Giovedì 18 Aprile 2019 ore 22:52
MORTO IN SERVIZIO
Maresciallo Carabinieri ucciso, Lisipo: Regime carcere duro per omicida
Il libero Sindacato di Polizia (LI.SI.PO.) esprime profondo cordoglio alla famiglia del maresciallo dei carabinieri, Vincenzo Carlo di Gennaro

Il libero Sindacato di Polizia (LI.SI.PO.) esprime profondo cordoglio alla famiglia del maresciallo dei carabinieri, Vincenzo Carlo di Gennaro, che ha perso la vita a seguito di una sparatoria, innescata dal malvivente di un’auto sottoposta al controllo di Polizia in centro a Cagnano Varano (Foggia). L’altro Collega ha riportato ferite non gravi.

Quando si verificano episodi del genere – ha dichiarato il Segretario Generale del LI.SI.PO. Antonio de Lieto - la famiglia deve affrontare, oltre al dolore, molti problemi pratici, anche di natura economica. L’elenco degli appartenenti alle Forze di Polizia che hanno perso la vita in attività di servizio, è lungo, a riprova della durezza di un lavoro particolare ed impegnativo, com’è quello degli appartenenti alle varie Forze di Polizia.

Ogni giorno, praticamente, vi sono operatori di Polizia aggrediti, feriti anche in maniera grave, da delinquenti di tutte le specie, sino a giungere ad episodi in cui operatori di Polizia perdono la vita nell’azione di contrasto alla criminalità. Una carenza di organico delle Forze di Polizia elevata - ha continuato de Lieto - comporta un maggiore impegno degli operatori di Polizia.

Frequentemente il LI.SI.PO. ha chiesto non solo il ripianamento degli organici, ma maggiori mezzi e migliori condizioni di vita e di lavoro. Gli stipendi degli operatori di Polizia sono fermi da anni ed ammontano a circa 1300\1400 € al mese e gli straordinari vengono pagati circa 7,40 € netti l’ora.

Appare indubbio che gli operatori di Polizia fanno il loro dovere nei confronti del Paese e dei cittadini e lo Stato dovrebbe fare con urgenza quanto di sua competenza per tutelare i diritti di questi servitori dello Stato. Il Libero Sindacato di Polizia (LI.SI.PO.) - ha concluso il Segretario Generale – auspica il regime di carcere duro per il malvivente.


ARTICOLI CORRELATI
"Spacciatori, truffatori, ladri, stupratori, estorsori ecc., danno una immagine dell’Italia nel mondo, in maniera estremamente negativa, e la gente si sente sempre più insicura"
Alle 11 saranno celebrati a Montesacro i funerali del maresciallo deceduto in una casa presso la frazione San Giovanni di Accumoli
"Una circolare INSP ha comunicato che dal primo gennaio 2019, per questo personale, l’età pensionabile, subirà un aumento di cinque mesi"
I PIU' LETTI IN CRONACA I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA I PIU' LETTI
1
Riprese che ci arrivano in diretta da Mossel Bay in Sudafrica dal nostro inviato Remo Sabatini
2
Avrebbe tirato troppo il suo corpicino durante la fase di espulsione e la testolina è rimasta nel ventre materno
3
Il caso di Julen ci ha riportato da subito alla tragedia di Vermicino e al senso di terrore e di angoscia
4
Appello di solidarietà lanciato dalla comunità per aiutare la famiglia a riportare il figlio in Italia
5
L’omicidio del giornalista svela un complicato scacchiere che potrebbe far saltare le economie di mezzo mondo
1
La Fenice, il Petruzzelli, la Reggia di Caserta, la Cappella della Sindone a Torino e sempre durante i lavori di manutenzione
2
Charlie Hebdo ritrae il presidente francese con le due torri della cattedrale in fiamme al posto dei capelli
1
La Roma batte il Pescara in trasferta per 1-4 e guadagna punti sul Napoli, adesso a meno quattro in classifica
2
I risultati, digitando il suo nome, sono collegati a foto hot e siti porno. Lei sbotta: "Non sono una prostituta"
3
Seconda sconfitta di fila per la Lazio che dopo il KO contro la Fiorentina cade in casa contro l’Inter per 1-3 e rischia di perdere il quarto posto in classifica
4
In Argentina un sondaggio pubblicato dalla versione online del Clarin premia la compagna di Martin Demichelis
5
Ironica proposta su twitter di Eliana Guercio, moglie del portiere argentino, in caso di vittoria al Mondiale
Il Quotidiano del Lazio è un marchio di Vergovich Comunicazione Srls.
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°8/13 del 17/05/2013

Direttore: Francesco Vergovich
P.iva n° 12555091003
info@ilquotidianodellazio.it

[ versione mobile ]