Giovedì 25 Aprile 2019 ore 14:44
SERIE A
Frosinone - Inter 1-3: i ciociari non riescono nell'impresa
Finisce 1-3 in favore dell'Inter il posticipo della giornata di A, salvezza che resta una chimera per il Frosinone

FROSINONE - Sconfitta arrivata con onore, quella maturata dal Frosinone contro l’Inter. La squadra di mister Baroni lotta per gran parte della gara sfiorando anche il gol del pareggio in alcune occasioni; troppa però la differenza in campo tra le due compagini.

Un giro palla deciso e consapevole quello dell’Inter, supremazia territoriale netta soprattutto nel primo tempo. Il gol del vantaggio arriva da una disattenzione della difesa che perde la marcatura di Nainggolan il quale, ben servito da D’Ambrosio, gira in porta il pallone del vantaggio. Il gol gela lo stadio ma non la squadra di Baroni che continua ad attaccare e va vicina al gol con Paganini su azione d’angolo. Il raddoppio dell’Inter è però solo questione di minuti: calcio d’angolo battuto da Perisic verso il centro dell’area, poco attento Chibsah che tira giù Srkiniar; è calcio di rigore. Non mancano le discussioni per la trasformazione con Icardi che ha già il pallone in mano quando arriva Perisic, il quale senza troppi indugi, strappa di mano la sfera all’ex capitano e mette il pallone in porta spiazzando Sportiello. E’ 0-2 per gli uomini di Spalletti, risultato che porterà a termine i primi 45’.

Nel secondo tempo è un altro Frosinone, sulla fascia Beghetto dispensa cross per i compagni che non riescono mai a trovare la girata vincente. Il pertugio giusto lo trova a metà secondo tempo Cassata: il centrocampista raccoglie l’ottima sponda di Ciofani e di prima intenzione deposita in porta il pallone del 2-1. Il Frosinone è vivo! Ora gli uomini di Baroni ci credono e si spingono in avanti, entra Camillo Ciano per Cassata infortunato. E’ proprio il fantasista napoletano a sfiorare su calcio di punizione il gol del pareggio, la palla è fuori di pochissimo dando allo stadio l’illusione ottica del gol. Nonostante i continui sforzi offensivi il Frosinone non riesce più a incidere; il gol dell’1-3 arriva su azione di contropiede dopo un brutto errore di Ariaudo che regala palla agli avversari a campo scoperto. Icardi è lesto a portare palla in area e duettare con Vecino il quale deposita in porta il gol vittoria che consente all’Inter di portare a casa tre punti pesantissimi in ottica Champions.

Analisi lucida quella di Baroni a fine gara ai microfoni del sito ufficiale www.frosinonecalcio.com:

Mister, paghiamo a caro prezzo gli unici due errori del primo tempo?

“Sono d’accordo, è chiaro che davanti trovavamo un’Inter ‘accesa’ ed in gran forma, una squadra che non avrebbe regalato nulla. Sono venuto qui anche con un grande palleggio però la partita la stavamo anche gestendo bene nonostante la loro pressione. Eravamo un po’ frenetici nella tenuta e nella circolazione della palla, questo sì. Fino a quei due episodi che sono stati due bei cazzotti per noi: sul primo gol siamo usciti fuori in ritardo, è partito il loro contropiede e il cross andava controllato meglio visto che eravamo tre contro due. Il rigore era evitabile, una palla lunghissima. Abbiamo regalato questi due episodi che ci hanno messo nella condizione di giocare la partita in salita. Siamo rientrati in campo dopo il riposo con ferocia, compattezza e se fossimo stati un po’ più fortunati potevamo anche pareggiare tra la punizione di Ciano e il colpo di testa di Ariaudo. La squadra è viva, il 3-1 finale è stato eccessivo, eravamo sbilanciati alla ricerca del pari. Però i ragazzi hanno disputato una buona prestazione contro un’Inter che è arrivata qui con il piglio giusto”.

Foto presa dalla pagina Facebook del Frosinone Calcio


ARTICOLI CORRELATI
I giallorossi prima vanno in svantaggio, poi la ribaltano in un minuto e, dopo essere stati rimontati, vincono all'ultimo respiro
La Roma perde all'esordio stagionale casalingo facendosi rimontare dall'Inter per 1-3, giallorossi sfortunati che durante la serata colpiscono tre legni
Un buon Frosinone porta a casa un punto dalla trasferta di Genova, da registrare l'espulsione di Cassata nel primo tempo che ha condizionato l'intera gara
I PIU' LETTI IN SPORT I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA I PIU' LETTI
1
La Roma batte il Pescara in trasferta per 1-4 e guadagna punti sul Napoli, adesso a meno quattro in classifica
2
Seconda sconfitta di fila per la Lazio che dopo il KO contro la Fiorentina cade in casa contro l’Inter per 1-3 e rischia di perdere il quarto posto in classifica
3
Stasera torna il Derby del Cuore. Attori, cantanti e calciatori di Roma e Lazio si sfidano per solidarietà
4
Il giocatore era rientrato dal Pescara, che ha acquistato la metà di Caprari
5
Arriva il fischio finale, finisce in pareggio la grande sfida al San Paolo. Il Napoli è più tambureggiante in attacco, ma non trova il gol
1
La corsa rosa quest’anno toccherà il territorio laziale a metà maggio con ben tre tappe
2
Altra sconfitta per i ciociari, ora manca solo la matematica per la retrocessione in B
3
Ecco le pagelle per la trionfale stagione della squadra di coach Piero Bucchi
4
Ha battuto in finale il serbo Dušan Lajović: è la sua prima vittoria in un torneo Masters 1000
5
Rivincita Lazio: Milan battuto 0-1. Al Meazza decide il gol di Correa
1
In questi giorni si sta diffondendo su Whatsapp un comunicato, divenuto virale, con un lungo elenco di nuovi autovelox
2
La cultura, se patrimonio condiviso, è elemento di identità e coesione sociale, oltre a costituire il vero valore aggiunto
3
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
4
Il giovane falciato nelle prime ore del mattino da un'auto, il cui conducente si è fermato a prestare soccorso. Un'intera comunità è sotto shock
5
"Restituiamo finalmente un futuro a 6 milioni e mezzo di persone che fino ad oggi hanno vissuto in condizione di povertà"
Il Quotidiano del Lazio è un marchio di Vergovich Comunicazione Srls.
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°8/13 del 17/05/2013

Direttore: Francesco Vergovich
P.iva n° 12555091003
info@ilquotidianodellazio.it

[ versione mobile ]