Martedì 18 Giugno 2019 ore 13:02
RACCONTO
"Storie al confine". Artena, il triste racconto di un padre separato
Il papà: "Vedo mia figlia giocare con le bambole attraverso un cancello"

“Storie al confine”, la rubrica condotta da Fracesco Vergovich, all’interno di “Un Giorno Speciale” la bella trasmissione di Radio Radio, che si occupa di storie al limite della realtà. Ieri l’altro è intervenuto in Radio, un uomo di Artena, provincia di Roma, un padre separato che non nomineremo per ovvi motivi. In collegamento con lo studio anche Marco Guidi, editorialista ed ex inviato di guerra del Messaggero.

“Mi sono sposato nel 2006 e dopo quattro anni, nonostante non andassimo d’accordo, ho voluto fortemente un figlio ed è nata una bambina nel 2010 ha raccontato il papà separatoDopo due anni, poiché non andavamo d’accordo su nulla, ho deciso di staccare la spina e separarmi, anche per non litigare davanti a mia figlia. Poi abbiamo provato a rimetterci insieme ed ho rinunciato a tutto per loro. Quando mia moglie mi ha dato due ceffoni sono rimasto calmo, non ho reagito per amore della bambina, però ho deciso di andarmene via definitivamente. La mia ex ha cercato di riprendere in mano la situazione, ma io non ho voluto. Poi ho incontrato la mia attuale compagna che mi ha aiutato tanto; insieme a lei ho un bambino di nove mesi”.

“Purtroppo mia figlia non vuole più parlare con meha continuato il papà – mi vede come un mostro. Secondo quanto stabilito dal Giudice io ho il diritto di vederla il martedì ed i giovedì ed un fine settimana sì ed uno no, ma non riesco ad avvicinarla. La vedo che gioca con le bambole attraverso il cancello…Ho cambiato diversi avvocati, ma la situazione non cambia…Io verso alla mia ex il mantenimento regolarmente ogni 5 del mese, come stabilito dal Giudice...Lei lavora come insegnante di sostegno, ha a che fare con bambini problematici e dovrebbe capire che così fa molto male alla bambina”.

“Non posso giudicare però, primo la bambina è stata montata dalla madre, l’ha plagiata, secondo quest’odio contro il padre avrà sicuramente degli effetti a livello psicologicoha commentato Marco GuidiLa madre, instillandole l’odio giorno per giorno, si vendica della compagna del padre. E’ un problema drammatico.”

Vergovich: “Al di là di chi abbia la responsabilità nella fine di un rapporto, la separazione dovrebbe essere la fine del conflitto per entrambi. Purtroppo spesso ciò non accade. Ora cosa ti aspetti ?”

“Purtroppo la burocrazia in Italia va molto a rilento – risponde il papàHo fatto ricorso alla Corte di Appello ed ho perso rimettendoci 4 mila euro. Tutto pur di riprendere il rapporto con mia figlia. Ho fatto un percorso per avvicinare i due bambini, ma come posso parlare a mia figlia attraverso il cancello? Era fissata l’udienza per ottobre e l’hanno spostata a giugno prossimo. Spero che le cose cambino con l’ultimo Avvocato che si è preso a cuore la causa. Non dormo la notte perché non riesco a far conoscere mio figlio alla bambina che mi ha perfino sputato in faccia ed anche allora sono rimasto calmo. Prima non faceva nulla senza di me; quando era piccola la portavo sulle spalle, la accompagnavo e riprendevo da scuola. Io le voglio un bene dell’anima e piango. La mia ex ha trovato un nuovo compagno, persona intelligente, ma comanda pure su di lui. Non mi interessa nulla, mi preme solo riallacciare il rapporto con mia figlia per farla crescere nel miglior modo possibile”.

Noi de Il Quotidiano del Lazio ci auguriamo che il rapporto tra i genitori possa tornare sereno, soprattutto per il futuro dei bambini.         

LEGGI ANCHE:

Lara Caschera, candidata lista Artena Rinasce Felicetto Angelini Sindaco

Roma, stabile occupato, riattivata la corrente: aperta unʼinchiesta


ARTICOLI CORRELATI
Le storie che sentiamo in televisione a volte sono più vicine di quanto sembrino: violenza psicologica e una mamma tenuta lontana dal proprio figlio
A "Un Giorno Speciale" su Radio Radio vivace scambio di vedute sulla caccia. Tozzi: "I cacciatori sono dei poveracci"
Il metodo Di Bella è in grado di guarire il tumore alla prostata senza ricorrere alla chemioterapia o alla radioterapia
I PIU' LETTI IN CRONACA I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA I PIU' LETTI
1
In questi giorni si sta diffondendo su Whatsapp un comunicato, divenuto virale, con un lungo elenco di nuovi autovelox
2
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
3
Il giovane falciato nelle prime ore del mattino da un'auto, il cui conducente si è fermato a prestare soccorso. Un'intera comunità è sotto shock
4
Tre casi registrati tra Montesacro e il quartiere africano. Fatti che passano in secondo piano rispetto alle altre storie di cronaca nera
5
Lo ha detto l'avvocato del marinaio accusato dello stupro a Radio Cusano Campus: "Ha cambiato versione troppe volte"
1
Eleuteri, 67 anni, era uno dei feriti dell'esplosione dello scorso 10 giugno nel palazzo del Comune

2
Gli investigatori hanno passato al setaccio alcune telecamere che potrebbero avere inquadrato gli autori della rapina
3
La vittima, di 24 anni, era uno degli ospiti della cooperativa Arteinsieme di Itri
4
Intorno alle 20:00 un'imbarcazione privata è esplosa nella rimessa in via del Faro
5
Trasportato d'urgenza stamattina all'ospedale Santo Spirito è ricoverato in rianimazione
1
In questi giorni si sta diffondendo su Whatsapp un comunicato, divenuto virale, con un lungo elenco di nuovi autovelox
2
La cultura, se patrimonio condiviso, è elemento di identità e coesione sociale, oltre a costituire il vero valore aggiunto
3
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
4
Il giovane falciato nelle prime ore del mattino da un'auto, il cui conducente si è fermato a prestare soccorso. Un'intera comunità è sotto shock
5
"Restituiamo finalmente un futuro a 6 milioni e mezzo di persone che fino ad oggi hanno vissuto in condizione di povertà"
Il Quotidiano del Lazio.it è un marchio di Associazione Culturale "Un Giorno Speciale".
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°8/13 del 17/05/2013

Direttore: Francesco Vergovich
P.IVA e C.F. 09678001000
info@ilquotidianodellazio.it

[ versione mobile ]