Sabato 20 Aprile 2019 ore 00:51
IL KILLER SERBO
Igor il russo condannato all'ergastolo per gli omicidi in Italia
Il killer serbo era collegato in videoconferenza da Saragozza, in Spagna, dove è detenuto. In Aula presenti i parenti delle vittime

Era imputato per gli omicidi di Davide Fabbri e Valerio Verri, uccisi l'1 e l'8 aprile 2017 nelle province di Bologna e Ferrara. Igor Feher, 38 anni, fu arrestato in 15 dicembre 2017 in Spagna. La prima vittima è caduta durante un tentativo di rapina in un bar dove Fabbri lavorò come barista, la seconda fu uccisa 7 giorni dopo l'omicido Fabbri. Verri era una guardia ecologica, rimase ucciso in un agguato mortale nel corso di un servizio di pattuglia antibracconaggio nelle valli del Mezzano.

Il tribunale di Bologna ha condannato all'ergastolo il killer serbo, collegato in videoconferenza da Saragozza, in Spagna, dove è detenuto. In Aula erano presenti i parenti delle vittime: la vedova del barista Fabbri, i figli della guardia ecologica volontaria, e l'agente di polizia provinciale Marco Ravaglia, rimsato gravemente ferito nell'agguato durante il servizio di pattuglia nel Mezzano.

Le parti civili hanno chiesto un risarcimento quantificato in 4 milioni di euro.

La vedova del barista ucciso Davide Fabbri ha lasciato alcune dichiarazioni al termine del processo: "Qui siamo in Italia e tutto è permesso. Chi lo ha ammazzato non è stato Igor ma lo Stato perché questa persona non doveva essere qui in Italia". La donna si riferisce alla mancata espulsione dal territorio italiano dell'omicida Igor, un fatto che condurrà forse ad una causa per risarcimento danni contro lo Stato.

LEGGI ANCHE:

Incendio Rifiuti Rocca Cencia, Raggi: "Cosa c'è dietro l'incendio?"

Allerta vento su tutto il Lazio, da stasera e per prossime 36 ore

Fabrizio Corona torna in carcere: ha infranto prescrizioni del Tribunale

Grottaferrata: Anziani vessati in Casa di cura abusiva, indagata 62enne

 


ARTICOLI CORRELATI
Nel corso delle indagini sono stati sequestrati dai Carabinieri quintali e quintali di droga che giungevano in Italia nascosta all’interno della struttura metallica di particolari macchinari
Finalmente è stato catturato Igor "il russo" (che in realtà è serbo). L'arresto è avvenuto in Spagna
Ergastolo a Uras, 32 anni a Beluli e 30 a Ibrahimi, catturati dalla Squadra Mobile di Viterbo nel novembre 2012
I PIU' LETTI IN CRONACA I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA I PIU' LETTI
1
In questi giorni si sta diffondendo su Whatsapp un comunicato, divenuto virale, con un lungo elenco di nuovi autovelox
2
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
3
Il giovane falciato nelle prime ore del mattino da un'auto, il cui conducente si è fermato a prestare soccorso. Un'intera comunità è sotto shock
4
Tre casi registrati tra Montesacro e il quartiere africano. Fatti che passano in secondo piano rispetto alle altre storie di cronaca nera
5
Lo ha detto l'avvocato del marinaio accusato dello stupro a Radio Cusano Campus: "Ha cambiato versione troppe volte"
1
Scontro mortale nella galleria di Sant’Antonio al Monte nella canna verso Ascoli
2
Ceccariglia, poliziotto in pensione, era molto conosciuto in paese per la sua passione per le auto e le corse
3
I Carabinieri della Compagnia di Tivoli stanno dando esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari
4
Il sisma rilevato dall'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia
5
Un capriccio e un pianto avrebbero fatto scattare qualcosa nella giovane mamma del bimbo che ha trasformato la 28enne in assassina
1
In questi giorni si sta diffondendo su Whatsapp un comunicato, divenuto virale, con un lungo elenco di nuovi autovelox
2
La cultura, se patrimonio condiviso, è elemento di identità e coesione sociale, oltre a costituire il vero valore aggiunto
3
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
4
Il giovane falciato nelle prime ore del mattino da un'auto, il cui conducente si è fermato a prestare soccorso. Un'intera comunità è sotto shock
5
"Restituiamo finalmente un futuro a 6 milioni e mezzo di persone che fino ad oggi hanno vissuto in condizione di povertà"
Il Quotidiano del Lazio è un marchio di Vergovich Comunicazione Srls.
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°8/13 del 17/05/2013

Direttore: Francesco Vergovich
P.iva n° 12555091003
info@ilquotidianodellazio.it

[ versione mobile ]