Lunedì 19 Agosto 2019 ore 01:35
Le aste online, il nuovo fenomeno che spopola nel web
Oggi gli acquisti online non si concretizzano esclusivamente nell’ambito degli e-commerce tradizionali

Oggi gli acquisti online non si concretizzano esclusivamente nell’ambito degli e-commerce tradizionali: l’esperienza di shopping telematico può assumere anche delle peculiarità più ludiche e divertenti facendo riferimento ai siti web di aste online.

Questi speciali siti Internet offrono appunto la possibilità di partecipare a delle vere e proprie aste, alle quali possono concorrete tutti gli utenti iscritti.

In queste piattaforme capita di trovare davvero di tutto, dagli elementi d’arredo agli oggetti tecnologici, dai buoni Amazon alle ricariche telefoniche, e le aste sono attive 24 ore su 24.

Accade, talvolta, di leggere recensioni in cui si racconta di aver acquistato oggetti dal notevole valore commerciale ad un prezzo a dir poco esiguo, ma come può essere possibile questo?

A primo acchito, dinanzi a opinioni simili non si può che pensare che si tratti di recensioni “pilotate” per fini di marketing, in realtà simili affari sono concretamente possibili e trovano una spiegazione logica.

Un e-commerce tradizionale non potrebbe che andare in perdita, laddove vendesse a pochi euro un oggetto che ne vale centinaia, ma non si può dir lo stesso per quel che riguarda i siti di aste online, per il semplice motivo che tali siti web riescono a sviluppare i loro guadagni valorizzando molteplici canali.

Nella grande maggioranza dei casi, questi siti Internet prevedono un pagamento per ogni singolo rilancio: il prezzo di un rilancio è contenuto, dunque non rende di certo meno conveniente la possibilità di assicurarsi un prodotto ad un prezzo ben lontano da quello di listino, tuttavia tale sistema consente alla società che gestisce il sito di sviluppare dei guadagni molto considerevoli.

In ogni minuto, infatti, in questi siti Internet si effettuano molteplici rilanci nelle varie aste attive, si può quindi immaginare come sia corposo il giro d’affari generato da questi siti Internet.

Questa, in realtà, è solo una delle motivazioni che spiegano come sia possibile che questi siti Internet svendano dei prodotti a cifre così esigue.

Va rilevato infatti che in molti casi i brand produttori donano i loro articoli a questi siti Internet, per il semplice fatto che la loro presenza all’interno della piattaforma è molto preziosa ai fini del marketing, inoltre molti di questi siti web monetizzano tramite ulteriori canali, come ad esempio le inserzioni pubblicitarie.

Alla persona che si chiede, legittimamente, se sia davvero possibile riuscire a cogliere simili occasioni nei siti di aste online, si può quindi rispondere in modo affermativo, ma ciò ovviamente non significa che questi siti Internet siano una fucina di “miracoli”.

L’occasione può capitare, senza dubbio, ma non è la regola, dal momento che ogni asta è del tutto subordinata al comportamento degli offerenti.

È questo, dunque, il corretto modo di intendere le aste online, e ovviamente è molto importante far riferimento solo alle piattaforme più accreditate.

Un sito Internet molto blasonato per quel che riguarda le aste online è ad esempio Bidoo, piattaforma trasparente ed affidabile la quale, peraltro, è stata progettata e lanciata online da una start up di giovani italiani.

Per approfondire il funzionamento di questa piattaforma si può visitare il relativo sito Internet ufficiale, oppure ci si può rivolgere al canale Telegram ufficiale Bidoo Italia.


ARTICOLI CORRELATI
I PIU' LETTI IN RUBRICHE I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA I PIU' LETTI
1
Centoquindici i fuochi d'artificio sparati sul mare per salutare il doppio compleanno dei festeggiati
2
Luttuosi, snob e cattivi
3
Il magnate uzbeko Alisher Usmanov, amante dell'arte, ha un patrimonio stimato intorno ai 14 miliardi di euro
4
Nella canzone il rocker attacca i legali che "alzano il calice al cielo sentendosi Dio" per il ritardo delle sentenze
5
Se la cartella allegata alla Pec è in formato ‘pdf’, la notifica non può ritenersi valida
1
Uno degli strumenti fondamentali da utilizzare a tale scopo è sicuramente un timbro
1
In questi giorni si sta diffondendo su Whatsapp un comunicato, divenuto virale, con un lungo elenco di nuovi autovelox
2
La cultura, se patrimonio condiviso, è elemento di identità e coesione sociale, oltre a costituire il vero valore aggiunto
3
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
4
Il giovane falciato nelle prime ore del mattino da un'auto, il cui conducente si è fermato a prestare soccorso. Un'intera comunità è sotto shock
5
"Restituiamo finalmente un futuro a 6 milioni e mezzo di persone che fino ad oggi hanno vissuto in condizione di povertà"
Il Quotidiano del Lazio.it è un marchio di Associazione Culturale "Un Giorno Speciale".
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°8/13 del 17/05/2013

Direttore: Francesco Vergovich
P.IVA e C.F. 09678001000
info@ilquotidianodellazio.it

[ versione mobile ]