Mercoledì 24 Luglio 2019 ore 06:20
SEQUESTRO DELLA GUARDIA DI FINANZA
Rifiuti, a Montalto di Castro (VT) una discarica abusiva accanto al mare
Tre persone denunciate con l'accusa di attività di gestione di rifiuti non autorizzata ai sensi di legge

Hanno sversato resti di auto e barche, pneumatici, pezzi di lastre di amianto, mattoni, guaine, ferro, imballaggi, contenitori in metallo e plastica, sfalci di potatura ed altri rifiuti in un'area di 65 ettari adibita a coltivazioni di ortaggi e colture varie a ridosso dal mare, a Montalto di Castro. Per questo la Gdf di Tarquinia e della Sezione Aerea di Pratica di Mare hanno sequestrato terreni e fabbricati per un valore complessivo di 10 milioni di euro.

I terreni, di proprietà di soggetti residenti nell'area Vesuviana del napoletano, erano poi confluiti nel Catasto edilizio urbano di Montalto di Castro, in virtù del piano regolatore vigente, che li aveva inseriti in zona adibita alla realizzazione di strutture turistico, ricettive alberghiere. Anche grazie all'intervento degli elicotteri è stato rilevato che all'interno del sito era stata realizzata una discarica abusiva di rifiuti, quasi tutti di natura speciale, pericolosi.

Inoltre è stata rilevata la presenza di una vasca scavata all'interno del sito con fondo ricoperto da vegetazione con colorazione tendente al giallo, facendo ritenere che il terreno recasse sostanze diverse da quelle presenti nella zona circostante.

All'interno della stessa vasca sono stati notati fusti di colore celeste astrattamente riconducibili ai barili utilizzati per lo smaltimento dei rifiuti pericolosi. Rilevata anche la presenza di notevoli accumuli di rifiuti racchiusi all'interno di bustoni e coperti da teli.

Individuate, inoltre, tracce di una possibile attività di interramento di altri rifiuti, al momento non individuati, circostanza che sarà oggetto di successive ed approfondite indagini, anche alla luce del fatto che in superficie si procede alla normale coltivazione di ortaggi con conseguente potenziale minaccia alla salute delle persone. Il giudice ha quindi disposto il sequestro preventivo dell'area per evitare che la libera disponibilità della stessa possa aggravare o protrarre le conseguenze del reato di attivita' di raccolta illecita di rifiuti speciali. All'esito delle indagini sono stati denunciati 3 soggetti per il reato di attività di gestione di rifiuti non autorizzata ai sensi dell'art. 256 D.Lvo 152/2006.

(Ag. Dire)

 

Leggi anche:

Guidonia Montecelio, avviata rimozione discarica abusiva Albuccione

Roma, vasto incendio in una discarica abusiva nel quartiere Collatino


ARTICOLI CORRELATI
I PIU' LETTI IN CRONACA I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA I PIU' LETTI
1
In questi giorni si sta diffondendo su Whatsapp un comunicato, divenuto virale, con un lungo elenco di nuovi autovelox
2
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
3
Il giovane falciato nelle prime ore del mattino da un'auto, il cui conducente si è fermato a prestare soccorso. Un'intera comunità è sotto shock
4
Tre casi registrati tra Montesacro e il quartiere africano. Fatti che passano in secondo piano rispetto alle altre storie di cronaca nera
5
Lo ha detto l'avvocato del marinaio accusato dello stupro a Radio Cusano Campus: "Ha cambiato versione troppe volte"
1
Nonostante i divieti e i servizi offerti dagli stabilimenti balneari, resiste il pranzo al sacco in spiaggia...
2
Quattro sono risultate rubate negli ultimi mesi a Roma e una a San Felice Circeo, mentre le altre 8 sono risultate coinvolte in falsi sinistri stradali
3
I due avevano rapinato anche un'area di servizio a Terni. Ora si trovano nel carcere di Vazia
4
Uno degli indagati è stato arrestato, si tratta di un ragazzo romeno di 25 anni, degli altri due gli inquirenti stanno ancora seguendo le tracce
5
Tra tentativi di insabbiamento e fake news, il punto sullo scandalo degli affidi illeciti di bambini a scopo di lucro
1
In questi giorni si sta diffondendo su Whatsapp un comunicato, divenuto virale, con un lungo elenco di nuovi autovelox
2
La cultura, se patrimonio condiviso, è elemento di identità e coesione sociale, oltre a costituire il vero valore aggiunto
3
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
4
Il giovane falciato nelle prime ore del mattino da un'auto, il cui conducente si è fermato a prestare soccorso. Un'intera comunità è sotto shock
5
"Restituiamo finalmente un futuro a 6 milioni e mezzo di persone che fino ad oggi hanno vissuto in condizione di povertà"
Il Quotidiano del Lazio.it è un marchio di Associazione Culturale "Un Giorno Speciale".
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°8/13 del 17/05/2013

Direttore: Francesco Vergovich
P.IVA e C.F. 09678001000
info@ilquotidianodellazio.it

[ versione mobile ]