta diffondendo su Whatsapp un comunicato, divenuto virale, con un lungo elenco di nuovi autovelox
2
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
3
Il giovane falciato nelle prime ore del mattino da un'auto, il cui conducente si è fermato a prestare soccorso. Un'intera comunità è sotto shock
4
Tre casi registrati tra Montesacro e il quartiere africano. Fatti che passano in secondo piano rispetto alle altre storie di cronaca nera
5
Lo ha detto l'avvocato del marinaio accusato dello stupro a Radio Cusano Campus: "Ha cambiato versione troppe volte"
1
Nonostante i divieti e i servizi offerti dagli stabilimenti balneari, resiste il pranzo al sacco in spiaggia...
1
In questi giorni si sta diffondendo su Whatsapp un comunicato, divenuto virale, con un lungo elenco di nuovi autovelox
2
La cultura, se patrimonio condiviso, è elemento di identità e coesione sociale, oltre a costituire il vero valore aggiunto
3
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
4
Il giovane falciato nelle prime ore del mattino da un'auto, il cui conducente si è fermato a prestare soccorso. Un'intera comunità è sotto shock
5
"Restituiamo finalmente un futuro a 6 milioni e mezzo di persone che fino ad oggi hanno vissuto in condizione di povertà"
Il Quotidiano del Lazio.it è un marchio di Associazione Culturale "Un Giorno Speciale".
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°8/13 del 17/05/2013

Direttore: Francesco Vergovich
P.IVA e C.F. 09678001000
info@ilquotidianodellazio.it

[ versione mobile ]