Lunedì 20 Maggio 2019 ore 06:30
INCIDENTE STRADALE
Mortale sulla Falerina direzione Fabrica di Roma: ragazzo fuori pericolo
Due ragazzi di 22 e 24 anni sono morti sul colpo, un terzo di 22 anni è rimasto gravemente ferito ma fuori pericolo di vita

Incidente mortale sulla Falerina: Civita Castellana e Fabrica di Roma sono sotto shock. L’incidente intorno alle 7:45 di ieri mattina, domenica 12 maggio, nei pressi del chilometro 3,500 della Falerina, la strada che collega Civita Castellana a Fabrica di Roma. Una Toyota Rav 4 avrebbe sbandato per poi finire contro un pilone di cemento dell’elettricità. Due ragazzi di 22 e 24 anni sono morti sul colpo, un terzo di 22 anni è rimasto gravemente ferito, è ricoverato in coma nel reparto di rianimazione del policlinico Gemelli di Roma.

È stato un passante ad avvertire i soccorritori. Sul posto, per liberare i ragazzi dalle lamiere, si sono precipitati i Vigili del Fuoco, poi gli operatori sanitari del 118, intervenuti con due ambulanze e un elicottero. I ragazzi si sono schiantati e ribaltati. La dinamica dell’incidente è al vaglio dei Carabinieri, la procura di Viterbo sta coordinando le indagini. I corpi dei due ragazzi sono a disposizione dell’autorità giudiziaria, e non è escluso che verranno sottoposti all’autopsia.

AGGIORNAMENTO: E' ancora in coma farmacologico e avrebbe riportato delle lesioni alla milza e al fegato. Ma il 22enne rimasto gravemente ferito nell’incidente di domenica mattina sulla Falerina, in cui sono morti due suoi amici di 22 e 24 anni, non sarebbe più in pericolo di vita. Da quattro giorni è ricoverato nel reparto di terapia intensiva del policlinico Gemelli di Roma, dove è arrivato in eliambulanza. Dopo che l’emorragia interna si è fermata, i medici lo hanno sottoposto a una tac addominale da cui sarebbero emerse delle lesioni a milza e fegato.

LEGGI ANCHE:

Facebook chiude 23 pagine di fake news. La metà a sostegno di Lega e M5S

Panama, scossa di terremoto di magnitudo 6.1. Nessun allarme tsunami


ARTICOLI CORRELATI
A Velletri sulla strada che porta al carcere un terribile scontro tra un'automobile e una moto. 2 morti carbonizzati, di cui uno, Simone De Marzi, di appena 19 anni
Scontro tra un'auto e uno scooter a Santa Severa: deceduti due fidanzati di 23 e 25 anni, fermato un uomo che nega il coinvolgimento
Scoperto un sodalizio dedito alla truffa a danno degli istituti di credito tramite emissione di fatture per operazioni inesistenti
I PIU' LETTI IN CRONACA I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA I PIU' LETTI
1
In questi giorni si sta diffondendo su Whatsapp un comunicato, divenuto virale, con un lungo elenco di nuovi autovelox
2
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
3
Il giovane falciato nelle prime ore del mattino da un'auto, il cui conducente si è fermato a prestare soccorso. Un'intera comunità è sotto shock
4
Tre casi registrati tra Montesacro e il quartiere africano. Fatti che passano in secondo piano rispetto alle altre storie di cronaca nera
5
Lo ha detto l'avvocato del marinaio accusato dello stupro a Radio Cusano Campus: "Ha cambiato versione troppe volte"
1
I dissidi tra padre e figlia erano frequenti. E' da capire se la giovane donna abbia agito per difendersi da un'aggressione del padre
2
Da segnalare che all'interno della stazione ferroviaria di Frosinone manca un sistema di videosorveglianza
3
E così, da cinquant'anni pare non si possa essere di "sinistra", senza essere antifascisti...
1
In questi giorni si sta diffondendo su Whatsapp un comunicato, divenuto virale, con un lungo elenco di nuovi autovelox
2
La cultura, se patrimonio condiviso, è elemento di identità e coesione sociale, oltre a costituire il vero valore aggiunto
3
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
4
Il giovane falciato nelle prime ore del mattino da un'auto, il cui conducente si è fermato a prestare soccorso. Un'intera comunità è sotto shock
5
"Restituiamo finalmente un futuro a 6 milioni e mezzo di persone che fino ad oggi hanno vissuto in condizione di povertà"
Il Quotidiano del Lazio è un marchio di Vergovich Comunicazione Srls.
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°8/13 del 17/05/2013

Direttore: Francesco Vergovich
P.iva n° 12555091003
info@ilquotidianodellazio.it

[ versione mobile ]