Lunedì 24 Giugno 2019 ore 20:06
SERIE A
Milan – Frosinone 2-0, i ciociari non riescono nell’impresa
Buona prova dei ciociari che escono però sconfitti dal match del "Meazza" contro il Milan

MILAN (4-3-3): Donnarumma; Abate (39’ st Conti), Musacchio, Romagnoli, Rodríguez; Kessié, Bakayoko (6’ st Cutrone), Çalhanoglu; Suso, Piatek (36’ st Castillejo), Borini.

A disposizione: Reina, A. Donnarumma, José Mauri, Zapata, Biglia, Laxalt.

Allenatore: Gattuso

FROSINONE (3-5-2): Bardi; Goldaniga, Ariaudo, Brighenti; Zampano, Paganini, Maiello, Sammarco, Beghetto (30’ st Valzania); Trotta (20’ st Dionisi), Ciano (33’ st Ciofani).

A disposizione: Iacobucci, Ghiglione, Molinaro, Simic, Errico, Cassata, Capuano, Kranjc, Pinamonti.

Allenatore: Baroni

Arbitro: sig. Gianluca Manganiello della sezione di Pinerolo (To); assistenti sigh. Giorgio Schenone della sezione di Genova e Alessandro Lo Cicero della sezione di Brescia; IV Uomo sig. Alessandro Pontera di Bologna; VAR Luca Pairetto di Nichelino (To); Assistente al VAR sig. Mauro Galetto di Rovigo.

Marcatori: 12’ st Piatek, 21’ st Suso.

Note: spettatori: 61.765; incasso di euro 1.478.395,23 compreso la quota abbonati; angoli: 7-5 per il Frosinone; ammoniti: 3’ st Abate; recuperi: 3’ st.

Tabellino a cura del sito www.frosinonecalcio.com

 

Finisce 2-0 per il Milan il match del “Meazza” contro il Frosinone, a segno Piatek e Suso. Partita tutto sommato equilibrata con il Frosinone che, con Ciano, sbaglia un rigore a inizio secondo quando il risultato era ancora fermo sullo 0-0.

Sono 23 sconfitte su 37 partite giocate per il Frosinone, numeri che certificano la retrocessione maturata sul campo. Il Milan invece dal canto suo può continuare la corsa alla Champions, sarà infatti decisivo l’ultimo turno di campionato. Che fosse una partita proibitiva per i ciociari lo si sapeva già, visto come è andata tre anni fa era però lecito aspettarsi quantomeno una prova d’orgoglio da parte dei ragazzi di mister Baroni. Il rigore sbagliato da Ciano pesa sul match, un eventuale gol avrebbe difatti indirizzato il match a favore dei ciociari. Da segnalare il ritorno al gol di Piatek nelle fila del Milan e la perla di Suso che fissa il risultato sul 2-0. Cornice di pubblico mozzafiato per l’ultima in casa dei rossoneri che coincide anche con l’ultima di Abate che lascia il Milan.

Il risultato è relativo per il Frosinone ormai da tempo condannato alla retrocessione, lo sa bene mister Baroni che commenta così il match sul sito ufficiale della squadra, www.frosinonecalcio.com:

Mister Baroni, al di là del risultato finale c’è un aspetto che lascia un pizzico di amarezza in più?

«La prestazione è stata quella che cercavamo davanti ad un pubblico importante contro una grande squadra. Peccato perché se fossimo andati in vantaggio potevamo mettere più pressione al Milan. La cosa che mi è piaciuta particolarmente è che la squadra è rimasta viva anche dopo il 2-0. Abbiamo continuato ad attaccare, c’è stata una grandissima parata di Donnarumma su Valzania e ci sono tantissimi aspetti positivi nella nostra prestazione anche in considerazione della classifica. Ci tenevo ad onorare la partita, a portare qui una squadra capace di farlo e questo obiettivo è stato centrato».

 


ARTICOLI CORRELATI
Ancora una sconfitta per il Frosinone con contestazione dei tifosi a fine partita, Stirpe manda tutti in ritiro
Terminata la sfida di San Siro tra Milan e Lazio, a spuntarla sono i rossoneri per 2-0 con le reti di Bacca e Niang
Nel posticipo della 24^ giornata di Serie A, la Lazio passa in vantaggio con la rete di Biglia su calcio di rigore, ma nel finale Suso realizza il definitivo 1-1
I PIU' LETTI IN SPORT I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA I PIU' LETTI
1
La Roma batte il Pescara in trasferta per 1-4 e guadagna punti sul Napoli, adesso a meno quattro in classifica
2
Seconda sconfitta di fila per la Lazio che dopo il KO contro la Fiorentina cade in casa contro l’Inter per 1-3 e rischia di perdere il quarto posto in classifica
3
Stasera torna il Derby del Cuore. Attori, cantanti e calciatori di Roma e Lazio si sfidano per solidarietà
4
Il giocatore era rientrato dal Pescara, che ha acquistato la metà di Caprari
5
Arriva il fischio finale, finisce in pareggio la grande sfida al San Paolo. Il Napoli è più tambureggiante in attacco, ma non trova il gol
1
Losanna premia la candidatura italiana
1
In questi giorni si sta diffondendo su Whatsapp un comunicato, divenuto virale, con un lungo elenco di nuovi autovelox
2
La cultura, se patrimonio condiviso, è elemento di identità e coesione sociale, oltre a costituire il vero valore aggiunto
3
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
4
Il giovane falciato nelle prime ore del mattino da un'auto, il cui conducente si è fermato a prestare soccorso. Un'intera comunità è sotto shock
5
"Restituiamo finalmente un futuro a 6 milioni e mezzo di persone che fino ad oggi hanno vissuto in condizione di povertà"
Il Quotidiano del Lazio.it è un marchio di Associazione Culturale "Un Giorno Speciale".
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°8/13 del 17/05/2013

Direttore: Francesco Vergovich
P.IVA e C.F. 09678001000
info@ilquotidianodellazio.it

[ versione mobile ]