Giovedì 09 Aprile 2020 ore 13:13
DOMUS AREA
Il Trio Monti torna a Bagnoli del Trigno, il Paese dei tassisti
Basta poco perché l’ambiente si riscaldi con la chitarra di Valerio Mileto, il mandolino di Emanuele De Simone e la voce di Giampiero Mannoni

Bagnoli del Trigno. Nonostante le condizione meteo avverse, sabato 23 febbraio il TRIO MONTI giunge da Roma nella splendida e accogliente struttura della Domus Area. Al termine di una deliziosa e raffinata cena di alta qualità a base di piante officinali e di prodotti esclusivamente tipici locali, inizia lo spettacolo. Bastano pochi minuti per far sì che l’ambiente si surriscaldi all’ascolto della chitarra del Maestro Valerio Mileto, del mandolino di Emanuele De Simone e della straordinaria voce del front Man del gruppo Giampiero Mannoni. Viaggiando tra passato e presente ripercorrendo la romanità, il gruppo fa di nuovo centro.

Ci si ritrova nel 1500 con la romanella “La stringa”:

e levate la stringa da lo petto

E lasseme mirà qua le viole

E lassa stare el paradiso aperto

Dove se leva la luna col sole.

La romanella o ottava è un sonetto popolare con sistema metrico preciso che rappresenta al meglio quella romanità mantenuta quasi intatta nel tempo.

Ci si delizia anche con gli stornelli più noti fino ad arrivare ai più recenti pezzi di Califano e Venditti ma anche e soprattutto con i brani propri del gruppo, in particolare “Serenata der tempo perso” tratta dal loro primo cd “Se po' cambià la sorte”.

Il TRIO MONTI rappresenta la determinazione e la qualità a dispetto di chi potrebbe considerare la loro una musica in controtendenza. In realtà questi artisti delineano l’importanza del legame con le tradizioni, evolvendo attraverso esse .

Ne ritroviamo esempio ei fenomenali assoli di Emanuele De Simone. Egli è uno dei fondatori del gruppo, insieme a Valerio e Giampiero. Verrà in seguito sostituito dal Maestro Valdimiro Buzi, altro grandissimo artista, assente in questa occasione.

Emanuele ha deciso di trasferirsi in Irlanda poiché appassionato di musica tradizionale o, meglio, etnica per farne un’esperienza concreta. Mi spiega che studiando questo tipo di musica si sente la necessità di viverne l’identità, i luoghi, la storia, la cultura e le persone. Questa decisione, comunque, non lo tiene lontano dal Trio cosicché, ad ogni suo ritorno a Roma, trovano sempre il modo di suonare insieme. La versatilità e l’approccio libero alla musica fanno sì che tutti i componenti del gruppo riescano a rimanere uniti, dando ogni volta uno spettacolo nuovo, differente dal precedente. E il 23 febbraio, a Bagnoli del Trigno, lo hanno dimostrato.

Reduci da serate sold out al Teatro Olimpico di Roma insieme al noto comico Antonio Giuliani, con lo spettacolo “Insensibile” e da una serata al Puff con il loro spettacolo “Er sarto de qualità “, non sembra trasparire alcuna stanchezza ma tanta passione, coinvolgimento e voglia di far divertire. Di artisti come il Trio Monti c’è ne è assoluto bisogno in un contesto sociale nel quale ci si dimentica spesso delle radici, del passato e, per questo motivo, la tradizione diventa fulcro fondamentale per ogni percorso individuale.

Serata indimenticabile anche per l’esibizione tenutasi nella Domus Area in cui la tradizione si respira naturalmente. Struttura e risorsa preziosa per questo piccolo paese gioiello denominato “la perla del Molise”.

Giampiero, Emanuele e Valerio con il propretario del ristorante il Calice rosso, Dott. Franco Mastrodonato

Struttura da visitare per i molteplici servizi offerti ai clienti:

  • Centro Phisiotermale;

  • Olystic gym club

  • Biobar

  • Green solarium

  • Hotel

  • Ristorante

  • Domus Medica (struttura sanitaria focalizzata all’esercizio della medicina biointegrata).

Il tutto all’interno di un’area collocata di fronte ad uno dei panorami più belli di Bagnoli. Si ringrazia il dott. Franco Mastrodonato, il Direttore Filippo D’Alise, la dottoressa Francesca Mastrodonato, la dottoressa Valentina Mariani e tutto l’équipe della Domus per la professionalità, la disponibilità e l’ineccepibile servizio. Un ringraziamento enorme al Trio Monti per aver di nuovo portato arte, spettacoli ed emozioni nel paese dei tassisti, sperando in un nuovo incontro in questo piccolo angolo di paradiso molisano.

Leggi anche:

Daniele Nardi e Tom Ballard resteranno per sempre sulla montagna killer

Ladro si addormenta sul lavoro: 36enne arrestato dalla Polizia


ARTICOLI CORRELATI
L’evoluzione della musica romana tra tradizione e sensibilizzazione sociale
Bagnoli del Trigno è tra i borghi più belli d'Italia. Lo ha certificato il programma di Raitre "Alle falde del Kilimangiaro"
Stornelli romani, musica coinvolgente e tanto divertimento nell'estate di Bagnoli del Trigno, in Molise
I PIU' LETTI IN SPETTACOLI
GIORNO SETTIMANA MESE
Il Quotidiano del Lazio.it è un marchio di Associazione Culturale "Un Giorno Speciale".
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°8/13 del 17/05/2013

Direttore: Francesco Vergovich
P.IVA e C.F. 09678001000
info@ilquotidianodellazio.it

[ versione mobile ]