Venerdì 13 Dicembre 2019 ore 13:53
REVENGE PORN
Caso Giulia Sarti, Zanardo: Può capitare che ci facciamo fare foto hot
"Propongo a Giulia Sarti di liberarsi dal sentimento di vergogna, che è quello che ha anche ucciso tante donne, come Tiziana Cantone”

La scrittrice e attivista Lorella Zanardo, autrice del libro ‘Il corpo delle donne’, è intervenuta ai microfoni de “L’Italia s’è desta” condotta dal direttore Gianluca Fabi, Matteo Torrioli e Daniel Moretti su Radio Cusano Campus, emittente dell’Università Niccolò Cusano.

“Accade che una giovane donna, in questo caso anche graziosa, si fa fare consapevolmente o meno dei video e questi vengono messi illegalmente in rete. Ma io mi chiedo: perché questo interesse morboso degli uomini nei confronti dei corpi delle donne? Con due click possiamo avere online tutto il porno che vogliamo, ciononostante continua ad esserci un interesse morboso per i nostri corpi che sono corpi che possiamo vedere ormai in ogni modo.

Che cosa c’è dietro questa curiosità morbosa. Sono totalmente d’accordo con chi sta presentando la legge contro il revenge porn, però da anni vado nelle scuole e lavoro su un cambiamento culturale. Sarebbe meglio che questi fatti non accadessero, però sarebbe anche interessante che uno riceve queste foto e dice: ma chi se ne frega di queste foto, di donne nude ne vedo in abbondanza. Che cos’è che ci riporta sempre a questo punto?

Il revenge porn ha avuto delle conseguenze terribili, pensiamo ad esempio a Tiziana Cantone. Che cosa spinge milioni di uomini a passarsi delle foto infondo banali? Certamente in questo caso ci sarà anche qualcuno che vuole attaccare la Sarti in quanto deputata di un movimento piuttosto che di un altro, però è un caso che ha delle modalità molto simili a quelle degli altri casi tipo quello di Tiziana Cantone.

Io credo che, da parte degli uomini, ci sia una sorta di: vi rimettiamo al vostro posto. Lancio un messaggio di assoluta solidarietà a Giulia Sarti. Propongo a Giulia Sarti di liberarsi dal sentimento di vergogna, lo dico spesso alle ragazzine nelle scuole che sono soggette a revenge porn. Liberiamoci da questo senso di vergogna.

Tutte facciamo l’amore, può capitare che ci facciamo fare, consapevolmente o no, delle foto. Non ci dobbiamo far ingabbiare. Perché il sentimento di vergogna è quello che ha anche ucciso tante donne, come Tiziana Cantone”.


ARTICOLI CORRELATI
L’imam Yahya Pallavicini: "Parlare di sostituzione della popolazione cristiana con quella musulmana mi sembra una speculazione"
"A costo di essere sfacciato, voglio essere sincero. Di generi alimentari ne stanno arrivando tantissimi. Bisogna pensare alla ricostruzione"
"Siamo la vergogna d'Italia, per questo cercano di tenerci nascosti. Confido nel nuovo governo perché peggio degli altri non si può fare"
I PIU' LETTI IN CRONACA
GIORNO SETTIMANA MESE
1
Ieri sera, giovedì 12 dicembre emanata l'ordinanza per la chiusura delle scuole di ogni ordine e grado
Data di pubblicazione: 2019-12-13 09:02:47
1
Un uomo di nazionalità italiana conservava beni archeologici antichissimi, la custodia al museo di Colleferro
Data di pubblicazione: 2019-12-12 08:30:00
2
Il conducente del mezzo Ama, 35 anni, verrà sottoposto ai test di prassi per droga e alcol
Data di pubblicazione: 2019-12-11 11:56:28
3
Forse il motivo degli spari legato al traffico di stupefacenti
Data di pubblicazione: 2019-12-11 09:51:38
4
Per tutta la durata dei lavori di abbattimento dell'edificio i treni saranno limitati a Marechiaro e sostituiti con bus nella tratta Marechiaro-Nettuno
Data di pubblicazione: 2019-12-11 16:49:10
5
La mancata restituzione della lettiga a causa della carenza di posti letto liberi nei Pronto Soccorso, è un problema che si presenta puntualmente in diversi ospedali romani
Data di pubblicazione: 2019-12-10 18:27:01
1
Dopo le piogge violente del mese di novembre, masse di terreno si staccano, danni ingenti
Data di pubblicazione: 2019-12-03 09:41:30
2
Un uomo di nazionalità italiana conservava beni archeologici antichissimi, la custodia al museo di Colleferro
Data di pubblicazione: 2019-12-12 08:30:00
3
I finanzieri coordinati dalla Direzione Distrettuale Antimafia stanno eseguendo nelle province di Roma, Latina, Napoli e Bari 16 ordinanze di custodia cautelare
Data di pubblicazione: 2019-12-02 11:41:22
4
Treni vecchi e spesso guasti, ritardi costanti e stazioni fatiscenti; i pendolari dicono basta
Data di pubblicazione: 2019-12-03 10:47:43
5
Il quartiere scende in strada perché non ha bisogno di irruzioni poliziesche, ma di strutture e investimenti
Data di pubblicazione: 2019-12-05 09:05:51
Il Quotidiano del Lazio.it è un marchio di Associazione Culturale "Un Giorno Speciale".
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°8/13 del 17/05/2013

Direttore: Francesco Vergovich
P.IVA e C.F. 09678001000
info@ilquotidianodellazio.it

[ versione mobile ]