Domenica 21 Luglio 2019 ore 23:04
IL PAESE DELLA SETTIMANA CON ANCI LAZIO
Pomezia, città di fondazione che accolse Enea dopo l’incendio di Troia
Tutti i reperti di Lavinium si trovano nel museo di Pratica di Mare, l’altra parte storica di Pomezia

Pomezia è una "Città di fondazione", ossia uno dei centri agricoli fondato da Mussolini dopo la bonifica delle paludi pontine. La prima pietra fu posta il 25 aprile del 1937 e la città fu inaugurata nel 1939. L’urbanistica iniziale era molto semplice: una piazza centrale, con la "Torre Littoria", attorno alla quale si posizionavano il municipio, la chiesa, la casa del fascio, la caserma, l’ufficio postale e la scuola. Viene popolato da famiglie provenienti dal Veneto, dall'Emilia Romagna e dal Friuli a cui l'ONC (Opera Nazionale Combattenti) aveva dato un casolare e un appezzamento di terreno.

Ma nel territorio di Pomezia si trova l’antica Lavinium con quella che potrebbe essere la tomba di Enea. Si dice che Enea sia sbarcato proprio sulle spiagge di Tor Vajanica dopo l’incendio di Troia. Ricordiamo che Tor Vajanica è il centro balneare di Pomezia molto famoso negli anni ’50 quando fu lo sfondo del delitto Montesi. Tutti i reperti di Lavinium si trovano nel museo di Pratica di Mare, l’altra parte storica di Pomezia. Infatti il Borgo di Pratica di Mare si trova all’interno del Castello Borghese e il suo nucleo originale risale al VII secolo DC probabilmente ad opera dei monaci benedettini.

Fra le bellezze segrete di Pomezia, dobbiamo citare la Grotta del Fauno, con le sue acque sulfuree, dove i re andavano dai sacerdoti a chiedere del loro futuro, e il Parco Acquatico Zoomarine. Questo parco, con i suoi 34 ettari dedicato in particolare al mondo marino, è una delle mete preferite dai romani per avvicinare i bambini al mondo degli animali. A Pomezia si trova anche il cimitero militare tedesco che accoglie le spoglie di 27.000 soldati tedeschi della seconda guerra mondiale, caduti soprattutto nello sbarco di Anzio e nella battaglia di Montecassino. Nel dopoguerra Pomezia è stata fortemente industrializzata grazie ai fondi della Cassa del Mezzogiorno e con il tramonto industriale ha sempre più legato il suo destino a quello di Roma.

Informati sulle iniziative di Anci Lazio

 

Leggi anche:

Santa Marinella, uno dei centri balneari più rinomati a nord di Roma

Campagnano di Roma, da soggiorno di Papi a oasi naturalistica


ARTICOLI CORRELATI
Un ponte che sembra non finire più, dove state scampagnando queste vacanze?
Tre persone intrappolate nell'acqua, automobili sommerse nel sottopasso al km 30 della via Pontina, località Pomezia
La Asl: "Da valutare presenza di coperture in cemento amianto sui capannoni dell'impianto". Arpa rassicura: "Non superati limiti imposti"
I PIU' LETTI IN RUBRICHE I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA I PIU' LETTI
1
Centoquindici i fuochi d'artificio sparati sul mare per salutare il doppio compleanno dei festeggiati
2
Luttuosi, snob e cattivi
3
Il magnate uzbeko Alisher Usmanov, amante dell'arte, ha un patrimonio stimato intorno ai 14 miliardi di euro
4
Nella canzone il rocker attacca i legali che "alzano il calice al cielo sentendosi Dio" per il ritardo delle sentenze
5
Se la cartella allegata alla Pec è in formato ‘pdf’, la notifica non può ritenersi valida
1
In questi giorni si sta diffondendo su Whatsapp un comunicato, divenuto virale, con un lungo elenco di nuovi autovelox
2
La cultura, se patrimonio condiviso, è elemento di identità e coesione sociale, oltre a costituire il vero valore aggiunto
3
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
4
Il giovane falciato nelle prime ore del mattino da un'auto, il cui conducente si è fermato a prestare soccorso. Un'intera comunità è sotto shock
5
"Restituiamo finalmente un futuro a 6 milioni e mezzo di persone che fino ad oggi hanno vissuto in condizione di povertà"
Il Quotidiano del Lazio.it è un marchio di Associazione Culturale "Un Giorno Speciale".
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°8/13 del 17/05/2013

Direttore: Francesco Vergovich
P.IVA e C.F. 09678001000
info@ilquotidianodellazio.it

[ versione mobile ]