Lunedì 20 Maggio 2019 ore 07:25
INDAGINI SULL'OMICIDIO
Arce, omicidio Serena Mollicone, chiusa l'inchiesta: 5 gli indagati
Per gli inquirenti la ragazza è stata uccisa negli alloggi della caserma dei carabinieri di Arce

La procura di Cassino ha concluso le indagini sull'omicidio di Serena Mollicone, la studentessa di Arce uccisa nel giugno 2001, con il relativo "avviso" ai cinque indagati. Ci sono l'ex comandante dei carabinieri di Arce Franco Mottola, la moglie e il figlio Marco e due carabinieri all'epoca dei fatti in servizio ad Arce. I tre membri della famiglia Mottola sono indagati per concorso in omicidio aggravato e occultamento di cadavere.L'ex comandante della stazione dei carabinieri di Arce Franco Mottola, la moglie Annamaria e del figlio Marco, che dovranno rispondere di omicidio volontario sono indagati per concorso in omicidio aggravato e occultamento di cadavere. Il sottufficiale dell'Arma Vincenzo Quatrale è indagato per concorso in omicidio volontario mentre un altro militare, Francesco Suprano, è indagato per favoreggiamento. Secondo una ricostruzione contenuta in un'informativa acquisita agli atti dalla Procura di Cassino Serena sarebbe stata uccisa negli alloggi della caserma dei carabinieri di Arce. (fonte Tgcom24)

LEGGI ANCHE:

Piedimonte San Germano, bimbo di 2 anni morto: strangolato dalla mamma

Castiglione in Teverina, incidente sul lavoro: grave operaio 31enne


ARTICOLI CORRELATI
Test del DNA e comparazione impronte digitali scagionano i 9 indagati, estranei ai fatti
"Serena andò in caserma per denunciare lo spaccio di droga che veniva perpetrato dal figlio dell'ex maresciallo Mottola. In quel periodo, inoltre, Arce era in una situazione mafiosa"
19 persone, tra cui sembra siano coinvolti personaggi di spicco della politica locale, indagati per corruzione
I PIU' LETTI IN CRONACA I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA I PIU' LETTI
1
In questi giorni si sta diffondendo su Whatsapp un comunicato, divenuto virale, con un lungo elenco di nuovi autovelox
2
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
3
Il giovane falciato nelle prime ore del mattino da un'auto, il cui conducente si è fermato a prestare soccorso. Un'intera comunità è sotto shock
4
Tre casi registrati tra Montesacro e il quartiere africano. Fatti che passano in secondo piano rispetto alle altre storie di cronaca nera
5
Lo ha detto l'avvocato del marinaio accusato dello stupro a Radio Cusano Campus: "Ha cambiato versione troppe volte"
1
I dissidi tra padre e figlia erano frequenti. E' da capire se la giovane donna abbia agito per difendersi da un'aggressione del padre
2
Da segnalare che all'interno della stazione ferroviaria di Frosinone manca un sistema di videosorveglianza
3
E così, da cinquant'anni pare non si possa essere di "sinistra", senza essere antifascisti...
1
In questi giorni si sta diffondendo su Whatsapp un comunicato, divenuto virale, con un lungo elenco di nuovi autovelox
2
La cultura, se patrimonio condiviso, è elemento di identità e coesione sociale, oltre a costituire il vero valore aggiunto
3
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
4
Il giovane falciato nelle prime ore del mattino da un'auto, il cui conducente si è fermato a prestare soccorso. Un'intera comunità è sotto shock
5
"Restituiamo finalmente un futuro a 6 milioni e mezzo di persone che fino ad oggi hanno vissuto in condizione di povertà"
Il Quotidiano del Lazio è un marchio di Vergovich Comunicazione Srls.
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°8/13 del 17/05/2013

Direttore: Francesco Vergovich
P.iva n° 12555091003
info@ilquotidianodellazio.it

[ versione mobile ]