Venerdì 26 Aprile 2019 ore 00:08
EX MAGISTRATO SU VICEPREMIER
Stadio Roma, De Magistris: Da Di Maio parole tardive che non convincono
Il salvataggio del ministro dell'Interno, per l'ex magistrato, si spiega solo con il voler "salvare la loro poltrona"

Sono "fatti gravissimi ma chiaramente parliamo di indagine preliminare e di ordinanze di custodia cautelare e quindi non bisogna affrettarsi nel ritenere gli indagati già colpevoli ma il contesto complessivo è di una gravità inaudita".

Ha risposto in questo modo il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, ai giornalisti che gli chiedevano un commento sull'inchiesta per corruzione, inerente il nuovo stadio della Roma, che ha portato all'arresto di Marcello De Vito, presidente M5S del consiglio comunale capitolino.

Per de Magistris "le parole di Di Maio sono tardive e non convincono" perche' "molto deboli quando c'è stata l'inchiesta sullo stadio. Adesso è molto facile prendere le distanze". Il primo cittadino di Napoli ha ricordato anche che nelle fila di demA, il movimento politico da lui fondato, milita proprio una consigliera comunale fuoriscita dal M5S dopo la "vicenda dello stadio e che porta in consiglio comunale (a Roma, ndr), in questi giorni, la sua battaglia che nasce proprio da quello che è accaduto su queste vicende".

Alla luce di questo e del voto 'salva' Salvini, per de Magistris siamo di fronte a "una prima Repubblica. Ormai li stiamo conoscendo. Non trovo assolutamente convincenti - rimarca - le argomentazioni del leader del Movimento sulla questione morale. Ne prendiamo atto: l'onestà non è una parola, ma è uno stile di vita".

Il salvataggio del ministro dell'Interno, per l'ex magistrato, si spiega solo con il voler "salvare la loro poltrona". Pur non volendo rispondere sul futuro della collega Virgina Raggi, de Magistris definisce i fatti di Roma molto gravi per "chi ha preso i voti per il cambiamento". (Gup/Dire) 15:54 20-03-19 


ARTICOLI CORRELATI
"Restituiamo finalmente un futuro a 6 milioni e mezzo di persone che fino ad oggi hanno vissuto in condizione di povertà"
"Purtroppo, anche persone colte come Sgarbi, dimostrano di essere ignoranti a proposito della figura infermieristica"
“Salvini dovrà spiegare in aula sulla base di quali valutazioni ha assunto questa decisione e se l’ha concordata con il Governo"
I PIU' LETTI IN POLITICA I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA I PIU' LETTI
1
"Restituiamo finalmente un futuro a 6 milioni e mezzo di persone che fino ad oggi hanno vissuto in condizione di povertà"
2
"Purtroppo, anche persone colte come Sgarbi, dimostrano di essere ignoranti a proposito della figura infermieristica"
3
Chiuse le indagini: la Raggi potrebbe rispondere di falso per la nomina di Renato Marra e di abuso d'ufficio per quella di Romeo
4
I controlli dei dipendenti pubblici assenti per malattia da settembre saranno svolti dell'INPS e non più dalle Asl e i medici potranno bussare alla porta dei malati più di una volta al giorno
5
"Era il polmone verde della città di Roma, con un'amministrazione comunale che si dimentica di organizzare la manutenzione, il controllo e la prevenzione"
1
I negozianti dovranno sostituire i registratori di cassa analogici con quelli digitali: cosa cambia per clienti e commercianti?
2
"Non si può negare una spiegazione ai cittadini. Gli italiani hanno il diritto di sapere come vengono gestiti i loro soldi"
3
La Festa della Liberazione fu istituita nel 1949 da De Gasperi, il più anticomunista dei padri costituenti
1
In questi giorni si sta diffondendo su Whatsapp un comunicato, divenuto virale, con un lungo elenco di nuovi autovelox
2
La cultura, se patrimonio condiviso, è elemento di identità e coesione sociale, oltre a costituire il vero valore aggiunto
3
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
4
Il giovane falciato nelle prime ore del mattino da un'auto, il cui conducente si è fermato a prestare soccorso. Un'intera comunità è sotto shock
5
"Restituiamo finalmente un futuro a 6 milioni e mezzo di persone che fino ad oggi hanno vissuto in condizione di povertà"
Il Quotidiano del Lazio è un marchio di Vergovich Comunicazione Srls.
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°8/13 del 17/05/2013

Direttore: Francesco Vergovich
P.iva n° 12555091003
info@ilquotidianodellazio.it

[ versione mobile ]