Martedì 18 Giugno 2019 ore 04:40
SANITA'
Nella regione Lazio sempre più screening oncologici
Alessio D'Amato: “Aderire alle campagne di screening non costa nulla, garantisce la massima qualità e non occorre prescrizione medica o liste di attesa"

Nell’ultimo anno nella regione Lazio sono aumentate le adesioni agli screening oncologici per la mammella, la cervice uterina e il colon retto. Sono state infatti oltre 546 mila le adesioni dei cittadini che hanno risposto positivamente alla lettera inviata dalle rispettive Asl per effettuare gli screening facendo registrare un +3.128 adesioni per lo screening per il tumore alla mammella, un + 11.798 adesioni per lo screening alla cervice uterina e un + 8.544 adesioni per lo screening al colon retto. L’incremento delle adesioni agli screening ha permesso di diagnosticare nel 2018 5.296 tumori nel Lazio. “Aderire alle campagne di screening non costa nulla, garantisce la massima qualità e non occorre prescrizione medica o liste di attesa. Il Lazio nell’ultimo anno ha registrato un forte incremento in materia di prevenzione come risulta anche dalla situazione dell’erogazione dei Livelli essenziali di assistenza (LEA) pubblicati sul sito del Ministero della Salute. Bisogna intensificare l’attività di prevenzione che è straordinariamente importante nella lotta ai tumori ed in particolare è fondamentale che i cittadini rispondano positivamente quando ricevono la lettera di invito agli screening” ha commentato l’Assessore alla Sanità e l’Integrazione Sociosanitaria della Regione Lazio, Alessio D’Amato.

*Foto di archivio

LEGGI ANCHE:

Artena, il Consiglio di Stato ha respinto il ricorso di Marco Valeri

Omicidio a Cave, 69enne spara e uccide la moglie durante una lite


ARTICOLI CORRELATI
L'assessore Alessio D'Amato: "Una scelta che riduce la burocrazia senza abbassare i livelli della prevenzione"
"Auspichiamo che il Ministero della Salute valuti al più presto di farlo rientrare tra i necessari anche per accedere a scuola"
"L’ospedale da oggi è entrato a pieno titolo nella rete dell’emergenza del servizio sanitario regionale”
I PIU' LETTI IN POLITICA I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA I PIU' LETTI
1
"Restituiamo finalmente un futuro a 6 milioni e mezzo di persone che fino ad oggi hanno vissuto in condizione di povertà"
2
"Purtroppo, anche persone colte come Sgarbi, dimostrano di essere ignoranti a proposito della figura infermieristica"
3
Chiuse le indagini: la Raggi potrebbe rispondere di falso per la nomina di Renato Marra e di abuso d'ufficio per quella di Romeo
4
I controlli dei dipendenti pubblici assenti per malattia da settembre saranno svolti dell'INPS e non più dalle Asl e i medici potranno bussare alla porta dei malati più di una volta al giorno
5
"Era il polmone verde della città di Roma, con un'amministrazione comunale che si dimentica di organizzare la manutenzione, il controllo e la prevenzione"
1
Il parlamentare del M5S: "Diamo precedenza a ciò che realmente serve ai cittadini invece di darla a grandi opere spesso inutili"
2
Arriva un sistema biometrico di controllo entrata/uscita dei dipendenti pubblici, tramite la presa delle impronte digitali
1
In questi giorni si sta diffondendo su Whatsapp un comunicato, divenuto virale, con un lungo elenco di nuovi autovelox
2
La cultura, se patrimonio condiviso, è elemento di identità e coesione sociale, oltre a costituire il vero valore aggiunto
3
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
4
Il giovane falciato nelle prime ore del mattino da un'auto, il cui conducente si è fermato a prestare soccorso. Un'intera comunità è sotto shock
5
"Restituiamo finalmente un futuro a 6 milioni e mezzo di persone che fino ad oggi hanno vissuto in condizione di povertà"
Il Quotidiano del Lazio.it è un marchio di Associazione Culturale "Un Giorno Speciale".
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°8/13 del 17/05/2013

Direttore: Francesco Vergovich
P.IVA e C.F. 09678001000
info@ilquotidianodellazio.it

[ versione mobile ]