Giovedì 18 Luglio 2019 ore 06:43
ATTESA PER IL PRECONSIGLIO DEI MINISTRI
Decreto sicurezza bis. Tensione tra Salvini e Toninelli
Fondi per rimpatri e multe alle navi Ong. Disaccordo tra il ministro dellʼInterno e quello delle Infrastrutture

C'è anche un fondo per i rimpatri, con una dotazione iniziale di due milioni per il 2019, nella bozza del decreto sicurezza bis che arriverà nel preconsiglio dei ministri. Il documento prevede anche una multa, da 20mila a 50mila euro, per le navi che soccorrono migranti. Stretta sulle espulsioni degli stranieri condannati. Sui tempi del provvedimento, tensione tra Salvini e Toninelli, che teme di avere, con il decreto, meno poteri.Obiettivo del vicepremier Matteo Salvini è incassare uno dei provvedimenti più identitari della Lega e della sua stessa campagna per le Europee prima del voto. Ma Luigi Di Maio non ci sta. La strategia del Movimento è quella di rinviare un eventuale ok alla misura a dopo le Europee: troppi sono infatti i risvolti elettorali negativi che il provvedimento produrrebbe per i Cinque Stelle, che tra l'altro non paiono concordare neppure sul merito della proposta.

La tensione aumenta quando, mercoledì pomeriggio, il ministro per le Infrastrutture e i Trasporti Danilo Toninelli, il cui raggio di competenze risulterebbe di fatto limitato dal dl sicurezza bis, scandisce il suo stop. "Abbiamo il dl crescita, lo Sbloccacantieri. Dopo le elezioni e dopo l'approvazione di questi due decreti fondamentali per il governo valuteremo con serenità, e stando attenti a tutti i livelli del diritto, anche il decreto sicurezza bis", sottolinea il ministro M5s. Poco dopo Salvini ai cronisti alla Camera smentisce ad una ad una le parole di Toninelli. "Il decreto è pronto, il 20 va in Cdm", sottolinea il vicepremier, che incalza: "Non credo che la lotta alla camorra conosca pause elettorali, c'è la copertura, ci sono provvedimenti contro gli scafisti, c'è dentro tutto, non si capisce perché occorra aspettare".

L'obiettivo del Movimento è frenare l'iter del testo, seppur - sottolineano fonti di governo pentastellate - con "spirito costruttivo". E il Movimento ha intenzione di sedersi al tavolo "ben armato". Di certo, nei vertici del Movimento si ha la sensazione che l'obiettivo del decreto sia soprattutto quello di togliere poteri a Toninelli cercando di aggiustare il tiro anche sul nodo dei rimpatri. Per Salvini, invece, il provvedimento ha i caratteri della straordinaria necessità e urgenza e il vicepremier punta tutto sui suoi cavalli di battaglia: dalla stretta ai migranti e a chi li accoglie all'istituzione di un fondo ad hoc sui rimpatri da istituire alla Farnesina per incentivi ai Paesi d'origine che si mostrano più collaborativi. (fonte Tgcom24)

*Foto di archivio

LEGGI ANCHE:

Giro d’Italia. A Terracina Pascal Ackermann fa il bis

Mortale sulla Falerina direzione Fabrica di Roma: ragazzo fuori pericolo


ARTICOLI CORRELATI
Il ministro Toninelli si augura una “Soluzione in tempi rapidi”
Il centro sociale di via Capraia ha tentato di impedire a CasaPound e Borghezio di entrare nel quartiere Serpentara
In tutto sono quattro le persone fermate dalle Forze dell'Ordine
I PIU' LETTI IN POLITICA I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA I PIU' LETTI
1
"Restituiamo finalmente un futuro a 6 milioni e mezzo di persone che fino ad oggi hanno vissuto in condizione di povertà"
2
"Purtroppo, anche persone colte come Sgarbi, dimostrano di essere ignoranti a proposito della figura infermieristica"
3
Chiuse le indagini: la Raggi potrebbe rispondere di falso per la nomina di Renato Marra e di abuso d'ufficio per quella di Romeo
4
I controlli dei dipendenti pubblici assenti per malattia da settembre saranno svolti dell'INPS e non più dalle Asl e i medici potranno bussare alla porta dei malati più di una volta al giorno
5
"Era il polmone verde della città di Roma, con un'amministrazione comunale che si dimentica di organizzare la manutenzione, il controllo e la prevenzione"
1
In questi giorni si sta diffondendo su Whatsapp un comunicato, divenuto virale, con un lungo elenco di nuovi autovelox
2
La cultura, se patrimonio condiviso, è elemento di identità e coesione sociale, oltre a costituire il vero valore aggiunto
3
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
4
Il giovane falciato nelle prime ore del mattino da un'auto, il cui conducente si è fermato a prestare soccorso. Un'intera comunità è sotto shock
5
"Restituiamo finalmente un futuro a 6 milioni e mezzo di persone che fino ad oggi hanno vissuto in condizione di povertà"
Il Quotidiano del Lazio.it è un marchio di Associazione Culturale "Un Giorno Speciale".
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°8/13 del 17/05/2013

Direttore: Francesco Vergovich
P.IVA e C.F. 09678001000
info@ilquotidianodellazio.it

[ versione mobile ]